MEZZI PACCHERI AL CAMEMBERT AL FORNO

MEZZI PACCHERI AL CAMEMBERT AL FORNO
La ricetta di questa splendida pasta, l'ho scoperta grazie al meraviglioso blog di Ichigo: "L'angolo delle fragole" . Conoscevo già la creatività di Jamie Oliver, ma, dopo aver visto questo splendido piatto, oltre che rifarlo immediatamente, sono corsa in libreria ad acquistare il libro da cui è tratto: "La mia scuola di cucina" . Tratta ricette semplicissime, per cuochi alle prime armi, ma la maniera semplice e umile con cui è scritto ti conquista! Quindi grazie Ichigo! ;-) Per la ricetta vi rimando a lei , e alle sue belle foto (la mia, anche stavolta, è decisamente scadente... sigh....), io stavolta non ho cambiato una virgola, tranne il formato della pasta; non avendo in casa tortiglioni, li ho sostituiti con dei mezzi paccheri della Fabbrica della Pasta di Gragnano .

SPINACI BITES

SPINACI BITES
Gironzolando tra i vari foodblog, degno di nota è senza dubbio quello di Stefania, alias Araba Felice in Cucina . Lo conoscerete sicuramente tutti, è talmente bello, le foto sono fantastiche, i suoi racconti ti tengono incollata allo schermo finchè non finisci di leggerli... insomma, è meraviglioso! Tra le varie, splendide ricette che mi sono segnata da rifare, c'è questa che, a mio parere (ma anche a vostro, di sicuro) è strepitosa, in tutta la sua semplicità. Agli zucchini, ho sostituito degli spinaci, ma il risultato è stato eccezionale! Grazie Stefy! Riporto di seguito la sua ricetta con le mie piccolissime modifiche tra parentesi: 5 uova intere 120 g di farina  110 g di olio di semi un cucchiaino e mezzo di lievito per torte salate 120 g di formaggio grattugiato (io grana) mezza cipollina 3 grosse zucchine (io spinaci lessati e strizzati) una carota (non l'ho messa) sale, pepe Mischiare in una ciotola le uova intere con l'olio, la farina e il lievi

RIGATONI CON SUGO CRUDO DI POMODORI E BASILICO

RIGATONI CON SUGO CRUDO DI POMODORI E BASILICO
I sughi freddi sono un toccasana per la tavola estiva. Possono essere preparati con un po’ di anticipo, volendo si possono anche marinare, ma per questa versione "express" che vi propongo oggi, non è necessario. In questo periodo di canicola, il sugo crudo di pomodori e basilico è ottimo anche per la pasta fredda (una volta lessata e scolata al dente si condisce con olio e si allarga su un vassoio a raffreddare, prima di unire il sugo). A voi la scelta. Portate a bollore l’acqua per la pasta, scottatevi i pomodori (secondo me i San Marzano sono ottimi), salatela e cuocete la pasta. Intanto si preparano i pomodori ai quali bisogna togliere i semi, che altrimenti renderebbero il condimento troppo acquoso, unendo poi il basilico spezzettato. Regolate di sale, emulsionate con dell’olio extra vergine di oliva ed il gioco è fatto!

FIOR DI MORA

FIOR DI MORA
E' la prima volta che faccio un gelato; non ho mai provato, se non con la macchina del gelato di mia madre; questa volta però è diverso... con i magici stampini Easy Cream Silikomart si riescono a realizzare le forme più disparate di gelati! E tutto in pochissimo tempo, poi fa tutto il freezer! Che soddisfazione, soprattutto quando viene il momento di mangiarli... la sera, spalmati sul divano, col caldo che ci divora e la tv che non dà niente di bello e divertente... Ingredienti: 250 gr di more mature 100 ml di latte 3 cucchiai di zucchero Frullate le more con lo zucchero, versate il latte e ponete il composto ottenuto negli appositi stampini per gelato; Riponete gli stampini in freezer per almeno 4 ore. Le dosi sopra indicate, sono sufficienti per riempire 4 stampini.

INSALATA DI FARRO E VERDURE GRIGLIATE

INSALATA DI FARRO E VERDURE GRIGLIATE
Ecco, questo è proprio un piatto del riciclo. Non amo buttar via il cibo, non lo faccio praticamente mai; odio gli sprechi, sotto qualsiasi forma, materiale e di tempo. Vi ricordate le verdure grigliate di qualche post fa? Beh, ne ho fatte in quantità industriali. Avrei potuto benissimo “invasettarle”, ma ci ho pensato troppo tardi. E allora quale riciclo migliore se non utilizzarle per un’ottima insalata fredda? Al posto del classico riso ho utilizzato ancora una volta il farro ( (io ho utilizzato il “Farro di Montagna” dell’Azienda Agricola De Carolis Adelino presenti nel pacco inviatomi gentilmente da Atmosfera Italiana ) , fatto bollire in acqua leggermente salata per circa mezz’ora. L’ho scolato, passato sotto l’acqua fredda per fermarne la cottura, messo in una ciotola con le verdure grigliate tagliate a pezzetti e accompagnato con della caciotta tagliata a tocchetti (per me la deliziosa e delicata caciotta kremina di In.al.pi ). Condite il tutto con una salsina preparata frulla

RISO BOLLITO CON AVOCADO E SALMONE

RISO BOLLITO CON AVOCADO E SALMONE
Ragazzi che caldo fa?!? L’afa mi appiccica persino i neuroni che ho nel cervello. Diventa faticoso addirittura mettere insieme una frase di senso compiuto… se poi ho Ale che da dietro continua a interrompere le frasi che cerco di formulare, facendomi domande su domande, è la fine! E’ quasi peggio di me con questa sua parlantina… e ce ne vuole, credetemi! La ricetta che vi propongo oggi l’avevo vista su una rivista, durante la mia mini vacanza al mare. Spaparanzata al sole, spalmata sul lettino, adoro leggere qualsiasi cosa: libri, quotidiani, giornali di gossip (io le chiamo riviste di CUL-tura), di arredamento, moda… e potevano mai mancare le mie adorate riviste CUL-inarie?!?!? Certo che no! ;-) Cuocete al dente 280 gr di riso Thay (o Parboiled) in una pentola con abbondante acqua bollente salata. Scolate e raffreddate sotto il getto dell’acqua fredda corrente. Mettetelo in una ciotola, unite un bel cipollotto rosso di Tropea (io avevo in casa questo ma potete aggiungere tranq

CROSTATA RICOTTA E MARMELLATA DI ROSA CANINA

CROSTATA RICOTTA E MARMELLATA DI ROSA CANINA
Ecco, queste sono le crostate che prediligo, quelle che si sciolgono in bocca, quelle che hanno un gusto particolare, in questo caso quello della crema alla ricotta abbinato ad una marmellata particolare, la marmellata alla rosa canina Fiordifrutta Rosa Canina Rigoni di Asiago , dal gusto delicato. Questa splendida ricetta non è opera mia; l’ho scovata su uno dei miei primi blog preferiti, quello di Antonella “Croce e delizia” . Riporto di seguito la ricetta con le mie varianti; per la versione originale vi rimando a quanto scritto da lei ! Per la frolla soffice: 5oo gr. di farina 00 200 gr di zucchero semolato 200 gr di burro 2 uova intere un pizzico di sale mezza bustina di lievito la scorza grattugiata di un limone Per il ripieno: 500 gr di ricotta setacciata con 50 gr di zucchero grezzo di canna e 1 tuorlo un vasetto di marmellata biologica Fiordifrutta Rosa Canina Rigoni di Asiago Preparate la frolla nel modo consueto; stendete in una tortiera imburrata e infarinata circ

“FRANGE” BICOLORE CON SALSICCIA, PATATE E POMODORI SECCHI

“FRANGE” BICOLORE CON SALSICCIA, PATATE E POMODORI SECCHI
Ecco la ricetta: Per le frange di pasta fresca: 200 gr di farina 00 di grano tenero per pasta fresca e gnocchi 1 uovo Per le frange di pasta fresca rosa: 100 gr di farina 00 di grano tenero per pasta fresca e gnocchi 1 uovo 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro diluito con poca acqua Preparate i due tipi di pasta fresca separatamente, unendo in una ciotola la farina con l’uovo e mescolando gli ingredienti con una forchetta. Quando saranno ben amalgamati aggiungete, se occorre, un cucchiaio d’acqua. Trasferite l’impasto sulla spianatoia e lavora telo a mano fino a quando non sarà perfettamente liscio ed omogeneo. Lascia telo riposare sotto una ciotola per 30’. Per la pasta colorata stesso procedimento. Una volta pronti gli impasti, passateli ripetutamente tra i rulli della macchina, infarinandoli. Infine, passateli tra i rulli per fare le fettuccine, stendetele ad asciugare (io poi le ho spezzettate per dar loro l'effetto "frangia") e metà del lavoro è fatto

LEMON PIE

LEMON PIE
Quando Caterina mi ha prestato questo libro: “From Nature with delicious recipes flowers” di Kees Hagemon ed Elisabeth De Lestrieux, non credevo ai miei occhi! Delle immagini così emozionanti e dei piatti così originali! Ne sono rimasta così colpita che solo un attimo dopo ho realizzato che era scritto totalmente in inglese! E mo’ come faccio??? Al liceo artistico l’inglese non era una delle materie principali, per non parlare della scuola di grafica fatta dopo… il mio english maccheronico non mi permette di leggere e capire un libro che tratta di fiori e ricette. Per fortuna Caterina lo mastica come fosse chewingum! E allora eccovi qua la ricetta che più mi è piaciuta, la lemon pie! Ingredienti: 250 di pasta sfoglia rotonda 2 tuorli 2 albumi montati a neve 90 gr di Zucchero di canna grezzo 60 gr di burro morbido il succo di 2 limoni un pizzico di sale zucchero a velo un barattolo di mini mele verdi sottospirito(facoltativo) Premetto che la pasta sfoglia l’ho comprat

PASTA CON LE SARDE (quella di Alessandro Borghese)

PASTA CON LE SARDE (quella di Alessandro Borghese)
Come scritto in un post passato, Real Time è uno dei miei canali preferiti quando capita che mi spalmo sul divano per guardare la tv (e non capita spesso, credetemi); ultimamente poi, la mia trasmissione preferita in assoluto, è diventata quella di Alessandro Borghese. Non perché sia una sua fan, intendiamoci; io rimango letteralmente incollata allo schermo davanti a qualsiasi trasmissione che parli di cucina, qualsiasi, sia che ai fornelli ci sia, chessò, Bud Spencer, sia che ci sia Raul Bova (beh, forse in questo caso ci rimarrei un po’ più incollata del solito…). Comunque torniamo a noi. L’ho visto preparare questa pasta e il gusto che poteva avere mi ha stregata. Detto fatto… era strepitosa! Una pasta con le sarde fuori dai canoni, un po’ particolare come piace a me! Provatela! Io vi riporto la ricetta di Borghese mettendo tra parentesi le mie modifiche: Ingredienti per 4 persone: 360 gr di spaghetti 300 gr di filetti di sarde (le mie sarde erano di più, quasi mezzo chilo, e

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli