RISOTTO con PEPERONI

RISOTTO con PEPERONI
--> Ingredienti per 4 persone: 350 g di riso carnaroli 3 peperoni 1 cipolla 3 pomodori 1 rametto di rosmarino olio evo brodo vegetale In un tegame scaldate l’olio e lasciatevi appassire la cipolla tritata finemente. Quando è dorata unitevi i pomodori spellati, privati dei semi e tagliati a pezzettini, un po’ di rosmarino tritato e i peperoni mondati e tagliati a tocchetti (io li ho cotti precedentemente per mezz’ora in forno, privandoli poi della buccia, per renderli più digeribili). Fate cuocere 5 minuti, poi unite il riso e mescolate bene per far assorbire il condimento. Aggiungete un mestolo di brodo caldo e continuate la cottura come si fa per un normale risotto. 

PANE di MAGGIO

PANE di MAGGIO
Tovaglietta Green Gate Ciao  tutti...oggi non voglio tediarvi con i miei pensieri...sono troppo accartocciati ultimamente...vi lascio alla ricetta, quella di un pane speciale, fragrante e profumato. Si chiama "Pane di maggio", ma ciò non toglie che possiate prepararlo anche nei restanti mesi dell'anno! Ingredienti per un pane di ca. 800 g: 350 g di farina 0 50 g di farina di grano duro 50 g di farina di riso 50 g   di strutto 20 g di lievito di birra 12 g di sale farina di mais fine (fioretto) Setacciate 250 g di farina 0 in una ciotola, aggiungete il lievito sbriciolato e versate 150 g di acqua tiepida. Impastate per ca. 5’, poi trasferite il composto sulla spianatoia e lavoratelo fino ad ottenere un impasto morbido ed omogeneo. Modellate l’impasto a sfera, mettetelo in una ciotola e copritelo con un telo inumidito con acqua tiepida e ben strizzato. Lasciatelo lievitare a 28°C per ca. 50’, fino a quando triplica il volume. Unite all’impato liev

ESTRATTO di VANIGLIA Home Made

ESTRATTO di VANIGLIA Home Made
...e finalmente quel giorno arrivò! E' arrivato proprio oggi, nel pomeriggio, il momento che tanto aspettavo! Ci si diceva che prima o poi ci saremmo conosciute di persona...ma lei a Londra, io a Lodi...poi l'arrivo di Iris ha rallentato ulteriormente i progetti...ma alla fine sono bastate un po' di pazienza (3 anni per esser precisi...o sbaglio diretta interessata?) e buona volontà et voilà...oggi abbiamo potuto abbracciarci! Lei mi ha riconosciuta addirittura da dietro (deve aver avuto nascosto da qualche parte un paio di occhiali ad infrarossi, di quelli che si usano nelle missioni speciali...), io che me la sono ritrovata davanti, bella come il sole, proprio come me l'aspettavo! Che gioia conoscerti di persona Barbara! Peccato solo aver passato insieme così poco tempo! Saltavo da un discorso all'altro, avrai pensato che sono un po' matta...ehehehehe, ma erano talmente tante le cose che avrei voluto dirti e che ancora non ti ho detto, che...avevo la

CAKE INGLESE alle CILIEGIE

CAKE INGLESE alle CILIEGIE
Finalmente lunedì scorso, dopo settimane e settimane (anzi, dopo mesi e mesi) sono riuscita ad incontrarmi con Debora ...mamma che bello vederla, anzi, vederli! C'era la famiglia al completo! Belli loro, ma bello soprattutto lui: il piccolo Samu! E' da mangiare! E' tenerissimo, simpaticissimo, un amore fatto a bambino! Invece Iris si è trasformata nella reincarnazione di Attila! A fatica riuscivo a chiudere un discorso con Deb perchè, immancabilmente, la piccola peste andava a ficcare il naso (e non solo quello) laddove non doveva...ci credete che sono tornata a casa ESAUSTA? Vabbè, fa tutto parte del pacchetto...invece lunedì prossimo, udite udite, io e Debora andremo ad abbracciare (stile Carramba che sorpresa) niente popò di meno che: Barbara!!!!! Se ci penso non riesco neanche a crederci! Ovvio che poi avrete tutti i dettagli...adoro queste rimpatriate!!!! E ora, ricetta: Ingredienti: 60 g di ciliegie a dadini 275 g di farina 00 75 g di farina di mandor

RISOTTO con PERE, RASPADURA e CAFFE’

RISOTTO con PERE, RASPADURA e CAFFE’
Oggi vorrei parlarvi dell’origine del risotto, la cui preparazione, si sa, è abbastanza elaborata. Il risotto è un’autentica avventura gastronomica che comincia con un soffritto, prosegue con la tostatura del riso (e degli eventuali ingredienti aggiunti) e procede con la graduale aggiunta del brodo: un mestolo ogni volta che la quantità versata in precedenza è stata assorbita. Il risotto deve quindi cuocere per 15-18 minuti nel brodo aggiunto poco alla volta. In questo modo le massaie di una volta potevano porre la pentola accanto alle braci e, rimestando dolcemente, lasciare che il riso cuocesse lentamente, insaporendosi a dovere. E’ il caso della cottura tradizionale del Risotto alla pilota – da “piloti”, come venivano chiamati gli operai addetti alla pilatura del riso, piatto tipico della fascia di Pianura Padana al confine tra le provincie di Mantova e Verona, zona di produzione del celebre Vialone nano. Come tutte le ricette tradizionali, anche il risotto ha i su

TORTA SABBIOSA

TORTA SABBIOSA
Ed eccoci di nuovo qui...ogni giorno scriverei un pensiero...lungo più o meno un chilometro perchè, aimè, non ho il dono della sintesi (paradossalmente il posto il cui lavoro si chiama La Sintesi...strano scherzo del destino, vero?). Ogni notte, prima di addormentarmi, ripasso mentalmente ciò che vorrei dirvi, le mie sensazioni, i miei stati d'animo, ma poi, di fronte alla tastiera, sembra che tutto evapori dalla mia mente...capita anche a voi? Spero proprio di non essere l'unica...altro segnale dell'età che avanza? Questo è quello che mi ripete mio marito, ma io non ci voglio credere...lui non racconta sempre la verità...non per niente ha il naso lungo! Ed io nelle favole ci credo! :-) Beh, alla fine che vi ho detto? NIENTE! Giro e rigiro intorno alle parole, come se volessi studiarle, prendere confodenza, ed intanto macino chilometri e il tempo avanza inesorabile...meglio passare alla ricetta, a qualcosa di dolce con cui consolarsi da questa vita nuda e cruda che t

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli