-->

Zucchine ripiene speck e mozzarella

Zucchine ripiene speck e mozzarella
  Poteva mancare in questa galleria, una ricetta di zucchine ripiene? Certo che no! Eccovi allora questo piatto semplice semplice e tanto gustoso! Ingredienti per 6 porzioni: 3 zucchine  + 1 da grattugiare bio Bioexpress 150 g di ricotta 1 uovo 1 mozzarella 6 fettine di speck 2 cucchiai di grana grattugiato olio evo sale pepe Fate bollire le zucchine per circa 20 minuti, poi tagliatele a metà per il lato lungo e scavatele. Mettete la polpa tritata grossolanamente in una terrina insieme alla ricotta, all'uovo, al grana e alla zucchina grattugiata. Aggiustate di sale e pepe. Salate leggermente le zucchine scavate e adagiatele su di una teglia rivestita da carta da forno. ricoprite con una fettina di speck e i dadini di mozzarella. Dovrete comporre 6 mezze zucchine. Ricoprite il tutto con il composto di ricotta. Irrorate la superficie con un filo d'olio e via in forno a 180°C per circa 40'.

Insalata di riso Tex-Mex

Insalata di riso Tex-Mex
Una delle tante cose belle di questa calda stagione, è potersi sbizzarrire con le insalate fredde. Siano esse di verdure, pasta o riso, le combinazioni sono infinite. Provate questa! Ingredienti per 4 persone: 250 g di riso parboiled 200 g di petto di pollo 120 g di mais lessato 120 g di fagioli borlotti lessati 200 g di pomodorini ciliegia Bioexpress 1 avocado maturo Bioexpress 1/2 limone non trattato Bioexpress 2 rametti di timo fresco 1/2 cucchiaino di paprica piccante 1/2 bicchiere di vino bianco secco 200 ml di brodo vegetale una presa di peperoncino olio extra vergine di oliva sale pepe Tagliate il pollo a tocchetti e rosolatelo bene con un filo di olio extra vergine quindi sfumatelo con il vino bianco. Fate evaporare e aggiungete il brodo. Cuocete con coperchio per circa 20/30 minuti, fino a che il brodo non sarà assorbito e i bocconcini di pollo risulteranno morbidi. Cuocete il riso in una pentola capiente, in acqua bollente salata, per circa 15 minuti

Scendiletto alle albicocche e pistacchio

Scendiletto alle albicocche e pistacchio
Lo scendiletto è un goloso dolce da colazione originario della Toscana. La ricetta originale è composta da uno scrigno di pasta sfoglia che racchiude un ripieno di crema pasticcera. Roba da far scendere dal letto anche il più irriducibile dei dormiglioni. Quella che vi propongo io è un'alternativa che vi aiuterà sicuramente a cominciare al meglio la giornata!​ Del resto, un dolce a base di fragrante pasta frolla al pistacchio con ripieno di albicocche non può che favorire un ottimo inizio. Una ricetta facile da preparare la sera prima, fatta apposta per una colazione indimenticabile.   Ingredienti per uno stampo rettangolare 20x20 Per la frolla: 250 g di farina 00 80 g di farina di pistacchio Sciara - La Terra del Pistacchio 120 g di burro freddo 160 g di zucchero la scorza di 1 limone grattugiata 1 cucchiaino di lievito per dolci 1 uovo intero 2 tuorli 1 pizzico di sale Per il ripieno: 500 g di albicocche bio Bioexpress 150 g di Fiordifrutta al

Crostata con crema al cioccolato bianco, caffè e cannella

Crostata con crema al cioccolato bianco, caffè e cannella
Questa crostata fresca ricorda molto il famoso gelato "La coppa del nonno". Si tratta di un dolce fresco e goloso a cui difficilmente resisterete. Ingredienti per uno stampo da 20 cm di diametro Per la frolla al caffè: 420 g di farina 00 210 g di burro freddo (più un altro po' per ungere lo stampo) 170 g di zucchero 1 uovo 1 tuorlo 20 g di cacao amaro in polvere 1 cucchiaino di caffè in polvere 1/2 cucchiaino rado di cannella in polvere 1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia 1 pizzico di sale Per la crema: 250 ml di panna fresca 200 g di cioccolato bianco 3 cucchiaini di caffè solubile in polvere 1/2 cucchiaino raso di cannella in polvere 1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia 200 g di mascarpone Per prima cosa preparate la frolla. Mescolate velocemente la farina, il sale, la cannella, il cacao, il caffè in polvere, lo zucchero e il burro tagliato a pezzetti, fino a ottenere un composto sabbioso. Unite poi la vaniglia, l'uovo e il tuorlo e

Smacafam

Smacafam
Ho trovato questa ricetta su un vecchio numero de La Cucina Italiana. Come spesso mi accade, più che degli ingredienti in sè, sono attratta dal nome. Come nei libri...più che dalla trama, vengo attratta dal titolo e via discorrendo. Mi accade anche con le persone. Spesso vengo attratta da un particolare intrigante e poi invece si rivelano una delusione. Ma non è il caso dello "Smacafam". Lo conoscete? Si tratta di una torta rustica tipica della cucina trentina. È velocissimo e semplicissimo da preparare e molto nutriente; non a caso, il suo nome significa “schiaccia/scaccia fame” perché è davvero saziante. Lo si può consumare da solo o abbinato a una bella insalata per un piatto unico. L'ho trovato ottimo anche freddo. Ingredienti: 500 g latte 200 g farina 00 una lucanica poco stagionata un uovo sale olio extravergine di oliva Impastate la farina con l’uovo, il latte, 1/2 lucanica sbriciolata e un pizzico di sale. Ungete bene una teglia. Distribuitevi l’impast

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli