Fichi ripieni vegani


Per la preparazione di questa ricetta, per prima cosa dovete fare il tofu. Farlo in casa è semplicissimo, nulla di trascendentale. Dopo aver fatto in casa il Labneh, mi sono cimentata anche in questa preparazione.

Per prima cosa, portate a bollore il latte di soia (una bottiglia), spegnete il fuoco e lasciatelo riposare finché non raggiunge una temperatura di 40 °C, aiutandovi con un termometro da cucina. Una volta raggiunta la temperatura indicata, versate il latte in una ciotola di vetro, aggiungete un cucchiaio di succo di limone (va bene anche l' aceto di mele), mischiate appena, coprite con un panno e lasciate riposare 5/7 minuti, senza mescolare, in questo modo il latte inizierà a cagliare. Prendete uno stampo per formaggio (ideali quelli della ricotta, oppure un piccolo scolapasta), aggiungete un pizzico di sale e, con una mestolo forato, iniziate a recuperare il latte cagliato della ciotola, versandolo nello stampo per il formaggio. Finito questo passaggio posizionate il contenitore forato su una ciotola alta, in modo da far continuare a gocciolare l'acqua in eccesso dal formaggio. Coprite il formaggio con un panno pulito e lasciate gocciolare in frigo per tutta la notte.Trascorso questo tempo, riprendete il formaggio, sformatelo dallo stampo aggiungete un filo d'olio ed è pronto da spalmare.


Con questo delizioso tofu cremoso, ho farcito dei buonissimi fichi biologici, che mi ha gentilmente offerto il mio collega Giovanni, precedentemente tagliati in quattro. Ho completato con un cucchiaino di Crema di Pistacchio vegana Sciara - La Terra del Pistacchio e, per finire, una spolverata di granella di pistacchio.



2 commenti

Marina Riccitelli
Mi ha così attratto questa foto sui social che sono venuta a vedere! Adoro i fichi, il tofu un po' meno...ma tu con la tua ricetta li hai messi insieme e ci hai aggiunto il pistacchio per cui ho un vero debole!! Una ricetta splendida! e grazie tantissimo per aver spiegato così bene come fare il tofu, credo proprio che mi cimenterò! Un abbraccio e buon weekend
Kucina di Kiara
Ciao Marina! Grazie infinite, sei davvero gentilissima! Onestamente il gusto del tofu non mi ha così entusiasmata, come invece era successo per il Labneh, il cui metodo di preparazione è pressochè identico, se decidi di usare lo yogurt di soia al posto del latte. Era la prima volta che assaggiavo il tofu. Avevo letto che sarebbe stato meglio abbinarlo a un'erba aromatica o a qualche altro ingrediente per dargli gusto. In questo caso ho scelto una golosissima crema a base vegana che non ha nulla da invidiare alle altre, credimi! Un abbraccio e grazie ancora

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli