Torta salata rustica autunnale

Torta salata rustica autunnale
Oggi una ricetta semplice, da realizzare con tutte le verdure tipiche di questo periodo! Tutti pronti? Partiamo... Ingredienti per 6-8 persone (stampo diam. 22 cm) Per la pasta matta al grano saraceno: 200 g di farina 00 50 g di farina di grano saraceno 100 g di acqua a temperatura ambiente (frizzante o normale) 4 cucchiai di olio extravergine di oliva sale 1 cucchiaio di spezie a scelta come timo, origano, rosmarino oppure una manciata di erbe fresche come basilico, prezzemolo, timo, origano ecc... (facoltativo) Per la farcitura: 200 g ricotta vaccina 1 uovo piccolo 1 scalogno tritato finemente 200 g di zucca già pulita e mondata, ridotta a tocchetti Bioexpress 100 g di cavolo viola lavato, pulito e ridotto a listarelle Bioexpress 2 zucchine piccole lavate, mondate e ridotte a tocchetti Bioexpress 30 g di Grana Padano grattugiato olio extravergine d'oliva qb sale qb pepe qb qualche rametto di timo fresco Iniziate la preprazione della Torta salata rustica autunnale preparando

Torta della passione alla melagrana

 Torta della passione alla melagrana
La melagrana è come la rosa: ai miei occhi rappresenta la passione. Con il suo intenso color cremisi e i suoi chicchi dolci e aspri, non può che far breccia in ogni cuor. Tutto questo amore, l'ho ritrovato anche in questo dolce palestinese. Una torta alle mandorle densa, umida, guarnita con mascarpone cremoso. Una delizia.  Torta della passione alla melagrana Ingredienti per una teglia a bordi alti di 20 cm: PER LA TORTA 200 g di burro 170 g di zucchero 4 uova sbattute appena 1/4 di cucchiaino di sale 100 g di farina 1/2 cucchiaino di sale fino 1/2 cucchiaino di lievito per dolci 270 g di farina di mandorle la scorza di 1 limone non trattato grattugiata fine 3 cucchiai di succo di limone 2 cucchiai di miele 1 cucchiaino di estratto di vaniglia Fiordifrutta al Melagrano Rigoni di Asiago qb PER GUARNIRE chicchi di melagrana Bioexpress 2 cucchiai di zucchero superfino 250 g di mascarpone 3 cucchiai di yogurt greco 1 cucchiaio di zucchero a velo Scaldate il forno a 160°C (modalità ve

Tartellette al grano saraceno con crema di patate al tartufo e Salame Piacentino Dop

Tartellette al grano saraceno con crema di patate al tartufo e Salame Piacentino Dop
Altra ricetta sfiziosa realizzata con i fantastici salumi La Rocca . Una garanzia di bontà! Tartellette al grano saraceno con crema di patate al tartufo e salame piacentino Dop Ingredienti per 2 tartellette: Per la pasta matta al grano saraceno: 200 g di farina 00 50 g di farina di grano saraceno 100 g di acqua a temperatura ambiente (frizzante o normale) 4 cucchiai di olio extravergine di oliva sale Per la crema di patate al tartufo: 3 patate grandi bio 100 g di salame piacentino tagliato a fette sottili, possibilmente con l’affettatrice 100 g di panna fresca 2 cucchiai di tartufo macinato sale Per prima cosa prepariamo la pasta matta: riunite la farina a fontana, aggiungete l’acqua, l’olio e il sale. Impastate partendo dal centro e inserendo a poco a poco farina laterale verso le parti liquide. Infine raccogliete tutti gli ingredienti con movimenti decisi fino a ottenere un bel panetto liscio e omogeneo e sigillate in una pellicola per alimenti. Lasciate riposare in frigorifero per a

Torta salata fagiolini, patate e mandorle

Torta salata fagiolini, patate e mandorle
Oggi voglio offrirvi una fetta di questa squisita torta salata! Vediamo insieme come prepararla: TORTA SALATA DI FAGIOLINI, PATATE E MANDORLE 350 g di fagiolini già puliti Bioexpress 4 patate medie Bioexpress 1 cipolla piccola Bioexpress 2 uova intere 2 cucchiai di Grana Padano grattugiato 40 g di mandorle a lamelle 2 cucchiai di pesto  qualche rametto di origano fresco  burro pangrattato  olio extra vergine d'oliva sale e pepe Spellate le patate, lavatele e fatele cuocere in acqua fredda per circa 20 minuti da quando iniziano a bollire. Scolatele, schiacciatele con lo schiacciapatate e raccoglietele in una ciotola lasciandole raffreddare completamente. Aggiustate di sale. Lessate i fagiolini in acqua in ebollizione leggermente salata per 7-8 minuti. Scolateli e tritateli grossolanamente. Sbucciate e tritate la cipolla e rosolatela dolcemente con 2 cucchiai d'olio evo in una padella antiaderente. Aggiungete i fagiolini e fate insaporire per qualche minuto a fiamma dolce. Unitel

Ciambelle farcite di Asiago, radicchio e Culatta

Ciambelle farcite di Asiago, radicchio e Culatta
Oggi vi propongo un'idea sfiziosa, adatta a essere farcita con ciò che più amate o che avete semplicemente nel frigorifero da smaltire. Ciambelle farcite di Asiago, radicchio e Culatta Ingredienti per 4 ciambelle: 175 g farina 00 100 g formaggio Asiago 30 g di Grana Padano grattugiato 1 uovo 60 g radicchio rosso 40 g burro morbido 5 g lievito di birra Culatta piacentina a fette Salumificio La Rocca semi di sesamo, papavero e lino sale Sciogliere il lievito in 25 g di acqua tiepida. Sbattere leggermente l’uovo con una forchetta. Impastare la farina con 30 g di Grana Padano grattugiato, l’acqua con il lievito e l’uovo, poi unirvi un pizzico di sale, il burro e proseguire fino a ottenere una pasta morbida ed elastica; far lievitare in una ciotola sigillata con pellicola per circa 2 ore. Stendere la pasta su un piano infarinato allo spessore di circa 1 cm e ricavarne 8 dischi con un tagliapasta (ø 7 cm circa); poi, per ottenere le ciambelline, tagliare al centro ogni disco con un tagli

Crostata con cremoso al cioccolato e tourbillon ai lamponi

Crostata con cremoso al cioccolato e tourbillon ai lamponi
Finalmente vi mostro la mia prima crostata realizzata con il fatidico stampo tourbillon! L'ho desiderato così tanto! Di certo non è facilissimo il montaggio, ci vuole molta pazienza e delicatezza, ma se ce l'ho fatta io può riuscirci chiunque! La torta di per sè non è difficile da realizzare, bisogna solo armarsi di tempo. Magari potete preparare le varie basi il giorno prima e assemblarla poi quello dopo. Ma vi assicuro che è divertente e appagante. Credo che le foto parlino da sole. Per la frolla, ho provato a usare quella di Ottolenghi. Direi che con quella di Massari è una bella lotta. Sul podio entrambe. Per il cremoso al cioccolato, mi sono affidata al bellissimo (e dai, anche bravissimo, Damiano Carrara ). Ingredienti per la base di frolla per uno stampo da 22 cm: 300 g di farina 00 90 g di zucchero a velo 1/4 di cucchiaino di sale 200 g di burro freddo a dadini La scorza di 1 limone grattugiata 1 tuorlo grande 20 ml di acqua fredda Ingredienti per il cremoso al cioccol

Il riso in cagnone

Il riso in cagnone
Per questa uscita de L'Italia nel Piatto , abbiamo pensato di proporvi I Cereali , quelli locali. Per la Lombardia la scelta è caduta inevitabilmente sul riso. La storia del riso, si sa, è lunga quanto il mondo. Questo cereale è interessante per tanti aspetti. Si tratta di uno dei cereali più diffusi al mondo e più importanti per l’alimentazione umana. Con quasi 70 mila ettari di risaie, il territorio che comprende Pavia, l’Oltrepò e la Lomellina è una terra dedicata alla coltivazione del riso, tanto che uno dei piatti simbolo della gastronomia locale è proprio il risotto alla certosina, che vi proporrò in un secondo tempo. Il cereale fu introdotto nel nord della Penisola da Galeazzo Maria Sforza nel lontano ‘400, il quale lo impiantò proprio in questa zona paludosa del ducato. Da qui il riso si diffuse in tutta Italia. Diventò la base dell’alimentazione dei contadini, che lo trasformavano in risotto con tutto quello che di commestibile disponevano e lo consumavano anche come dolce

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli