martedì 21 gennaio 2014

CAKE alle CAROTE di Luca Montersino


Vassoio Easy Life Design
Eccomi di nuovo qui…è passata una settimana dall’ultima volta che ho scritto. Ormai, tenere un blog, è equivale a scrivere un diario, con la sola differenza che non è propriamente segreto. Ma questo è il bello! Condividere! Offrire del proprio agli altri…avere qualcosa in comune a tutti voi. Bene, oggi voglio condividere questo splendido dolce. E’ una ricetta del Maestro, che io riporto pari pari con le mie modifiche tra parentesi.
Ingredienti:
125 g di tuorli
50 g di fruttosio (per me 70 g di zucchero semolato Zefiro Eridania)
25 g di miele di fiori d’acacia (per me un cucchiaino di miele biologico d’acacia Mielbio Rigoni di Asiago)
325 g di albumi
100 g di fruttosio (per me 100 g di zucchero semolato Zefiro Eridania)
300 g di mandorle non pelate
50 g di mandorle a filetti
200 g di carote
125 g di farina 00 (per me Dolci e Sfoglie Molini Rosignoli)
10 g di baking (lievito chimico)
sale
buccia di arancia grattugiata
burro e farina per lo stampo

Per la finitura:
150 g di cioccolato fondente al fruttosio (per me cioccolato fondente Witor’s)
20 g di mandorle a bastoncino
50 g di carote
due cucchiai di panna fresca
1 cucchiaio miele biologico d’acacia Mielbio Rigoni di Asiago
Note personali: rispetto alle dosi dettate dal Maestro, io le ho praticamente dimezzate. Ho sostituito il fruttosio (che non avevo) allo zucchero. Il fruttosio ha un potere dolcificante quasi doppio rispetto allo zucchero bianco, quindi le quantità di zucchero che io ho usato sono ridotte in proporzione. Come potete notare non contiene grassi, né burro, né olio, quindi non fa del tutto male alla linea :-). Il risultato è un cake molto delicato e morbido, dalla consistenza non stopposa, che si scioglie in bocca. Dovessi rifarlo una seconda volta (e succederà…), ridurrò ulteriormente le dosi di zucchero, ma questo per un mio gusto personale.
Procedimento:
Montate i tuorli con i 50 g di fruttosio (che io ho sostituito a 70 g di zucchero) e il miele di acacia; a parte, invece, montate gli albumi con 100 g di fruttosio (che io ho sostituito a 100 g di zucchero). Per montare gli albumi, utilissimo e pratico lo sbattitore elettrico Russel Hobbs.
Nel frattempo riducete il polvere le mandorle non pelate e miscelatele alla farina, al baking e al sale.
Grattugiate le carote a julienne fine. Miscelate delicatamente dal basso verso l’alto i tuorli e gli albumi montati, quindi incorporate tutte le polveri e infine le carote a julienne, la buccia di arancia e le mandorle a filetti (che io non ho messo).
Riempite fino a ¾ uno stampo da plumcake, imburrato e infarinato, quindi infornate a 170°C per 15-20’ (io ho dovuto aumentare i minuti, portando la cottura fino a 45’. Per esser sicuri, fate la prova stecchino). Una volta raffreddato il dolce, glassatelo. Io ho preferito usare questa glassa, sciogliendo 150 g di cioccolato fondente di ottima qualità con la panna e il miele.
Vassoio Easy Life Design

11 commenti:

  1. Questa torta ho un aspetto proprio fantastico...Deve essere strepitosa!!!

    RispondiElimina
  2. Acciderboli quanto avrei voluto vedere l'interno di questa deliziosa torta!! Bravissima Chiara!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Erica! Le foto dell'interno erano penose...fatte in fretta e furia perchè dovevano sbaffarsela.... :-)

      Elimina
  3. La gioia della condivisione che ti dà il blog è favolosa! Grazie a te che condividi con noi queste chicche golose!

    RispondiElimina
  4. Quando dici Montersino dici bontà... e tu sei stata un'ottima esecutrice!!!!!!!

    RispondiElimina
  5. quanto tempo non faccio una torta alle carote!!! e questa è davvero un'ottima ricetta!

    RispondiElimina
  6. Cake favoloso e meravigliosa!! anche una volta a settimana va benissimo cara!! gnammy! buona giornata!!

    RispondiElimina
  7. mamma mia e' bellissimo, altro che il mio!!!

    RispondiElimina
  8. No ma quel cioccolato che cola? vogliamo parlarne? Un dolce strepitoso a dir poco! D'autore, oltretutto...
    copio, baci
    simo

    RispondiElimina
  9. Ma è bellissima e con quel cioccolato che cola la rende molto goduriosa. Tu a Montersino gli fai un baffo!!! :-)

    RispondiElimina

Stampa e PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...