mercoledì 6 ottobre 2010

PANINI AI SEMI DI PAPAVERO E FORMAGGIO



Questi piccoli panini forse a tanti non diranno granchè, ma per me sono importanti perché vogliono essere la mia prima ricetta coi semi di papavero! Questi benedetti semi! Tanto cercati (ma tanto!!!)… E’ doveroso ringraziare, a tal proposito, colei che più di tutte le foodblogger mi ha colpito per la sua semplicità e fiducia (soprattutto fiducia, è non è da tutti): la cara Libera. A lei, nel mio piccolo, dedico ognuna di queste ricette, che avranno come ingrediente i semi di papavero (l’ingrediente che ci ha unite). A pensarci bene, sto associando ognuna di voi ad un ingrediente o a una ricetta (è normale?), forse perché così mi è più facile ricordarvi!?! Mah…
P.S. – Ziopiero, le tagliatelle sono in produzione! ;-)

Ingredienti
300 gr di farina
40 gr di burro
1 dl di latte
70 gr di provolone dolce
30 gr di pancetta affumicata
15 gr di lievito di birra
3 cucchiai di panna
semi di papavero
sale

Procedimento
Impastate la farina con il latte tiepido dove avete sciolto il lievito, il burro e un pizzico di sale. Formate una palla e lasciatela lievitare fino al raddoppio del suo volume. Lavorate ancora l’impasto incorporandovi due cucchiai abbondanti di semi di papavero, poi ricavatene tante palline (a me ne sono uscite 10) e fatele lievitare per circa un’ora. Schiacciatele un po’ e cuocetele in forno preriscaldato a 180°C per 15 minuti. Nel frattempo preparate il ripieno: sciogliete a fuoco basso il provolone grattugiato con la panna e la pancetta a cubetti. Quando i panini sono cotti, sforna teli e tagliate loro la calotta, svuota teli senza romperli e riempi teli con il composto. Passate in forno a 200°C per pochi minuti prima di servire.

20 commenti:

  1. Che buoni questi panini! io i semi di papavero li trovo con facilità mentre ancora non ho trovato quelli di zucca! bacio

    RispondiElimina
  2. questi panini sono davvero fantastici...io non ho ancora provato i semi di papavero, però mi incuriosiscono moltissimo...

    RispondiElimina
  3. Buonissimi e bellissimi questi panini gia' pronti con la loro farcitura!!!Bravissima!!!

    RispondiElimina
  4. Troppo invitanti...e quanto attirano questi semi di papavero!!! Brava Chiari!!

    RispondiElimina
  5. Tagliatelle già in produzione? Quindi saranno pronte per pranzo? :))

    /se mi posso permettere, dimezza il lievito ;-)

    RispondiElimina
  6. Grazie a tutte!
    Ziopiero l'avevo già fatto!! ;-)

    RispondiElimina
  7. PS - Le dosi indicate sono quelle del Cucchiaio d'Argento, ma io avevo in casa solo meno di mezzo panetto di lievito... mi è andata bene! :-)

    RispondiElimina
  8. Grazie Kiarina, mi hai fatto scendere la lacrimuccia, questi panini sono la fine del mondo..meno male che hai lo zio Piero che ti da consigli, io non ho l'età per fare la ua nipotina e mi devo un pò arrangiare ;-) (scherzo)

    RispondiElimina
  9. golosissimi, complimenti...li mangerei tutti, che fameeeeee!!!

    RispondiElimina
  10. Tesoro ma che meraviglia..mi brontola lo stomaco!!Questi panini sono bellissimi e sfiziosi, brava!!Bacioni

    RispondiElimina
  11. A mio avviso 15 gr di lievito di birra per 300gr di farina è una bella bomba. Sui libri e/o riviste molte ricette di lievitati vengon date abbondando il lievito per velocizzare i tempi e non scoraggiare gli esecutori; se ti dicessi che si posson fare 10 kg di pane con solo 1gr di lievito? (si, hai letto bene, un grammo!!!)

    :)

    /accantoalcamino: ahahahah, che c'entra, mica è detto che i nipoti debban esser più piccoli...
    ;-)

    RispondiElimina
  12. Ma che bei panini!!!...e devono essere buonissimi!!!

    RispondiElimina
  13. 1 gr di lievito x 10 kg di pane? Non ci credo....

    RispondiElimina
  14. ...Guarda qui ;-)
    All'epoca ne facevo 6-7 chili. Adesso arrivo anche a 10 ;-)

    E' inutile dirti che è un pane fantasticamente leggero. Provare per credere ;-)

    RispondiElimina
  15. ciao kiarina..
    questi panini sono eccezionali..complimenti
    un abbraccio da lia

    RispondiElimina
  16. un'idea decisamente geniale!!

    RispondiElimina
  17. ammazza che buoni! complimenti!!!

    RispondiElimina
  18. Non sono l'autrice di questa idea geniale... la ricetta l'ho trovata sul Cucchiaio d'argento e prevedeva il rosmarino tritato al posto dei semi di papavero... ;-)

    RispondiElimina
  19. Ziopiero ho visto il video...scusa il mio scetticismo, sono come S.Tommaso! Beh, incredibile... se guardi le dosi scritte in ogni ricettario c'è uno spreco di lievito allucinante... ma che lavoro fai???

    RispondiElimina
  20. ahahah, un lavoro che non ha nulla a che vedere con la cucina o con il pane!!!

    Ora, però, le istruzioni le hai, per cui seguile alla lettera e vedrai che rimarrai senza parole, dopodiché sentirai la differenza tra una bomba chimica e un pane come si deve ;-)

    RispondiElimina

Stampa e PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...