sabato 4 ottobre 2014

Chili messicano con peperoni agrodolci

-->


E' un piatto divenuto famoso per la sua peculiare piccantezza: stiamo parlando del chili messicano, di cui presento la mia versione con peperoni agrodolci. Si tratta di una portata a base di carne con aggiunta di spezie quali cipolla, peperoncino e nella ricetta originale anche cumino.

Nella versione originale del piatto venivano usati pezzi tagliati grossi di manzo, ma negli ultimi anni, anche per venire incontro ai gusti più "raffinati" delle persone, i pezzi di carne vengono tagliati in maniera meno grezza e più piccola, cosa che ha portato ad avere un gusto maggiormente delicato, sempre con aggiunta di fagioli e pomodoro per insaporire il tutto.

Le storie più accreditate fanno risalire l'origine di questa ricetta al 1840 nello Stato del Messico, derivata da tribù indiane.




Questo alimento è diventato ormai una ricetta conosciuta in tutto il mondo e apprezzata anche dai palati più delicati anche perché la quantità di peperoncino varia (oltre che di alcuni prodotti in esso inseriti) a seconda dei gusti quindi si può dire che oggi esistono varie ricette di chili.



Ingredienti:


500 gr di carne macinata di manzo

1 cipolla bianca

1 cipolla rossa

300 g di peperoni agrodolci

400 g di pomodori pelati

400 g di fagioli neri

un cucchiaio di misto spezie (peperoncino fresco, coriandolo, cumino)

sale (alcuni dicono che il sale non venisse usato prima dell'arrivo degli spagnoli)

3 cucchiai di concentrato di pomodoro

1 cucchiaino di zucchero

2 bicchieri di birra chiara



Prima di illustrarvi la ricetta, vi ricordo che ricordando che i fagioli vanno messi un pò prima dei pomodori (circa un’ora ancora di più se si usano fagioli secchi che andranno messi in ammollo la sera prima e immessi nella pentola come al solito).

Si fa saltare in padella la carne di manzo insieme a un po' di olio fino a che la carne non si va a dorare, si aggiungono quindi le cipolle e i peperoni agrodolci tagliati abbastanza regolarmente insieme a peperoncino (non usare il peperoncino in polvere perché con la cottura perde molto del suo potere), sale quanto basta, cumino e coriandolo, miscelando il tutto e facendolo rosolare per cinque minuti.


In una ciotola a parte intanto si schiacciano i pomodori pelati aggiungendo il concentrato di pomodoro insieme allo zucchero (ne basterà un cucchiaino) e la birra chiara. In una pentola fonda si versa il sugo di pomodoro unendovi la carne preparata nella padella portando quindi a ebollizione e continuando a cuocere per un tempo variabile tra i quaranta minuti e un’ora a seconda di quanto grossa si sarà tagliata la carne. Ricordatevi quanto detto all’inizio per i fagioli.







Il chili si accompagna molto bene alle tortillas messicane che altro non sono che piadine simili a quelle della tradizione italiana anche se fatte senza lo strutto e usando la farina di mais mista in quanto a finezza (due terzi di farina di mais fine e un terzo media grana): per chi non volesse mettersi a cucinare anche le tortillas, basterà che si guardi nei supermercati più forniti per reperire le tortillas originali, anche se industriali.





NB: Le tortillas originali non hanno nulla a che vedere con quelle industriali che vengono comunque bene ma non hanno lo stesso sapore (come per tutti i piatti di origine industriale).




Fonte: indianiamerica.it

5 commenti:

  1. questi piatti mi intrigano moltissimo, ma poi non ho mai il coraggio di tentare di prepararli, certo sarebbe più facile assaggiarne un po' dalla cucina degli altri... :-) vengo a cena?

    RispondiElimina
  2. Di cucina messicana conosco davvero poco, ma mi sembra enormemente invitante questa tua preparazione... wow...


    L'angolo della Casalinga, ricette veloci e facili

    RispondiElimina
  3. che belli questi piatti...cosi' invitanti

    RispondiElimina
  4. Mai provato un piatto messicano...mi hai incuriosita, l'occasione giusta per provare la tua ricetta!

    RispondiElimina
  5. lo adoroooo mmmmm... ciaooo!!!

    RispondiElimina

Stampa e PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...