martedì 14 febbraio 2017

Tagliatelle fritte di Carnevale


L'elemento che in cucina rappresenta al meglio i piaceri del Carnevale, a casa mia è la frittura.
A patto che sia buona. Bisogna infatti stare attenti alla scelta dell'olio e delle temperature.
Con i dolci, va evitato l'olio di oliva che ha un assorbimento di 14 grammi su 100 usati. Decisamente meglio l'olio di semi, che ha un assorbimento molto inferiore.Mentre per il discorso sulla temperatura, non deve essere altissima, altrimento il fritto brucia fuori rimanendo crudo dentro: quella ideale è di 176°. Per evitare che si abbassi, bisogna cuocere pochi dolci per volta; al massimo si deve coprire metà superficie dell'olio, che andrebbe cambiato ogni cinque fritture.
Ma ora passiamo subito alla ricetta, tratta da un vecchio numero di Sale e Pepe.


Ingredienti per 4 persone:
250 g di farina
2 uova intere
60 g di zucchero semolato
1 limone biologico, non trattato (per me solo prodotti BioExpress)
1 arancia biologica, non trattata (sempre BioExpress)
olio di arachidi per friggere
zucchero a velo

Versate la farina sul piano di lavoro, a fontana, versatevi le uova sgusciate e impastate fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo.
Avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare al fresco per circa un'ora.
Stendetelo in una sfoglia sottile circa 2-3 mm.
Grattugiate le scorze degli agrumi, distribuitele sopra la sfoglia, cospargete con zucchero semolato e arrotolate senza stringere troppo.
Tagliate il rotolo a fette larghe 2-3 cm.
In una padella fonda, scaldate l'olio di arachidi e friggetevi i rotolini finchè risulteranno dorati e croccanti.
Scolateli su carta assorbente, spolverizzateli di zucchero a velo e servite.



5 commenti:

  1. Carine e semplici da fare, una bella idea davvero!!!!

    RispondiElimina
  2. Quando ci vuole- ci vuole! Golosissime

    RispondiElimina
  3. favolose,le prendo subito,un abbraccio e grazie

    RispondiElimina
  4. Io al fritto non dico mai di no e queste tagliatelle devono essere golosissime! Un bacione

    RispondiElimina
  5. Ho sentito parlare di questo sfiziosissimo dolce ma non ho mai avuto modo di assaggiarlo:)).
    Le tue tagliatelle sono davvero golosissime e non immagini quanto le vorrei assaggiare,grazie mille per la condivisione:)).
    Un bacione:)).
    Rosy

    RispondiElimina

Stampa e PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...