domenica 20 luglio 2014

Torta fredda di patate, fagiolini e raspadura con salsa tonnata

Il mese scorso ho saltato il giro perchè ero al mare, ma stavolta non manco! Eccomi al consueto appuntamento con L'Italia nel piatto! Il tema di luglio riguarda i piatti freddi. Qui nel lodigiano le temperature non sono esorbitanti (a parte questi ultimi giorni), ma una bella ricettina fresca è comunque l'ideale, se poi tipica del luogo o realizzata con prodotti nostrani (come nel mio caso) è ancora più gradita! La mia proposta è una torta salata atipica. La base non è fatta nè di pasta sfoglia nè di pasta brisèe ma bensì con pane in cassetta tostato. La raspadura conferisce quel tocco di sapore in più! Provare per credere...
Ingredienti per 8 persone:
750 g di patate
120 g di fagiolini lessati
80 g di tonno sott’olio Mareblu
40 g di raspadura (sottilissimi petali di formaggio grana lodigiano)
7 fette di pancarré
capperi sotto sale
prezzemolo
peperoncino fresco
limone
olio extra vergine di oliva
sale
Lessate le patate con la buccia. Intanto preparate una base di pancarré: rifilate tutte le fette eliminando la crosta (che io non ho buttato, ovviamente. Se la tagliate a cubetti potete farla saltare in padella, con un filo di olio extra vergine, ottenendo così dei gustosi crostini) e giustapponetele su una teglia coperta con carta da forno, formando una superficie uniforme e aiutandovi con un coppapasta rettangolare o un anello, aggiustatele al suo interno (io mi sono aiutata con l'anello regolabile rettangolare Guardini). Irrorate la superficie di pancarré con dell’olio extra vergine di oliva quindi infornate a 200°C finchè non sarà tostato. Pelate le patate e schiacciatele grossolanamente con una forchetta; conditele con olio, sale e un cucchiaio di prezzemolo tritato. Distribuite il composto di patate sopra il pancarré, livellandolo bene. Fate poi uno strato con i fagiolini tagliati a tocchetti, quindi andate a ricoprire con la raspa (noi lodigiani ne abbreviamo il nome così).
Frullate il tonno con un cucchiaio di capperi dissalati, 50 g d’acqua, un cucchiaio di succo di limone, 25 g d’olio e peperoncino fresco a piacere (facoltativo) ottenendo così un’ottima salsa tonnata che accompagnerete alla torta.

16 commenti:

  1. Ancora meglio direi! si fa prima ed è perfetta così :)

    RispondiElimina
  2. La raspadura mi fa letteralmente impazzire, la metterei ovunque, e con questa torta deve essere una bontà! Bacioni

    RispondiElimina
  3. Non ho mai assaggiato la raspadura, il suo sapore a cosa lo posso avvicinare? Il bello di avere un blog è proprio questo, conoscere le tante prelibatezze della nostra penisola. L'aspetto della torta è davvero invitante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Barbara! La raspa non è nient'altro che grana (nel mio caso, grana lodigiano, più saporito del grana padano) tagliato in sottilissimi veli...viene utilizzato un apposito strumento per farlo...la consistenza è così impalpabile che si scioglie in bocca all'istante!

      Elimina
  4. ricetta pure velocissima... interessante davvero! bacioni!!!

    RispondiElimina
  5. una torta salata invitante e bella fresca per questo periodo! la raspadura poi....ne mangerei a valanghe! bel piatto estivo!
    un bacione

    RispondiElimina
  6. Conosco il tipo di abbinamento e mi piace moltissimo, la raspadura è la ciliegina sulla torta per una bella ricetta fresca e ideale per l'estate.
    Un abbraccio ;)

    RispondiElimina
  7. Intrigante insieme di sapori, mi piace ^_^ Fresco, veloce e appagante. Brava!!

    RispondiElimina
  8. Mi piace tantissimo la raspadura! L'ho assaggiata da pochissimo e direi che somiglia ad alcuni formaggi ben stagionati trentini. L'idea di assaggiarla su questa facile ricetta mi intriga!Bravissima!!Un bacione

    RispondiElimina
  9. Bellissima questa torta estate, piena di freschezza.
    Adoro gli ingredienti che hai usato.
    Bravissima

    RispondiElimina
  10. Un piatto veloce che può esser il punto di partenza per creare tante altre ricette, ma che anche così è perfetto! Piacere di conoscerti cri

    RispondiElimina
  11. Oh che bella! adoro la raspadura, non lasciarne in giro se no faccio una strage, ottima ricettina,brava Kiara! baci!

    RispondiElimina
  12. Squisita questa insalata, di solito la faccio senza patate e senza salsa tonnata, ma te la copio anche perché le pupe se solo sentono nominare la salsa tonnata...
    Bacioni da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  13. Ciao Chiara! Invitantissima la tua ricetta! Ci sarò anche io da Settembre ;-)

    RispondiElimina
  14. Davvero!! Proprio invitante!!!! ^_^

    RispondiElimina
  15. ma che bella questa torta salata, mi piace moltissimo l'idea di utilizzare il pane tostato come base.

    RispondiElimina

Stampa e PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...