Caffè M'ama, a ognuno il suo caffè



Oggi nella Kucina di Kiara si parla di caffè. Conosco ben poche persone che non amano questo tipo di bevanda.
Esistono molte leggende sull'origine del caffè. Voi le conoscete? Io ricordo quella più famosa, dove si narra che un pastore chiamato Kaldi portava a pascolare le capre in Etiopia. Un giorno queste, incontrando una pianta di caffè, cominciarono a mangiarne le bacche e a masticarne le foglie. Arrivata la notte, le capre, anziché mettersi a dormire, si misero a girovagare con vivacità, come se nulla fosse. Vedendo questo, il pastore ne individuò la ragione e abbrustolì i semi della pianta, poi li macinò e ne fece un'infusione, ottenendo così il caffè.
La zona si origine del caffè, si suppone quindi sia l’Etiopia, ma Pellegrino Artusi, nel suo celebre manuale La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene, sostiene che il miglior caffè sia quello di Mokha (città nello Yemen), e che questo sarebbe l'indizio per individuarne il luogo d'origine.
In ogni caso, al giorno d’oggi, un buon caffè viene bevuto volentieri da quasi tutta la popolazione.
Ma non tutti i consumatori di caffè sono uguali. Si dividono infatti in due principali categorie, i sostenitori della moka e quelli dell’espresso. Io sono un caso a parte perché sostengo rigorosamente la moka il mattino, a colazione, e l’espresso a pranzo e cena.
Ad ogni modo è la qualità e l’attenzione all’artigianalità a far la differenza in un buon caffè. E Cafe, famosa torrefazione di Vignola, ne è il più grande esempio. Con la loro filosofia moderna di tornare alle origini dei gusti tipicamente italiani e alla degustazione di miscele intelligentemente create da mastri torrefattori, l’azienda diventa un vero e proprio leader nel settore.
Ma non è tutto, oltre alle due più famose linee di produzione (M’ama e Cafe) esiste anche una linea personalizzata, ispirata ai gusti del cliente e creata appositamente in base ai gusti di ognuno. Tutto questo con un ottimo e vantaggioso rapporto qualità-prezzo.
A tal proposito non posso che invitarvi a visitare il loro sito per scoprire nel dettaglio quanto appena detto!


Ecco le loro proposte:

MONELLO: 15% arabica – 85% robusta
Robuste indiane, lavate e colte a mano, africane naturali di gran corpo, miscelate in percentuale giusta per ottenere corpo e forza. Offre una tazza di crema nocciola scuro persistente, perfetto di caffeina e profondo di gusto (Disponibile in Cialde e Grani in sacchetti).

DECAFFEINATO m’ama: 35% arabica – 65% robusta
Caffè con metodo naturale ad acqua. Contiene chicchi di alta qualità. La caffeina viene ridotta ad una quantità inferiore allo 0,1%. Retrogusto pieno, morbido ma aromatico, premia il desiderio di un buon caffè (Disponibile in Cialde, Grani in sacchetti e Macinato per moka in barattoli banda stagnata da 250g).

COCCOLOSO: 35% arabica – 65% robusta
Caffè forte, profondo, intenso di forza, non dimentica l’aroma, importantissimo nel caffè in tazza. Coccoloso è un espresso italiano nato con l’amore della tostatura artigianale, con un gusto cioccolatato, con ottimo corpo e sciropposo. Crema di un bel nocciola scuro e persistente allo zucchero (Disponibile in Cialde, Grani in sacchetti e Macinato per moka in barattolo banda stagnata da 250g).

VIVACE: 65% arabica – 35% robusta
Caffè fresco con forte impronta di arabica; elegante e importante nel suo plafond aromatico. Le robuste indiane utilizzate donano più profondità all’esperienza sensoriale in tazza. Caffè delicato per il pomeriggio e la sera, pensato per gli amanti del caffè (Disponibile in Cialde, Grani in sacchetti e Macinato per moka in barattoli banda stagnata da 250g). 

1 commento

Tomaso
Cara Kiara, per il caffè ce veramente una vastissima scelta!!!
Ciao e buon inizio della settimana con un forte abbraccio.
Tomaso

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli