giovedì 8 gennaio 2015

Muffin con mele e limone

-->
In un post datato 8 gennaio, forse sarebbe difficile non parlare dei fatti accaduti a Parigi nelle ultime ore. Cosa dire se non che sono affranta e allibita dinnanzi a tanta crudeltà. Solo che non riesco a capire. Davvero, io ci provo, ma ciò che passa nel cervello di certa gente davvero non lo concepisco. Come loro, di sicuro, non capiscono come io non possa capire. Mentalità, culture diametralmente opposte. Sta di fatto che resta la paura. Si, quella tanta. Per i miei cari ma soprattutto per mia figlia. In che razza di mondo la sto dando in pasto? Il problema è che di risposte non ce ne sono. E allora cerchiamo di non pensarci, almeno non più di quel tanto. Parlarne si, ma senza angosciarsi...me lo dico da sola per confortarmi un po'..
Cambiando argomento per alleggerire mente e cuore, ero curiosa di scoprire l'origine di questi strepitosi dolcetti. La parola muffin viene citata per la prima volta in Inghilterra nel 1703 con la scrittura "moofin". Qualcuno vuole derivato il termine dal francese mouflet, che significa soffice inteso come il pane, altri vogliono far derivare la parola dal tedesco muffen che significa piccole torte perché all'origine si trattava di piccole torte. Le prime versioni di muffin erano meno nobili. Il fornaio di famiglia inizialmente cucinava i muffin per la servitù con i rimasugli del pane del giorno prima e dei rimasugli di lavorazione di biscotti, mescolando il tutto con delle patate schiacciate. Il tutto veniva fritto facendo divenire il composto così ottenuto in muffin leggeri e croccanti. Questo preparato venne scoperto dai padroni dell'epoca facendo divenire questo composto il dolcetto preferito per l'ora del tè.
Ingredienti per circa 15 muffin:
250 g di farina 00 Molino Rossetto
125 g di zucchero semolato
15 g di lievito in polvere
200 g di latte intero
3 g di sale
90 g di burro fuso
1 uovo
2 mele
1 limone
zucchero a velo
Sbucciate e pulite le mele. Una metà riducetela in fettine sottili, le altre in piccoli tocchetti da circa 0,5 mm. Mettete il tutto in una ciotola con il succo del limone.
In un’ampia ciotola unite il burro e l’uovo con il latte. Aggiungetevi poi le mele a tocchetti (tenendo da parte le fettine per la guarnizione) e la scorza del limone grattugiata. A parte, mescolate la farina con lo zucchero, il lievito e il sale. Aggiungete quindi le polveri ai liquidi. Amalgamate bene i due composti, quindi riversate il tutto negli appositi stampini. Disponete sopra ogni muffin una fettina di mela e infornate a 180°C per 20’ ca. Fate raffreddare su di una gratella. Spolverizzate a piacere di zucchero a velo.

8 commenti:

  1. Gli eventi di Parigi hanno scioccato tantissimo anche a me, non riesco a non pensarci...veramente assurdo!
    Un po' di leggerezza è necessaria per andare avanti, molto curiosa l'origine dei muffin...e molto invitanti questi tuoi!!
    L.

    RispondiElimina
  2. Che freschezza questi muffin, molto buoni !

    RispondiElimina
  3. non ci sono parole per i brutti accadimenti di questi giorni...
    i tuoi muffin invece sono semplicemente fantastici!
    ti abbraccio

    RispondiElimina
  4. quanto accaduto è allucinante..stento ancora a crederci...concordo pienamente con te: si tratta di due mondi opposti, culture, mentalità differenti e non vi è alcun punto d'incontro..
    questi muffins sono buonissimi adatti alla colazione o alla merenda: salvo la ricetta nel pc contando di provarla al più presto:)
    un bacione e grazie mille per la condivisione:))
    Rosy

    RispondiElimina
  5. che belli,buonissimi,felice sera

    RispondiElimina
  6. Anch'io ho preparato i muffin alle mele e so quanto sono buoni, i tuoi sembrano deliziosi!

    RispondiElimina
  7. I tuoi muffin sono la parentesi dolce su quanto sta accadendo in questo periodo direi...

    RispondiElimina

Stampa e PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...