martedì 25 ottobre 2011

PASTA, PATATE e SEDANO


Mamma mia ragazze, questi sono giorni di fuego, sia a casa che al lavoro... mille cose da fare e troppo poco tempo per farle! Ci vorrebbero le giornate da 48 ore per poter star dietro a tutto, mannaggia al pesce cane!
Ieri sera, io e la mia dolce metà, ci siamo seduti a tavola per cenare alla bellezza delle 21,30! Premetto che ero in piedi dalle 6,30... non ce la posso fare! :-(((
Ci siamo scaldati e coccolati con questa pasta calda che mi faceva sempre la mia mamma quand'ero piccola...sa tanto di casa...poi fa bene e ti scalda veramente il cuore! Ad Ale non piacciono le paste particolarmente "brodose", quindi la mia versione sarà sempre piuttosto asciutta, ma sotto vi riporto le dosi corrette (prese dal "Cucchiaio d'Argento"), poi vedete voi cosa vi piace di più! :-D

Ingredienti per 4 persone:
200 gr di ditalini
4 patate
2 coste di sedano
50 gr di pancetta (io non l'ho messa)
1 carota
concentrato di pomodoro (per me Mutti)
formaggio grattugiato
olio extra vergine di oliva
sale
pepe nero macinato Tec-Al

Tritate la carota e due coste di sedano, insaportiteli in una casseruola ((per me la casseruola  Ballarini Greenline) con tre cucchiai d'olio. Aggiungete la pancetta a dadini (se la desiderate) e mescolate. Unite le patate a cubetti e versate nel recipiente un litro d'acqua calda. Coprite e cuocete per mezz'ora. Insaporite con un cucchiaio di concentrato di pomdoro (Mutti), sale e pepe. Aggiungete acqua se occorre, mettete la pasta e portate a cottura. Servite con formaggio grattugiato a parte (io ho usato la splendida grattuggia Microplane, serie Gourmet).

38 commenti:

  1. Buona la faccio spesso nel periodo invernale e uso proprio come pasta i tubetti.

    RispondiElimina
  2. questa pasta e' buonissima!!!
    la faccio anche io ma puntualmente senza sedano perche' non ne ho mai in casa!!
    ciao carla

    RispondiElimina
  3. mmm la pasta e patate è un classico che scalda sempre il mio inverno.... :), la adoro!!!!

    RispondiElimina
  4. Mai fatta una pasta e patate.. deve essere buona! baci e buona giornata .-)

    RispondiElimina
  5. mmhmhmhm, anch'io la faccio così solo leggermente più brodosa, e sai cos'altro aggiungo? un ingrediente speciale, la scorza del parmigiano, grattata in superfice, la tuffo dall'inizio nell'acqua e a fine cottura ti ritrovi questi pezzetti di scorza di parmigiano morbidi e filanti, che danno sapore alla pasta.

    RispondiElimina
  6. Una pasta che anche a casa mia va alla grande, ci piace un sacco! La ricetta è un po' diversa ma la tua mi incuriosisce, con la pancetta e le carote.
    Io, a volte, unisco alla fine pezzetti di provola.
    A presto!

    RispondiElimina
  7. molto buona, quello che ci vorrebbe in questa giornata uggiosa!

    RispondiElimina
  8. anch'io amo le versioni più "asciutte"...ottima!

    RispondiElimina
  9. evvero.. la faceva anche la mia mamma.. mi hai ricordato l'infanzia.. ciao Kiara

    RispondiElimina
  10. La preparava sempre la mia nonna quando ero piccola, e io la detestavo. Ora che la mia nonna non c'è piu' invece non so cosa darei per mangiarne un piattone dei suoi !!!
    Intanto pero', io provo la tua versione !!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  11. Buona e saporita e scalda il cuore!!
    bravissima baciotti

    RispondiElimina
  12. A chi lo dici!!! 48 ore forse neanche basterebbero!!! Meno male che alla fine ci si può sedere e coccolarsi davanti un piatto così rassicurante!!! Ottima la pasta e patate e anche a me piace poco brodosa!!! Un bacione...

    RispondiElimina
  13. la adoro! x me è davvero un comfort food!

    RispondiElimina
  14. ma che piatto confortante!!!! dai che ce la fai!!!! come dice mio marito quando passiamo questi momenti vedrai che è solo per poco... un bacione

    RispondiElimina
  15. vi siete fatti una coccola meravigliosa...
    i giorni ci vorrebbero da 72 ore!!

    RispondiElimina
  16. che buono questo piatto, in questo periodo dell'anno invita parecchio!

    RispondiElimina
  17. In quanto a consistenza siamo daccordo, anche a me la pasta con le patate piace asciutta, come quella che hai fatto tu: da leccarsi i baffi!! :)
    Bacione

    RispondiElimina
  18. La faccio anch'io una versione simile alla tua, ed è vero, è una pasta che sa di casa e di famiglia...a presto...

    RispondiElimina
  19. Ciaoooo...oggi ho fatto la tua stessa pasta...stesso formato più ceh altro..la prossima volta la provo come la tua =) buon pomeriggio intenso!

    RispondiElimina
  20. Ti capisco, anche a me le giornate non bastano per fare tutto, i bambini ti assorbono tutto il tempo, per fortuna che sono ancora in maternità, non oso pensare a quando tornerò al lavoro!!
    Sai che non ho mai fatto pasta e patate? Inizierò dalla tua versione sembra molto buona!

    RispondiElimina
  21. Mi hai ricordato la mia infanzia:mia mamma la faceva sempre!La fa ancora però non la mangio più perchè non abito poù con lei!:-) Lolly

    RispondiElimina
  22. Ottima idea, Kiara, non ci avrei mai pensato! Hai avuto un'idea veramente originale!

    RispondiElimina
  23. a me piacciono entrambe le versioni sia più che meno brodose,a nche qui il tempo vs troppo veloce...un bacione

    RispondiElimina
  24. parli di tempo che non basta!? da noi le giornate sono....come ha detto una mia cara amica..intense!!! e ti ho detto tutto!!
    poi alla sera ...una minestra!!!!
    un bacio
    Marisa

    RispondiElimina
  25. Questa ricetta non la facevo da tanto tempo! E' molto buona e gustosa! Ciao

    RispondiElimina
  26. deve essere squisita tesoro, la voglio provare... amo le cose leggere ma di gusto!

    RispondiElimina
  27. Kiara sai che è il mio piatto preferito in assoluto??? :P

    RispondiElimina
  28. ciao Kiara
    è una delle classiche minestre scaldacuore.
    Io adoro le minestre con le patate ma il capitano glissa sempre quando le propongo :((
    mi sa proprio che un giorno di questi me la preparo per coccolarmi e ricordarmi anch'io della mia mamma!!
    baci

    RispondiElimina
  29. ...Ho guardato questa pasta e ho pensato che è una di quelle paste delle mamme o delle nonne....poi leggendo ho letto che era proprio così....e trovo che queste sono le ricette e le cenette migliori....un bacino la stefy

    RispondiElimina
  30. ciao Kiara, una zuppa/pasta interessante e gustosa. Anch'io preferisco la versione senza pancetta. Un ottimo piatto che "sa di casa" per la tua piccolina... Un bacione

    RispondiElimina
  31. che buona questa pasta,mi ricorda vagamente un piatto simile che mi preparava mia nonna.....deve essere buonissima!!!!

    RispondiElimina
  32. Io cosi' la faccio a mo' di minestra, mio figlio ti adorerebbe visto che a lui la minestra la vuole asciuttissima e quindi e' li' che scooooola e scoooola ahahah sei bravissima e complimenti x il blo ti seguo di corsa!!! ;-)

    RispondiElimina
  33. Avrei giurato fosse zucca... invece no. Riguardo la foto, rileggo gli ingredienti! Che bello che sia una carota, io odio pulire la zucca... non sono proprio capace! Ottima scusa per ripetere presto questa ricetta!

    Buona notte (adesso crollo anche io) e a presto!
    Mari

    RispondiElimina
  34. Questa pasta fa molto infanzia anche a me! E che buona che è!! Da un sacco che non la mangio!

    RispondiElimina
  35. La pasta e patate...l'adoroooo!!! Buonissima di questi periodi la mangerei sempre!!!

    RispondiElimina
  36. e si anche la mia mamma me la faceva spesso da piccina però come hai detto tu un pò più brodosa ma io la faccio quasi come te...
    baci da lia

    RispondiElimina
  37. Ciao! Bello il tuo blog, sei davvero brava in cucina!
    Questa pasta mi ha attiratu subito alla vista, poi ho letto gli ingredienti e mi è piaciuta ancora di più! Che bello che non hai messo la pancetta!!! Da provare!

    RispondiElimina

Stampa e PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...