Dolcetti di farro al caramello morbido e arachidi

Dolcetti di farro al caramello morbido e arachidi
Prima o poi ne usciremo dal limbo della gastrointerite?! Dopo il recovero ospedaliero di Iris, è stata la volta del papà e della nonna. La mamma per ora tiene duro. Piccola peste, da brava cecchina, ha colpito e affondato, con i suoi potentissimi batteri, l'uomo di casa e la nonnina che la cura con tanto amore quando è malata. Domani si va in transferta dall'altra nonna e incrociamo le dita. Che il week end lungo non mieta altri feriti... Intanto godetevi questi dolcetti. Una frolla morbida e profumata ricoperta da caramello morbido e arachidi croccanti...una coccola dovuta (almeno per me). Ingredienti: 150 g di farina di farro Molino Rossetto 180 g di burro 1 uovo 120 g di zucchero di canna 120 g di arachidi 1 cucchiaino di lievito in polvere 20 g di miele ai fiori di arancio Mielbio Rigoni di Asiago Setacciate la farina insieme al lievito facendola cadere in una terrina e aggiungete 90 g di burro fuso intiepidito. Aggiungete 60 g di zucchero e mescolate.

Torta ubriaca...

Torta ubriaca...
...ovvero Vanilla Rum Cake, se vogliamo chiamarla col suo nome originale. Si tratta di un dolce tipico della cucina americana. La ricetta l'ho trovata sul libro American Bakery, che vi consiglio vivamente se vi piace questo tipo di cucina. Questa torta in particolare mi ha colpito prima di tutto per il nome, poi per l'aspetto ricco e invitante e il profumo voluttuoso che sprigiona. Potete sostituire il rum al liquore che più vi piace. Io ho provato a farla anche con l'Amaretto di Saronno...golosità allo stato puro! Per l'impasto: 250 g di farina 00 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio sale 1 cucchiaio di noce moscata grattugiata 250 g di zucchero 100 g di olio di semi 3 uova 120 g di latte 60 ml di rum scuro 1 baccello di vaniglia Per lo sciroppo: 100 g di burro 50 g di zucchero 120 ml di rum scuro Preriscaldate il forno a 150°C. Imburrate e infarinate uno stampo da plumcake (o, se lo avete, il classico stampo americano col tubo). In una terrina setacci

Sfogliatelle al patè di tonno e porri

Sfogliatelle al patè di tonno e porri
Ciotolina e tovaglietta Green Gate Ennesima ricetta rubacchiata, questa volta dalla parrucchiera. A sto' giro però non ho osato strappare la pagina, anche perchè c'erano troppe ricettine interessanti...mi sarei dovuta imboscare la rivista in borsa e non è bello. Allora ho iniziato a scattare foto col cellulare. Le clienti mi guardavano stranite...io, imbarazzata, ho continuato imperterrita a fotografare. Ne è valsa la pena, no? Ingredienti per 4 persone: 1 rotolo di pasta sfoglia fresca 1 grosso porro patè di tonno Campisi qb 3 cucchiai d'olio extra vergine di oliva sale Pulire il porro, eliminando la radice, la parte verde e le foglie esterne più dure. Tagliarlo a rondelle sottili e rosolare a fuoco dolce in un tegame antiaderente con l'olio, mescolando spesso. Aggiungere un poco d'acqua e lasciare stufare per circa 15' o comunque fino a che risulteranno teneri e ben asciutti. Aggiustare di sale e lasciar raffreddare. Srotolare la pa

Gnocchi di zucca su fonduta di Fior di Mugello

Gnocchi di zucca su fonduta di Fior di Mugello
Dopo una settimana estenuante, sotto tutti i punti di vista, finalmente mi concedo un po' di relax. Sveglia alle 7 (nonostante Iris sia rimasta a dormire dai nonni), alle 8,30 inforno la prima torta per il pranzo di domani da Fede. Intanto preparo l'impasto per il pane e per la pizza. Mentre lievitano stendo i panni, finisco le varie faccende domestiche, vado in biblioteca, preparo il pranzo e alle 13 esco a prendere un po' di sole. Mi sdraio sul lettino e assaporo la pace e tranquillità del mio giardino. Si sentono gli uccellini cinguettare, qualche vicino starnutire, due vespe ronzare. Nient'altro. Sono spalmata da mezz'ora e già mi sento rigenerata! Pronta per infornare la prima teglia di panini...e si riparte. Ingredienti per gli gnocchi di zucca: 1 kg di zucca con la buccia (possibilmente verde) 150 g di farina 150 g di semolino di riso 1 cucchiaio di grana grattugiato 1 uovo Pulite la zucca da semi e filamenti, privatela della buccia e t

