mercoledì 8 ottobre 2014

"Lasagnetta" di finocchi e Mandòla


Ciao a tutti, come va? Io ho conosciuto tempi migliori....sono giorni e giorni che non chiudo occhio! Troppi pensieri, troppe paure si affollano nella mia testolina e la notte è la parte peggiore della giornata. In più non passa mai, è nerissima e lunghissima.
La parte positiva di tutto questo rimane sempre la famiglia e la cucina. Un conforto vero e proprio.
Vi lascio questa particolare ricetta, semplice, gustosa e non particolarmente calorica (volendo potete eliminare il burro), con la quale partecipo al contest “Happy hour DOP con il Salumi  Peveri".

Ingredienti per 6 persone:

3 finocchi di medie dimensioni
170 g di Mandòla*
100 g di mandorle a lamelle
1 cucchiaio di agar agar
1 cipollotto
burro
vino bianco secco
mezzo lime
olio extra vergine di oliva
sale
pepe

Mondate i finocchi, togliendo la parte più esterna. Tagliate 2 dei 3 finocchi a dadini. Tagliate il cipollotto a fettine, con un po' del suo verde. Mettetelo in una casseruola con 3 cucchiai d'olio, fatelo rosolare per 1', poi aggiungete i finocchi a dadini. Bagnate i finocchi con 3 cucchiai d'acqua e mezzo bicchiere di vino bianco, coprite e fate stufare per 20'.
Affettate sottilmente il terzo finocchio e mettetelo in una padella con una noce di burro e 2-3 cucchiai d'acqua; coperchiate e cuocete a fuoco vivo per 4-5'. Spegnete e fate raddreddare. Tostate in forno le mandorle per alcuni minuti.
Raccogliete i finocchi a cubetti in un frullatore, scolandoli con una schiumarola e raccogliendo anche un po' della loro acqua; frullateli con 2 cucchiai d'olio e il succo di mezzo lime, ottenendo così una crema.
Portate a bollore 25 g di vino diluito con un po' d'acqua e stemperatevi dentro l'agar agar (se preferite potete anche utilizzare la colla di pesce: 20-30 g di colla di pesce ammollata dovrebbero essere più che sufficienti); unite il composto alla crema di finocchi e condite con sale e pepe.
Spalmate sul fondo di una pirofila (20x12 ca) uno strato di crema di finocchi. Copritelo con i finocchi a fettine, poi cospargete di mandorle a lamelle. Fate quindi un doppio strato di Mandòla, affettata finemente. Fate altri strati alternando crema, finocchi, mandorle e Mandòla. Terminate con un ultimo strato di crema di finocchi, decorando con le mandorle. Fate raffreddare in frigorifero per almeno 6 ore. Servite con insalatina e formaggio tipo grana a scaglie.


*Per chi non lo conoscesse, la Mandòla è il salame dal prosciutto, un eccellente salume a breve stagionatura per palati sopraffini. Si tratta di un impasto di carne magra di prosciutto, fresca, non congelata. Senza glutine e senza lattosio. 

4 commenti:

  1. Complimenti per questa ricetta originalissima Chiara, davvero carina!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giuliana! Sempre gentilissima! :-)

      Elimina
  2. Ricetta molto particolare e sfiziosa e sono molto belle anche le foto!
    P.S. Vorrei provarla ma 20 - 30 gr di colla di pesce mi sembrano eccessivi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roby/Loris! Io intendevo il peso della colla di pesce già ammollata! Avete ragione, non specificandolo si intende male! Ora correggo...provatela poi mi direte! A noi è piaciuta moltissimo!

      Elimina

Stampa e PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...