martedì 16 settembre 2014

Sagra dell’uva a San Colombano al Lambro (MI)

Eccoci di nuovo qui con il secondo appuntamento mensile de L'Italia nel Piatto. Il mese di settembre è sinonimo di sagre. Degna di nota è questa che vi sto per presentare, la Sagra dell’uva, che si svolge a San Colombano al Lambro, la 4° domenica di settembre.
San Colombano al Lambro si estende ai piedi di una ridente collina così descritta più di seicento anni fa da Francesco Petrarca: “E’ questo un vago fertilissimo colle, posto nel mezzo della Gallia Cisalpina , cui dalla parte esposta a Borea e ad Euro è prossimo San Colombano, castello assai noto e cinto di forti mura. A piè del colle scorre il Lambro limpidissimo fiume e benchè piccolo , è capace di sostenere barche di ordinaria grandezza, il quale scendendo per Monza , di qui non lungi, si scarica nel Po: a ponente si stende lo sguardo a larga e spaziosa veduta , e regnavi gradita solitudine e amico silenzio. Io non conosco altro luogo che in positura si poco elevata si vegga attorno si vasto prospetto di nobilissime terre; sol che tu giri d’attorno l’occhio ti si offrono innanzi , Pavia, Piacenza e Cremona” (Lettera a Guido Arcivescovo di Genova del 21 ottobre 1353).

Già praticata in epoca romana, la coltura della vite ha ricoperto i dolci pendii della collina, diventando una importante ricchezza per gli abitanti di San Colombano , segnando la storia e la cultura dei paesi collinari. La vite è immagine, paesaggio e riferimento enoturistico. Appassionati viticoltori e qualificati vignaioli continuano la professione “dei patri” puntando su produzioni che portano il nome del territorio.
Dal 1984 la collina è zona a denominazione d’origine (D.O.C.) per la produzione del “San Colombano” un vino rosso prodotto con: la Croatina, dal 30 al 45%, la Barbera, dal 25 al 40% e l’Uva rara dal 5 al 15 %. Possono concorrere fino ad un massimo del 15 % altre uve rosse raccomandate, fra queste il Merlot e il Cabernet Sauvignon.
Dal 1995 la Collina di San Colombano è anche zona a Indicazione Geografica Tipica (I.G.T.): “Collina del Milanese”. Con questa dicitura vengono prodotti: il tipico Verdea, il Riesling, il Malvasia, lo Chardonnay, il Pinot Nero, il Barbera, il Croatina, l’Uva Rara, il Cabernet Sauvignon, vini fermi, frizzanti e anche spumanti.
La valorizzazione della tradizione vitivinicola è supportata dagli interventi mirati del servizio tecnico agrario comunale, dai risultati della sperimentazione del vigneto “Moretto” e dalla presenza del Consorzio di Tutela del vino DOC San Colombano.
Negli anni cinquanta del secolo scorso, la domenica dopo la festa del Cristo, che si teneva la terza domenica di settembre, venne dedicata al prodotto "principe" della collina: il vino. Con il patrocinio della provincia di Milano nacque la Sagra Provinciale dell’Uva con il concorso delle "Margotte di uva", le prime sfilate di carri allegorici e la rassegna di vini tipici. Durante tale Sagra si mobiliterà l'intera città in una serie di eventi che richiamerà un pubblico di più di 40.000 persone da tutta il Nord Italia. La giornata di festa è dedicata alle famiglie, ai bambini e naturalmente agli appassionati di enologia che accorrono numerosissimi, anche i più giovani attratti dalla sfilata di Carri Allegorici che movimentano il centro della città tra musiche e canti. Il clou della festa con la sfilata dei carri allegorici ispirati sempre al tema del vino ideati e allestiti da giovani del comune che ogni anno si sfidano con allegorie dedicate alla coltivazione del vino e alla vendemmia, carri animati da maschere in cartapesta e animate da una corografia di persone in maschera intorno ai carri che cantano e ballano. I carri allegorici vengono realizzati ogni anno da decine di giovani banini, divisi in numerose compagnie. In questi ultimi anni la Sagra ha visto come protagoniste le compagnie degli dei "Menadi me pochi", degli "Scrausi", del "Bovera Club", dei "Veneziani", degli "ENOTRAFFICANTI" e degli "Amici di Cicciovips". Nel 2007 è stato festeggiato il cinquantenario di tale evento. La sagra è inoltre la più importante sul territorio. Da anni la sagra viene effettuata alla IV domenica di settembre. In caso di pioggia, alla domenica successiva.

