Tortiglioni con zucca e crema di parmigiano

Tortiglioni con zucca e crema di parmigiano
Oggi su Kucina di Kiara una ricetta che in teoria dovrebbe piacere molto sia ai grandi che ai piccini. Dico in teoria perché, ovviamente, Iris è sempre un caso a parte. Lei, per partito preso, non mangia nulla che vada al di là delle cotolette e dei bastoncini di pesce. L'avevo vista in tv tantissimo tempo fa e ora ve la propongo. La fonduta di Parmigiano, molto delicata, si sposa alla perfezione con la dolcezza della zucca. Un piatto davvero buono e gradevole da servire a tavola. Ingredienti (per 3 persone): 300 g di tortiglioni Grano Armando 200 g di zucca biologica  Bioexpress un rametto di rosmarino per la crema di Parmigiano: 70 g di Parmigiano Reggiano grattugiato 200 ml di panna fresca sale e pepe qb. Semi oleosi misti Melandri Gaudenzio Preparazione: Tagliamo la zucca in fettine abbastanza sottili e posizionamole su una teglia rivestita con la carta da forno. Disponiamo qualche ago di rosmarino sulla zucca. Saliamo e condiamo con un filo d’olio e

Bonomelli and its natural benefits

Bonomelli and its natural benefits
Ogni giorno, la maggior parte delle persone, si ritrova travolta da una vita frenetica a volte decisamente stressante, dovuta al lavoro, ai figli e alle mille incombenze che gravano quotidianamente sulle nostre spalle. Io faccio parte di questo gruppo cospicuo, soprattutto in questo periodo che anticipa le festività. Per il lavoro che faccio, sia a livello di grafica che di blogger, posso dire di essere all'interno di un vortice vero e proprio. La sera arrivo a casa stravolta.  Purtoppo per tutta questa serie di motivi, le persone (me compresa) trascorrono sempre meno tempo in mezzo alla natura e all’aria aperta. Sembrerebbe che invece il tempo libero sia sempre più dedicato ad attività come il navigare in internet, utilizzo dei video giochi (soprattutto per i teenager) e visione di film. Eppure basterebbe così poco... forse non tutti sanno che sono davvero molti i benefici fisici e psicologici della natura e delle attività ad essa connesse. A volte mi basta rivivere un ri

L'Antica di Knam

L'Antica di Knam
L'Antica di E. Knam è una crostata goduriosa a base di cioccolato e lamponi. Di facile esecuzione, porta il nome della sua prima pasticceria. E' una torta fresca e leggera, anche se la protagonista è la ganache di cioccolato. Ma passiamo subito alla ricetta... Per la pasta frolla 250 g burro 250 g zucchero semolato 100 g uovo intero 240 g farina integrale 240 g farina 00 10 g di lievito chimico 3 g sale 1 bacca di vaniglia Per la ganache al cioccolato 220 g panna fresca liquida 300 g cioccolato fondente 200 g di confettura di lamponi (per me Fiordifrutta ai lamponi Rigoni di Asiago ) 250 g di lamponi freschi Procedimento Per prima cosa preparate la frolla (anche la sera prima). In planetaria con lo scudo lavorare il burro morbido con lo zucchero semolato e i semi della vaniglia. Unire velocemente le uova con il sale, e per ultimo, le farine precedentemente setacciate con il lievito. Appena il composto risulterà omogeneo formare una panetto, avvolgerlo nella pellic

Chiffon cake pere e cioccolato

Chiffon cake pere e cioccolato
Oggi su Kucina di Kiara una ricetta che volevo preparare da tempo, la Fluffosa! Quella della foto è stata fatta qualche tempo fa con un comunissimo stampo per ciambella, ma pochi giorni fa è arrivato l'apposito stampo ordinato su internet. Quindi preparatevi a vedere sempre più spesso questo genere di dolce! La Fluffosa o Chiffon Cake è una torta soffice, leggera che vi stupirà! Girovagando per la rete ho trovato questa splendida versione con pere e cioccolato. La ricetta originale in questo splendido blog . Ingredienti per uno stampo da chiffon cake da 18 cm (io ho usato uno stampo per ciambella da 20 cm): 150 g di farina 00 150 g di zucchero 1/2 bustina di lievito per dolci 1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio 120 ml di olio di semi 3 uova intere 3 pere mature bio Bioexpress qualche goccia di succo di limone 1 cucchiaino di estratto di vaniglia Per la copertura: 100 g di cioccolato fondente 50 ml di panna fresca 25 g di burro 1 cucchiaio raso di zucch

Finocchi grigliati in gabbia

Finocchi grigliati in gabbia
Che il finocchio sia un ortaggio tra i più versatili, si sa. Il suo inconfondibile aroma peculiare (grazie alla presenza dell'anetolo) e il suo gusto dolce e delicato, dona ai piatti sapori e consistenze davvero sorprendenti. Io vi propongo una ricetta davvero semplice, direi quasi banale, ma sentirete che bontà! Ingredienti per 4 persone: un foglio di pasta sfoglia rettangolare 2 finocchi biologici BioExpress 2 scalogni 100 g di provolone dolce olio estra vergine di oliva sale pepe Lavare accuratamente i finocchi, mondarli e tagliarli a metà; rimuovere il torsolo centrale, tagliarli a fettine spesse circa 1 cm. Ungerle con un filo di olio evo e grigliarle su una piastra non troppo calda. Tagliare il provolone a dadini e affettare gli scalogni. Stendere la pasta sfoglia e ricavare 8 rettangoli. Disporre sopra il provolone a dadini, gli scalogni e i finocchi grigliati e condire con un filo d'olio evo e un pizzico di sale e pepe. Trasferire in una teglia rivesti

Salsa al caramello salato

Salsa al caramello salato
Ho scoperto la ricetta di questa salsa sull'ultimo libro della Peronaci. Avevo giusto nel frigorifero un brick di panna fresca prossimo alla scadenza. Detto fatto. Il bello di questa salsa è che si fa praticamente da sola! Non bisogna mescolarla ma solo tenerla d'occhio. E' una salsa golosissima e versatile. La si può utilizzare per decorare torte, gelati, brownies, dessert o semplicemente gustarla a cucchiaiate davanti alla tv. Ingredienti: (per due vasetti piccoli) 260 g di zucchero semolato 120 g di burro di ottima qualità 200 ml di panna fresca 10 g di sale  Metti lo zucchero in un pentolino dal fondo spesso e scaldalo su fiamma media. Lascialo sciogliere roteando il pentolino, evitando di toccare il caramello con mestoli o cucchiai. Il caramello sarà pronto quando raggiungerà una colorazione dorata. Ora spegni il fuoco, aggiungi il burro freddo a tocchetti e il sale, mescolando con una frusta. Per ultimo aggiungi anche la panna fredda e mescola veloce

I panini tipo quelli del Mc Donald's

I panini tipo quelli del Mc Donald's
Tovaglietta a quadretti Green Gate Nel corso di questi anni vi ho parlato spesso della mia venerazione verso la mitica Paoletta, autrice del blog Anice e Cannella . Per me è un vero e proprio guru, soprattutto quando si tratta di lievitati, sia dolce che salati. Oltre a Paoletta, il mio dovere è citare anche il grande maestro Adriano . Degni di nota i suoi panini al latte . Fatti e strafatti, questa volta vi propongo questi magnifici panini, esattamente uguali (se non più buoni) di quelli che si mangiano nel più famoso fast food del mondo. Iris ne va matta e io non posso che ringraziare ancora una volta questi due grandi personaggi che, con le loro ricette e i loro riuscitissimi esperimenti, non fanno che arricchire ogni giorno che passa le nostre cucine!   I panini tipo Mc Donald's di Paoletta Ingredienti: 500 g di farina (250 g di manitoba e 250 g di farina 00 per me Molino Rossetto ) 325 ml di latte intero 30 g di burro 10 g di strutto 20 g di zucchero 8 g di li

Cocada, dolce messicano

Cocada, dolce messicano
Tovaglietta a righe Green Gate La Cocada (o il? a me piace pensare sia femminile) è un dolce tradizionale della cultura messicana e, più in generale, di tutta l’America latina. Gli ingredienti di questo particolare dessert, sono tutti di uso comune anche nelle nostre cucine e questo fa sì che possa essere realizzato senza troppi problemi anche dalle nostre parti. Scopriamo cosa serve per poter preparare alla perfezione la famosa Cocada. Ingredienti: 5 tazze di cocco grattugiato fine (se fresco è meglio ma si ottengono ottimi risultati anche con la farina di cocco) 4 tazze di latte (io ho usato latte intero) 3 tazze di zucchero bianco semolato 4 tuorli d’uovo 2 cucchiai di mandorle tritate (io non le ho messe e le ho sostituite con altro cocco grattugiato) Procedimento: Mettere il latte, il cocco e lo zucchero in una casseruola e cuocere a fuoco basso, mescolando continuamente fino a ottenere un composto omogeneo.  Togliere dal fuoco e lasciare riposare per 1

Spaghetti cozze, vongole e briciole croccanti

Spaghetti cozze, vongole e briciole croccanti
Gli spaghetti cozze e vongole sono una ricetta di mare gustosa e saporita, preparata durante tutto il periodo dell'anno: in primavera, estate e alla vigilia di Natale. Quando sono in vacanza al mare, questo piatto non manca mai per me! Ma prepararlo a casa è comunque facile. Pochi, semplici ingredienti sono i protagonisti di questo piatto, purchè di qualità. In giro se ne trovano svariate varianti. Io oggi vi propongo la mia che prevede l'aggiunta della parte croccante e decisamente piccante. Se non gradite il piccante, potete omettere il peperoncino usando semplicemente del prezzemolo e olio extravergine di oliva non aromatizzato. Ingredienti per 2 persone: 160 g di spaghetti Grano Armando 200 g di vongole  200 g di cozze  6 rametti di prezzemolo 1 spicchio di aglio Bioexpress   2 cucchiai di olio extravergine di oliva  Pepe nero macinato al momento  Sale Per le briciole croccanti: 1 Peperoncino secco piccante 1 fetta di pane raffermo o

Risotto ai mandarini Satsuma e mazzancolle

Risotto ai mandarini Satsuma e mazzancolle
Il risotto ai mandarini Satsuma nella sua semplicità mi ha conquistato. Per chi non lo conoscesse (me compresa fino a qualche giorno fa) questo tipo di mandarino è originario del Giappone. La buccia è sottile e facile da togliere; la polpa è succosa e priva di semi. Ho realizzato questo primo piatto dal particolare profumo agrumato e dal gusto delicato, facilissimo da preparare. L'unica accortezza che dovete avere per la preparazione del piatto è la scelta dei mandarini, che non devono essere trattati, per questo mi sono affidata a Bioexpress. Ingredienti per 4 persone: 240 g di riso Carnaroli 2 mandarini Satsuma Bioexpress 8 mazzancolle (ma se avete dei gamberi è anche meglio) 1 scalogno 600 g di brodo vegetale 20 g di burro olio extra vergine di oliva sale   Tritate lo scalogno e fatelo appassire in una casseruola con un filo d'olio e il burro. Nel frattempo, lavate i mandarini e grattugiatene la buccia, quindi spremetene il succo. Una volta appassito lo

Pizza Pazza a Milano

Pizza Pazza a Milano
Oggi voglio farvi conoscere un posto davvero unico, situato nel cuore di Milano: Pizza Pazza, vera e propria istituzione che accompagna la vita frenetica dei milanesi dal lontano 1968. Si tratta di un ristorante-pizzeria a 400 mt dal Duomo, in pieno centro, caratterizzato da uno splendido giardino e una terrazza accogliente, con ben 4 sale interne. Il menù prevede molti piatti a base di carne e di pesce, il tutto accompagnato da una notevole selezione di vini. Ma la vera protagonista di questo posto incantevole è senza dubbio la pizza, cotta rigorosamente in forno a legna che, con la mozzarella di Bufala Dop campana, diventa il vero e proprio must del locale. L’impasto viene preparato quotidianamente rispettando i tempi di lievitazione naturale e ciò fa sì che la ricetta sia leggera e digeribile. Che si tratti comunque di pizza o carne o pesce, Pizza Pazza è il luogo ideale sia per colazioni e cene di lavoro che per passare una serata tra amici in allegria. Il loc

Il mio Dolce Star bene

Il mio Dolce Star bene
Chi mi conosce personalmente sa quanto io sia patita di linea, ma non nel vero senso della parola. Infatti mi piace tenermi in forma senza rinunciare al gusto. Sono una golosa cronica, adoro cucinare ma, soprattutto, mangiare torte e dolci in genere. Come conciliare quindi le due cose per un Dolce Star Bene?Il mio aiuto di sempre è MyDietor , da 40 anni il dolcificante più amato dagli italiani (e da me naturalmente) grazie alla costante innovazione dei suoi prodotti e grazie ad ingredienti di altissima qualità. MyDietor propone una ricca gamma di prodotti a zero calorie, senza aspartame, senza glutine e ancora più buono grazie alla nuova formulazione lanciata nel 2015. La gamma si divide tra il classico e ormai conosciutissimo myDietor blu e il nuovissimo myDietor Cuor di Stevia, il nuovo dolcificante di origine naturale.   Conoscete la Stevia, vero? E’ una pianta perenne molto nota e apprezzata da diversi secoli per le sue straordinarie proprietà dolcificanti. La gamma my

Torta salata francese

Torta salata francese
Oggi su Kucina di Kiara si prepara un piatto internazionale, ovvero una torta salata francese a base di olive, speck e pomodori secchi. Un tripudio di sapori decisi che vi stupirà! La ricetta originale prevedeva l'utilizzo della pancetta, ma io ho preferito sostituirla al sapore unico e inconfondibile dello Speck. Se il composto frullato di pomodorini secchi e olive vi sembra troppo, potete usarlo, come ho fatto io, per condire una pasta. Sentirete che bontà! Ingredienti: 16 pomodorini secchi Citres 20 olive verdi Citres 100 g di burro fuso intiepidito 3 uova intere 150 g di Speck Alto Adige igp 100 g di farina integrale ½ busta di lievito di birra granulare 3 cucchiai di latte tiepido 100 g di Grana Padano grattugiato Procedimento: Frullare i pomodorini secchi con le olive (per me il pratico Smart Chopper Princess ), aggiungendo un po' di olio dei pomodorini per ammorbidire il pesto. Mescolare il burro fuso con le uova. Rosolare la pancetta in padella s

I "Mein di Morti"

I "Mein di Morti"
Per questa uscita del 2 Novembre de L'Italia nel Piatto il tema vede come protagoniste le ricette tradizionali italiane tipiche di questo giorno. Per la Lombardia non potevo che cucinare i Mein, ovvero un tradizionale dolce del mese di novembre (un tempo infatti si chiamavano i "mein di morti") che si mangiano sbriciolati nella panna fresca. Preparare un impasto con 2oo g di farina modenese, 100 g di farina bianca 00, due uova (uno intero e un tuorlo), 200 g di zucchero, mezza bustina di lievito per dolci e un pizzico di sale, il tutto bagnato con 100 g di burro fuso intiepidito. Ottenere un impasto omogeneo e fare una sfoglia alta 1 cm; ritagliare dei dischi di 6 cm (si allargheranno poi in fase di cottura) e riporli su un foglio di carta da forno unta con dell'olio di oliva, avendo cura di distanziarli per bene. Mettere in forno a 180°C per 30'. Togliere i mieini non appena i biscotti risulteranno dorati. Piccolo OT. Volevo dare il benvenuto ai nuo

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli