domenica 20 dicembre 2015

CucinaBarilla, la rivoluzione in cucina


 
Chiamarlo forno è riduttivo. CucinaBarilla rappresenta la vera e propria rivoluzione in cucina, come preannuncia il titolo stesso.

Ma che cos'è CucinaBarilla? Scopriamolo insieme...

Quando è arrivato a casa, ho trovato quello che in apparenza sembrava essere un semplice forno a microonde. Scartato dall'imballo, ha subito preso il posto del mio vecchio, storico forno.

Bene, ecco che mi trovo faccia a faccia con questo splendido elettrodomestico. Ma di cosa si tratta precisamente? Alla base troviamo un forno microonde combinato realizzato con la tecnologia di Whirlpool. Nella mia cucina ho solo elettrodomestici di questa marca. Forno combinato, piano cottura, frigorifero. CucinaBarilla è solo l'ultimo arrivato e si sposa alla perfezione con il resto dell'arredamento. Le forme morbide e i colori neutri in dotazione (bianco o silver) regalano armonia oltre che professionalità.


 
Il forno, rispetto al solito, è dotato di alcuni strumenti aggiuntivi: due bowl impastatrici (una rossa e una nera con funzioni diverse l'una dall'altra) e un serbatoio d’acqua. Sono proprio questi elementi che consentono di cucinare diversi tipi di piatti con il minimo impegno. Per farlo è però fondamentale utilizzare gli appositi kit ideati da Barilla, la vera particolarità di questo forno che oggi vi mostrerò nei particolari.



Come vedete, per kit s'intendono queste praticissime scatole contenenti ognuna tutto il necessario per preparare, senza il minimo sforzo, primi piatti, focacce, pane e torte. L'impegno è davvero minimo. Infatti consiglierei il prodotto a single, a chi non ama stare ai fornelli o semplicemente a chi, come me, conduce una vita particolarmente frenetica e a volte proprio non vuole saperne di mettersi a cucinare. CucinaBarilla lo fa per te. E senza conservanti chimici e coloranti, il che non è da sottovalutare.

Io, finora, ho provato i kit "Fusilli primavera", "Risotto alla milanese" e "Pane bianco" e il risultato è stato sorprendente. Ero scettica soprattutto sulla pasta e sul lievitato. La pasta avevo paura uscisse troppo al dente e dal sapore plastico. Invece la cottura era PERFETTA e pensate che il sapore mi ha addirittura portata indietro nel tempo, ai tempi dell'asilo, quando Suor PierElisa (una cuoca fantastica) cucinava per noi bambini la pasta al pomodoro con le verdure. Un sapore così non l'ho mai più trovato e CucinaBarilla è riuscita ad avvicinarsi in maniera impressionante. Credetemi!



Ma torniamo all'utilizzo dei kit. Usarli è davvero semplicissimo. Prima di ogni avvio è solo necessario svuotare e ricaricare il serbatoio dell'acqua posto alla base del forno. Poi possiamo riassumere il tutto in tre semplici step:

1- PREPARA: versa il contenuto del kit CucinaBarilla nell'accessorio dedicato (bowl rossa o nera) suggerito sulla confezione. Apri lo sportello per attivare il lettore RFID oppure premi semplicemente il tasto di accensione forno.



2 - SCANSIONA: avvicina al lettore RFID la speciale etichetta presente sulla confezione del kit. Un segnale acustico ti avvertirà dell'avvenuto riconoscimento e sul display apparirà la ricetta CucinaBarilla scelta.


3 - CUCINA: Imposta, se previsto, il livello di cottura, il numero di porzioni (è possibile cucinare fino a 2 kit contemporaneamente della stessa ricetta) e programma l'avvio della cottura (si può programmare quindi anche in anticipo, più comodo di così!). Per avviare immediatamente la cottura premi la Manopola.

Il tutto come vedete è molto intuitivo, potrebbe farlo anche un bambino, per intenderci.



Per il pane, ad esempio, è sufficiente riempire il serbatoio d’acqua posto alla base del forno, versare gli ingredienti nella bowl nera, posizionarla nel forno e avviare. Dopo circa 180 minuti il pane sarà pronto. In tutto questo tempo io sono riuscita a far colazione, vestire mia figlia, vestirmi, uscire a fare la spesa, tornare, riporre tutto quello acquistato e scrivere questo post. Nient'altro. Al segnale sonoro il pane era pronto. Impastato, lievitato (il forno fa anche da camera di lievitazione) e cotto. Pronto da mangiare. Non è straordinario? Stesso discorso per la pasta e il risotto.
 

Ci sono kit che prevedono un impegno lievemente maggiore, come ad esempio il kit focaccia che richiede la semplice stesura della stessa prima della lievitazione e cottura finale. Oppure il kit torta, dove è necessario aggiungere il burro e le uova oltre che versare l'impasto nella teglia suggerita prima di avviare la cottura. Stiamo comunque parlando di azioni estremamente semplici, che possono tranquillamente far tutti, anche chi non ha mai cucinato una torta. In questi casi, una volta avviato il programma, il display segnalerà quando sarà necessario intervenire manualmente, con un notevole anticipo, in modo che ci si possa regolare in tutta serenità.

Sul packaging di ogni kit sono riportate le spiegazioni in modo semplice e chiaro. Vengono descritti i passaggi, i tempi di cottura, la bowl necessaria, gli ingredienti e le proprietà nutritive.

La quantità di acqua necessaria la preleva direttamente il forno.

In dotazione, come accennavo prima, la praticissima funzione Delay che consente di programmare la cottura e trovare i piatti belli che pronti. L'ho trovata ottima, ad esempio, per il pane.

CucinaBarilla è un grandissimo supporto in cucina. E' ideale per chi non ama cucinare, per chi adora avere sempre amici a cena, per chi ha figli e trova difficile organizzare la preparazione dei cibi, per chi si vuole solamente semplificare la vita senza rinunciare alla genuinità.

In questo post mi sono soffermata sui kit e il loro funzionamento. Nel prossimo vi parlerò del forno vero e proprio e di tutte le caratteristiche che lo rendono unico.

Intanto vi ricordo che potete trovare tutte le informazioni necessarie sul forno e sui kit navigando sul sito di CucinaBarilla.it.

Nessun commento:

Posta un commento

Stampa e PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...