martedì 4 novembre 2014

Torta di mele classica di E. Knam


Ci risiamo, di nuovo LUI. Ma non posso farne a meno. Poco a poco sto riproducendo tutte le ricette contenute nel suo ultimo libro ("Che paradiso è senza cioccolato?")...e sono una più buona dell'altra! E' come una droga...leggo gli ingredienti, guardo la foto e sono fritta. Devo rifarla. Devo assaggiarla. Nel modo più assoluto.
Questa non è nient'altro che l'ennesima versione dell'ormai classica torta di mele. Ma che se ne dica, che se ne legga, ogni torta di mele a mio parere, anche se simile in apparaneza, è diversa. Ognuna ha un proprio gusto che la contraddistingue. Questa che sto per proporvi è FAVOLOSA nella sua semplicità. Io l'ho leggermente personalizzata (tra parentesi le mie modifiche).

Ingredienti:
500 g di pasta frolla
50 g di pan di Spagna (io non ce l'avevo e l'ho sostituito con dieci biscotti Savoiardi sbriciolati)
400 g di mele
20 g di burro
40 g di zucchero semolato (per me zucchero di canna)
20 g di liquore alla vaniglia (io non ce l'avevo e l'ho sostituito con un cucchiaio di estratto di vaniglia)
100 g di succo di limone
30 g di cannella
30 g di albumi (circa 1 uovo)

Prima di tutto preparate la pasta frolla e il pan di Spagna se desiderate seguire la versione originale. Per la pasta frolla potete farla come più vi aggrada; io vi consiglio questa qui.
Passate quindi alle mele. Quelle migliori sono le renette, le Golden e le Fuji. Sbucciatele, provatele del torsolo e tagliatele a dadini. Quindi saltatele in padella con il burro, lo zucchero, il liquore e 50 g di succo di limone. Lasciate raffreddare, poi unitevi la cannella.
Imburrate una tortiera (diam. 20 cm) e foderatela con un disco di pasta frolla (stesa allo spessore di 3 mm ca.). Dovrete avanzare abbastanza pasta per un secondo disco, che utilizzerete come copertura.
Ritagliate un disco di pan di Spagna alto circa 0,5 cm e del diametro della tortiera (io non avevo tempo per preparare il pan di Spagna, quindi l'ho sostituito con dei biscotti Savoiardi che avevo in casa). Bagnatelo con il succo di limome rimasto e ponetelo nella tortiera. Nel mio caso ho rivestito la frolla con i Savoiardi sbriciolati grossolanamente e bagnati sempre col succo di limone.. Quindi riempite con le mele e chiuedete con il secondo disco di frolla. Rifilate i bordi con un coltellino, spennellate di albume e cuocete in forno preriscaldato a 175°C per 35' circa.


Ehm, lo so, quest'ultima foto fa proprio schifo...ma non potevo non farvi vedere l'interno...

14 commenti:

  1. Io credo che potrei assaggiare infinite versioni di questa splendida torta e rimanerne, sempre, affascinata. Ma guarda che aspetto delizioso..... Brava Chiara!!

    RispondiElimina
  2. L'autunno è bello anche per le torte di mele ed il loro incredibile e inconfondibile profumo!!!!

    RispondiElimina
  3. Knam io lo adoro.. É favolosa questa ricetta!

    RispondiElimina
  4. Anche io ho appena replicato una torta di Knam :) adesso mi segno anche questa perchè deve essere fenomenale!! Invitantissima, complimenti davvero mia cara!
    Un abbraccio forte

    RispondiElimina
  5. effettivamente visti i risultati sono tentatissima di comprarlo anche io quel libro, molto brava Kiara! (mica basta leggere il libro eh? bisogna anche avere le doti per copiare e realizzare ricette altrui, diciamolo!)

    RispondiElimina
  6. La foto non fa per niente schifo, tant'è che m'hai messo un languorino...
    Al momento si tratta di un dolce un po' "grasso" per me (soprattutto per la presenza delle uova), però con questa è dura davvero resistere alla tentazione :(.
    Bravo Knam, ma soprattutto brava TU! :)))

    RispondiElimina
  7. tesoro, ti è venuta benissimo.. complimenti!!

    RispondiElimina
  8. Ciao Chiara, invece l'ultima foto non fa assolutamente schifo, anzi, io la trovo splendida in quanto si vede l'interno e la consistenza della torta (particolari che io guardo sempre) che sono perfetti a dir poco e mi ha fatto venire l'acquolina, che meraviglia:))questa torta è sicuramente buonissima e le foto rendono tutte in pieno l'idea della sua bontà:))bravissima davvero, ti faccio i miei migliori complimenti:))
    Un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
  9. cannella, liquore alla vaniglia???? mmmm...che meraviglia, e chissà che profumo! baci

    RispondiElimina
  10. Oh ma che bella, dev'essere ottima. Knam è sempre una garanzia ma tu l'hai realizzata benissim. Ciao!

    RispondiElimina
  11. E' vero, ogni torta di mele è unica...e questa è una nuova proposta, molto invitante :) Un abbraccio a presto!

    RispondiElimina
  12. Adoro le torte di mele, questa è favolosa, da provare!
    Brava Kiara!
    Un bacione!
    Lina

    RispondiElimina
  13. Oggi l'ho provato la ricetta con la tua variante. Per i miei gusti me va dimezzata la quantità di limone usandola solo con le mele.
    Non si distingue lo strato di savoiardi, completamente inzuppati dal liquido rilasciato dalle mele (io ho utilizzato golden). Forse non è necessario inzupparle.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lorenzo! Dal tuo post mi sembra di capire che non ti sia piaciuta molto. Mi dispiace. Strano che i savoiardi ti si siano inzuppati così. Come vedi dalla foto dell'interno a me non sono usciti così inzuppati come invece è successo a te. Prova a dimezzare la quantità di limone la prossima volta. Potrebbe essere dovuto al tipo di savoiardo usato? Magari il mio ha assorbito meno liquido...

      Elimina

Stampa e PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...