Brownies allo yogurt greco

Brownies allo yogurt greco
A volte, anzi a dirla tutta spesso, ti guardo di nascosto. Ti fisso per l'esattezza, e rimango incantata. Mi domando come ho fatto. Sei proprio uscita dal mio corpo? Io che mi considero un'eterna incapace, io che faccio sempre fatica a dirmi brava, questa volta non posso proprio negarmelo. Vedo quel dolce profilino dove un nasino all'insù ti rende ancor più bella. Due occhioni che fissano, anzi, sfidano il mondo, incorniciano il tuo bel faccino. Quelle paroline che fanno così fatica a uscir dalla tua bocca, per me sono musica. Io ti capisco, io traduco agli altri ciò che tu vorresti dire. Le parole sono come mattoncini di Lego. Vanno messe una vicino all'altra, oppure incastrate, per formare una frase. Vedrai che riuscirai a fare anche quello mio piccolo fiorellino. Io intanto continuo a guardarti e a dirmi che sono proprio stata brava... Ingredienti 260 g di yogurt greco 140 g di farina 00 140 g di zucchero 90 g di cacao amaro in polvere 130 ml di latte intero

Torta di rose mediterranea di Luca Montersino

Torta di rose mediterranea di Luca Montersino
Piattino grigio e tovaglietta a quadretti Green Gate Sono tornati i giorni intensi, quelli che non ti bastano fatti di 24 ore, quelli che arrivi a casa la sera e non riesci nemmeno ad appoggiare il fondoschiena sul divano che è già ora di andare a letto, quelli che l'alba arriva in un attimo per non parlare della fine della giornata, quelli che ti assorbono completamente, che ti trascinano nel vortice fino a farti girare la testa, in completa apnea. So che prima o poi tornerò a respirare, riafforando in superficie, ma in questo momento è così e se mi credete latitante o chissà cosa, non preoccupatevi. Sono ancora viva e vegeta. Grazie a Dio esistono pure i post programmati, così, appena mi avanzano 5 minuti, corro a sfogarmi nel mio angolo di paradiso, che è questo! Restando in tema di paradiso, vi propongo questa torta salata buonissima, un lievitato adatto a stupire i vostri ospiti come antipasto. E la firma è quella di Montersino, quindi ci siamo già capiti. Io l'avev

Frollini alla panna

Frollini alla panna
Timbrino per biscotti Guardini - Tovaglietta floreale Green Gate Alias "Macine" home-made. Il sapore è proprio quello, anzi, più buono. E la ricetta è quella della vincitrice dell'ultima passata edizione di Bake Off, Roberta Liso. Ho letto il suo libro e ho trovato diverse cosine (chiamiamole così) sfiziose da rifare, tra le quali questi golosissimi frollini. Eccovi la ricetta per circa 80 biscotti: 400 g di Farina Celtica 100 g di fecola di patate 150 g di zucchero a velo 200 g di burro 50 g di uova 50 ml di panna fresca 6 g di lievito per dolci 1 cucchiaino di estratto di vaniglia home-made sale Setacciate la farina con la fecola, lo zucchero a velo, il lievito e un pizzico di sale e versate il tutto in una capiente ciotola. Mescolate con un cucchiaio e formate una fontana. Al centro versatevi il burro ammorbidito a temperatura ambiente e tagliato a pezzetti, la panna, l'uovo leggermente sbattuto e l'estratto di vaniglia.

Penne con carciofi e pancetta

Penne con carciofi e pancetta
Ciao a tutti! Passate bene le vacanze di Pasqua? Chi al mare, chi in montagna, chi in campagna, chi, come me, a casa, spero che comunque siano stati giorni sereni per tutti. Noi abbiamo portato Piccola Peste al parco della preistoria, a vedere i dinosauri...già, anche Iris è stata colpita dal morbo di George, il fratellino di Peppa Pig: è affetta da dinosaurite virale acuta. Che Dio che la mandi buona... E ora una ricettina facile facile ma pur sempre buona! Ingredienti per 4 persone: 400 g di penne rigate 6 carciofi 3 cucchiai di succo di limone 4 cucchiai di olio extravergine di oliva uno spicchio d'aglio schiacciato (facoltativo) 150 g di pancetta affumicata a cubetti 60 g di cipolla tritata 80 g di Parmigiano Reggiano grattugiato 20 g di burro sale q.b. Preparazione: Eliminate le foglie esterne più dure dei carciofi e tagliateli a metà nel senso della lunghezza ed eliminate la parte filamentosa che si trova al centro. Tagliateli a bastoncino e metteteli

La colomba pasquale

La colomba pasquale
E finalmente sta per arrivare anche la Pasqua…non immaginate con quanta attesa io abbia aspettato questo momento. Si perché per l’occasione e per l’appuntamento d’inizio mese con L’Italia nel piatto , che ha come protagoniste, appunto, le Ricette Pasquali, ho preparato la fatidica e tradizionale Colomba. Per molti di voi sarà una passeggiata questo lievitato così complesso. Ma per me era la prima volta. E non è stato per niente facile, per diversi motivi. Prima di tutto l’utilizzo del lievito madre. Ho iniziato un timido approccio con questo sconosciuto l’estate scorsa. Creato dalle mie manine e curato ogni santo giorno, dopo due settimane è stato letteralmente scaraventato nel cantiere abbandonato dietro casa.   Per questo tipo di lavorazione, non potendo farne a meno, ho percorso la strada più facile. Ne ho chiesto un pezzo alla mia benefattrice, nonché fata turchina Kiara , autrice del meravigliosissimo blog La pancia del lupo . Kiara è stata un tesoro. Mi ha consigliata,

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli