lunedì 6 settembre 2010

PIZZA E FOCACCIA


Questa foto l'ho scattata dopo qualche giorno...altra pizza con tonno e olive nere!

Di solito questo è il menù del pranzo del sabato… essendo a casa dal lavoro e avendo poco tempo a disposizione (perché il sabato mattina è dedicato alle faccende domestiche), la pizza è il piatto più comodo che riesco a fare! La farcitura varia a seconda di ciò che piange nel frigorifero, urlando vendetta se non lo mangi subito!



La ricetta di questa pizza (o focaccia) semplice semplice, l’ho trovata sul forum della Cucina Italiana, postata da Annamaria. Appena letta, me ne sono subito innamorata! E’ veramente facile da fare ed il risultato è soddisfacente. Riporto di seguito la ricetta e il procedimento, con qualche piccolissima modifica. Con queste dosi, essendo in casa solo in due, preparo una teglia di pizza e una bella focaccia rotonda.



Ingredienti:


500 gr di farina (io generalmente 250 gr manitoba + 250 gr farina 00)


½ cubetto di lievito di birra


1 bicchiere di latte


1 bicchiere d’acqua


½ cucchiaino di sale


1 cucchiaino di zucchero


2 cucchiai d’olio (io vado ad occhio)



Procedimento:


Sciogliere il lievito in una ciotolina con l’acqua e il latte tiepidi.


In una terrina mescolare la farina (io l’ho setacciata) con l’olio, aggiungere l’acqua e il latte con il lievito, il sale e lo zucchero fino a che si amalgami il tutto, poi sulla spianatoia impastare il tutto. L’impasto è piuttosto molle, ma va bene così.


Lasciare lievitare per almeno un’ora e mezza.


Stendere l’impasto (nel mio caso poco più di metà) sulla placca del forno ricoperta da carta da forno (io non l’ho unta d’olio, come prevedeva la ricetta originale, perché, con il mio forno, si forma una crosticina che né a me né ad Ale piace). Lasciare lievitare ancora un’ora. Una volta pronta farcire a seconda dei gusti. Nel caso della mia pizza di oggi: salsa di pomodoro, olive nere, fontina, prosciutto cotto e origano.


All’altra metà dell’impasto, generalmente, aggiungo del rosmarino tritato grossolanamente e preparo una focaccia. A differenza della pizza, preparo un’emulsione con acqua e olio evo e spennello la superficie, aggiungendo sale grosso.


Questa focaccia l'ho fatta dopo qualche giorno, senza rosmarino


10 commenti:

  1. che voglia di pizza!:D e per un po' tocca saltare, mananggia a sto lievito!

    RispondiElimina
  2. No... mi spiace Genny! La mangerò io per te! ;-D

    RispondiElimina
  3. Ciao!!!!!
    ...da amante della pizza e dei piatti fast e "comodi" non posso far altro che apprezzare il tuo post!!!!
    A presto

    RispondiElimina
  4. Grazie ragazze... un abbraccio!

    RispondiElimina
  5. non tentarmi dai.......così dice una canzone di B.Antonacci.
    Io lo dico a te abbi pietà ti prego sono a dieta ma alla pizza difficilmente resisto.
    Complimenti.
    A presto.

    RispondiElimina
  6. Grazie Gina... cercherò di aver pietà! ;-D Un bacio

    RispondiElimina
  7. complimenti.. questa focaccia mi ha semplicemente stregato...

    RispondiElimina
  8. Grazie Fabiana! E' semplicissimissimissima!!!! ;-)

    RispondiElimina
  9. Che buona deve essere, e poi abbastanza veloce da fare.
    la proverò sicuramente, quando non ho tempo di aspettare il lievito madre.
    Bacioni

    RispondiElimina

Stampa e PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...