lunedì 18 aprile 2016

Filetti di aringa saltati in padella con salsa di arancia e zenzero, ricetta con foto passo passo


Kucina di Kiara quest'oggi vi propone un secondo piatto a base di pesce facile ma molto appetitoso: i filetti di aringa saltati in padella con salsa diarancia e zenzero.
E' la prima volta che micapita di cucinare l'aringa, ovvero un pesce azzurro dalle carni sode, saporite e molto ricche di Omega 3.
Nella ricetta vengono utilizzati i filetti già puliti, diliscati, aperti a libro e con la pelle: si trovano facilmente già così nel vostro supermercato di fiducia.
Il risultato della ricetta è un piatto povero di calorie ma nutriente, ideale per un pranzo leggero, magari accompagnato con una bella insalatina di stagione.

Per la realizzazione di questa gustosa ricetta, ho utilizzato una magnifica padella in rame Gasperini.
Per chi non lo conoscesse, si tratta di un laboratorio artigianale presente sul mercato da oltre 50 anni.
La passione e la tradizione dei maestri ramai contraddistinguono ogni loro singolo prodotto.
Il loro laboratorio è una delle ultime realtà ancora attive nella lavorazione artigianale del rame. La produzione si concentra in particolar modo sulle rinomate pentole di rame oltre a particolarissimi oggetti d'arredo. 
La lavorazione dei prodotti Gasperini è interamente manuale e i materiali usati sono della migliore qualità e di assoluta eccellenza.
Sul loro sito potete acquistare facilmente e senza rischio tuttu i prodotti in catalogo, ordinare pezzi su misura, richiedere restauri o ristagnature comodamente online.

Ma torniamo alle nostre aringhe. Eccovi di seguito la ricetta con foto passo passo.

Ingredienti per 2 persone:

4 filetti di aringa
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 cucchiaino di zenzero macinato
il succo di 1 arancia  
pepe nero qb 
sale indiano viola qb, molto indicato per le pietanze a base di pesce

Spennellate i filetti di aringa con un poco di olio extravergine di oliva da entrambi i lati e lasciate riposare per 5 minuti.


Nel frattempo versate il succo di arancia filtrato in un bicchiere insieme a un pizzico di sale indiano viola e mescolate.




Aggiungete lo zenzero macinato e il pepe nero.


Versate 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva, mescolate e lasciate riposare.


Fate scaldare leggermente la padella in rame e disponeteci all'interno i filetti di aringa con il lato della pelle rivolto verso il basso.


Lasciate cuocere per un paio di minuti e poi girate delicatamente i filetti lasciandoli cuocere per un altro minuto.
Versate sui filetti la salsa a base di arancia e zenzero, dopo averla mescolata bene.


Continuate la cottura per un altro minuto.


Trasferite i filetti nei piatti singoli. Fate addensare la salsa a fiamma vivace, versatela sopra i pesci e servite subito i filetti di aringa saltati in padella con salsa di arancia e zenzero.


Note: l'ottima conducibilità termica del rame consente di cuocere a fiamma bassa, anche a fuoco minimo. La cottura risulta uniforme e molto veloce, con un notevole risparmio di energia. 
Le pentole di rame possono essere utilizzate su qualsiasi supporto termico: gas, forno, piastra elettrica, vetroceramica alogena e radiante. Nel caso di piani a induzione è possibile applicare gli appositi dischi radianti acquistabili nei negozi di casalinghi e elettrodomestici. Per preservare lo stato della stagnatura interna, evitare di mettere le casseruole sulla fiamma a secco, cioè senza liquido, condimento o cibo (regola valevole per ricipienti di qualsiasi materiale) e utilizzare strumenti in legno per mescolare durante la cottura, in modo da non rovinare il materiale.

Le pentole di rame si lavano con normale detersivo per stoviglie. Si consiglia di evitare spugne abrasive per non rovinare lo stagno interno. L'eventuale comparsa di aloni o macchie sulla stagnatura è dovuta all'acidità di alcuni cibi, ma questo non pregiudica in nessun modo l'igiene e la funzionalità della pentola. 
Per ridare lucentezza al rame, il consiglio migliore viene dalla tradizione popolare, cioè passare una spugna morbida bagnata con aceto e sale, risciacquare e asciugare bene prima di riporre. 
Nel caso di bruciature di alimenti sul fondo della pentola, dovute a errori durante la cottura mettere la casseruola a bagno con acqua calda per il tempo necessario a staccare le incrostazioni.

2 commenti:

  1. Molto appetitosa questa ricetta !

    RispondiElimina
  2. Una ricetta che mi ispira e piace tantissimo in quanto sana e al tempo stesso senza ombra di dubbio buonissima con quella salsina all'arancia e zenzero che si sposa a meraviglia con il tutto:)).Appena riesco a trovare le aringhe la proverò di sicuro,per quanto mi manca la pentola di rame...
    Un bacione e grazie mille per la condivisione:))
    Rosy

    RispondiElimina

Stampa e PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...