mercoledì 4 marzo 2015

Doughnuts

Erano anni che desideravo fare questi dolcetti, esattamente da quando ho iniziato a spararmi puntate su puntate dei mitici Simpson. Mi sono sempre chiesta che sapore potessero avere. L'aspetto sicuramente giocava a loro favore, ma il gusto proprio non riuscivo a immaginarmelo, fino a quando non li ho cucinati. La ricetta l'ho tratta dal libro “American Bakery” e il risultato è stato straordinario! Sono piaciuti a tutti, anche a Iris (che si è limitata a quelli con la glassa di cioccolato...cioccolaitomane che non è altro). Non avevo la padella apposita, ma sono venuti ugualmente bene. Per la forma mi sono arrangiata utilizzando un bicchiere dal diametro di 8 cm e un tappo di plastica di una bottiglia dal diametro di 2 cm per il foro centrale.
Tovaglietta a pois Green Gate

Ingredienti per 16 doughnuts
Per l’impasto:
1 bustina di lievito di birra in polvere (per me 28 g di lievito madre essicato Molino Rossetto)
450 g di farina 0
240 ml di latte a temperatura ambiente
60 g di burro a temperatura ambiente
3 tuorli
2 cucchiai di zucchero (io ne ho messi 3)
½ cucchiaino di sale
¼ di cucchiaino di cannella
¼ di cucchiaino di noce moscata grattugiata
1 lt di olio per friggere Olita

Per la glassa trasparente:
125 g di zucchero a velo
2-3 cucchiai di latte

Per la glassa al cioccolato:
125 g di zucchero a velo
1 cucchiaino di cacao
2-3 cucchiai di latte

Per la glassa colorata:
125 g di zucchero a velo colorato (per me azzurro)
2-3 cucchiai di latte

In una terrina piccola sciogliete il lievito in due cucchiai di acqua tiepida e lasciate riposare per 5’ finchè non comincerà a spumeggiare (per me che ho usato il lievito madre essicato, l’ho semplicemente aggiunto a tutti gli altri ingredienti). A parte mescolate la farina con il latte, il burro, i tuorli, lo zucchero, il sale, le spezie e il lievito sciolto nell’acqua. Lavorate l’impasto per 5 minuti quindi trasferitelo in una terrina leggermente unta, coprite con pellicola alimentare, poi con un canovaccio e lasciate lievitare finchè non sarà raddoppiato di volume (ci vorranno circa 2 ore). Trasferite l’impasto su un piano di lavoro precedentemente infarinato. Stendetelo con il mattarello per formare un disco alto circa 1,5 cm.
Con un tagliabiscotti (o un bicchiere) di 8 cm di diametro ritagliate un dischetto di pasta, quindi bucatelo nel centro con un tagliabiscotti più piccolo (2 cm di diametro, o il tappo di una bottiglia di plastica) per ricavare delle piccole ciambelle. Ponete i doughnuts in una teglia rivestita da carta da forno, coprite con un canovaccio e lasciate lievitare per altri 40’. Scaldate l’olio in un ampia padella e portatelo alla temperatura di 175°C; friggete quindi le vostre ciambelline, due minuti per lato. Scolateli su carta assorbente.
Mentre i doughnuts intiepidiscono, preparate le glasse mettendo i rispettivi ingredienti in differenti terrine e mescolandoli con l’aiuto di una frusta o di una forchetta. Immergete un lato della ciambella nella glassa che preferite quindi poneteli su un foglio di carta da forno (appoggiando il lato non glassato). Lasciate indurire la glassa e servire (ci vorranno una decina di minuti).

10 commenti:

  1. son sempre stata curiosa anch'io di sapere che gusto abbiano....continuo a vederli nei film nelle scatoline presi a decine, ma quanti ne mangiano gli americani?? qualche volta proverò anch'io!
    un abbraccio
    raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pallina sono esageratamente buoni, come del resto tutte le cose americane!!!! Provali, non ti deluderanno!!! ;-D

      Elimina
  2. Bellissime e buonissime. Sai che c'è un attrezzo per fare delle ciambelline direttamente con il buco?. E' molto facile da usare e si fanno in un lampo senza troppi preoccupazioni. Io l'avevo acquistato in un negozio di cose casnice e lista nozze e non costa nemmeno esagerato. Ciaoooo,...!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Andreea, grazie! Si, so dell'esistenza dell'attrezzino, ma essendo un dolce che preparo di rado mi sono arrangiata in maniera casalinga! Il risultato è comunque buono, no? Grazie comunque per le dritte! ;-D

      Elimina
  3. Anch'io vorrei provarli da un bel po', ma lo scoglio della frittura mi trattiene sempre: ho una cucina minuscola e senza cappa, perciò odio friggere! Però quasi quasi li provo a cuocere in forno. Che ne dici?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giulia! Ero tentata anch'io di farli in forno...poi mi sono detta che per una volta ogni tanto potevo anche friggere...non li ho mai fatti...prova poi mi dici! Sono così buoni che se vengono bene anche in forno, si mangiano con meno sensi di colpa! :-)

      Elimina
  4. Sono davvero bellissime..a prova di Homer Simpson *_^

    RispondiElimina
  5. Manu e Consuelo...grazie!!!!! :-*

    RispondiElimina
  6. io li ho sempre mangiati in Spagna, e sono molto buoni, sopratutto se fatti in casa,
    bravissima!

    RispondiElimina

Stampa e PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...