Fonte testo: Wikipedia
Immagini: eventiesagre.it - sancolombanocarri.blogspot.it

E ora eccovi cosa succede nelle altre regioni:

Trentino-Alto Adige: Lago di Tenno, Fiavè e i suoi formaggi
http://afiammadolce.blogspot.com/2014/09/lago-di-tenno-fiave-e-i-suoi-formaggi.html

Friuli-Venezia Giulia: Friuli Doc 
http://ilpiccoloartusi.blogspot.com/2014/09/friuli-doc-per-litalia-nel-piatto.html 

Lombardia: Sagra dell'uva a San Colombano al Lambro (MI)
http://kucinadikiara.blogspot.com/2014/09/sagra-delluva-san-colombano-al-lambro-mi.html

Veneto: Risotto zucca speck e Monte Veronese http://ely-tenerezze.blogspot.it/2014/09/veneto-risotto-zucca-speck-e-monte.html

Valle d'Aosta: assente

Piemonte:assente

Liguria:   Festa della patata quarantina di Montoggio http://arbanelladibasilico.blogspot.com/2014/09/litalia-nel-piatto-la-festa-delle.html

Emilia Romagna:  Crostini con squacquerone di Romagna DOP  http://zibaldoneculinario.blogspot.com/2014/09/crostini-allo-squacquerone-di-romagna.html

Lazio: Melanzane fritte con ricotta di pecora
http://beufalamode.blogspot.com/2014/09/melanzane-fritte-con-ricotta-di-pecora.html

Toscana: Zuppa tartara con la ricotta di Pienza http://acquacottaf.blogspot.com/2014/09/zuppa-tartara-con-la-ricotta-di-pienza.html

Marche: Il brodetto fanese e il festival internazionale delle zuppe di pesce  http://lacreativitaeisuoicolori.blogspot.com/2014/09/brodetto-fanese-e-il-festival.html

Abruzzo:Pallotte Cacio e Ove http://ilmondodibetty.blogspot.it/2014/09/pallotte-cacio-e-ove-per-litalia-nel.html

Umbria: Tortino di patate e cipolle con fonduta di Pecorino di Norcia   http://amichecucina.blogspot.it/2014/09/tortino-di-patate-e-cipolle-con-fonduta.html
Basilicata: in preparazione

Campania: Focaccia di impasto liquido, con rucola,noci e caciocavallo podolico di Zungoli 
http://www.isaporidelmediterraneo.it/2014/09/focaccia-di-impasto-liquido-con-rucola-noci-e-caciocavallo-podolico.html

Puglia: Burrata e stracciatella:delizie e specialità pugliesi  http://breakfastdadonaflor.blogspot.it/2014/09/cucina-pugliese-burrata-e-stracciatella.html

Calabria: Spicchi di caciocavallo silano fritte 

http://ilmondodirina.blogspot.it/2014/09/fette-di-caciocavallo-silano-dop-fritte.html

Sicilia: Cacio all'argintiera http://burro-e-vaniglia.blogspot.com/2014/09/cacio-allargintiera-per-litalia-nel.html

Sardegna: assente

13 commenti:

  1. Questi eventi sono l'orgoglio del nostro paese!! Bellissimo.

    RispondiElimina
  2. 'naggia...... non c'è il piemonte? adoro le sagre ma quest'anno, causa forza maggiore, non ne ho potuta visitare manco una :-(

    RispondiElimina
  3. E' un piacere vedere queste feste e sagre in tutta Italia, brava Chiara!

    RispondiElimina
  4. ma questa mi mancava e pensare che avviene a pochi km da casa mia... carri allegorici pure...una vera festa per grandi e piccini! complimenti!

    RispondiElimina
  5. bellissimo post Kiara!
    le sagre le adoro e quelle dell'uva sono un inno alla convivialità!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Una vera festa in onore dell'uva, sono sicura che è di quelle in cui ci si lascia coinvolgere e si vive una piacevole sensazione di euforia.
    Grazie per avercene parlato ;)

    RispondiElimina
  7. Quanta allegria e quanti colori, brava Chiara!

    RispondiElimina
  8. Partecipare alle sagre è davvero piacevole, ma questa dell'uva mi era sconosciuta.
    Grazie per averla condivisa con noi.

    RispondiElimina
  9. bellissima anche questa manifestazione, ci sarebbe da girare tutto l'anno per sagre senza mai fermarsi, a presto
    Miria

    RispondiElimina
  10. Bellissimo questo post , le foto dimostrano tutta l'euforia per queste feste che vanno mantenute.
    A presto

    RispondiElimina
  11. Grazie per aver condiviso con noi alcuni momenti di questa sagra

    RispondiElimina
  12. A volte si scoprono ricette, altre posti e tradizioni di cui non sapevo nulla...tocca che mi metto a studiare un po' più seriamente!

    RispondiElimina

Stampa e PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...