Insalata delle Feste

Insalata delle Feste
Piatto Green Gate L'ho chiamata così perché tra un piatto e l'altro, in questi giorni di festa che ancora ci aspettano, è perfetta per rinfrescare il palato, distraendolo dalla portata precedente. Una variante al solito sorbetto. Per questo tipo di preparazioni a crudo, mi affido sempre alla freschezza e qualità dei prodotti biologici Bioexpress . Lavate e asciugate 3 cespi di indivia belga e affettateli. pelate al vivo un'arancia ed eliminate la pelle degli spicchi inserendo un coltellino sottile fra pelle e polpa di ognuno. Aprite una melagrana e sgranatela. Raccogliete tutto quanto preparato in una coppa con una manciata di pistacchi. Versate in una ciotolina 2-3 cucchiai di olio extra vergine di oliva, un cucchiaio di aceto balsamico, sale e battete con la forchetta per ottenere una piccola emulsione, con cui condire l'insalata solo al momento di portarla in tavola. Detto questo, non mi resta che augurarvi uno splendido anno, fatto di tante cose buone e

Datteri ripieni mascarpone e noci

Datteri ripieni mascarpone e noci
Siete sopravvissuti alle cene e ai pranzi di Natale? Spero per voi di sì! Io, se avessi avuto in casa l'allenatore del Montpellier, a quest'ora sarei già in bancarotta per tutti i chili presi! Ma sappiamo bene che non è ancora finita, poiché il capodanno è alle porte e quindi, altro giro altro regalo, soprattutto per il girovita! Ma poi da gennaio torneremo di nuovo in forma, non è vero? Restando in tema di cibo, non posso non proporvi uno sfizio per queste feste, che si può comunque gustare anche in qualsiasi altro giorno invernale: i datteri ripieni di mascarpone e noci. Ricetta semplice che prevede l'utilizzo di pochi ingredienti, purché di qualità. Per i datteri mi sono affidata a   BioExpress che da sempre è sinonimo di freschezza e qualità mentre per il mascarpone e la panna fresca ho preferito acquistarli direttamente al caseificio più vicino a casa. Vi assicuro che la differenza è palpabile. Ricetta per 24 datteri: 24 datteri freschi BioExpress 30

Burro di Mele

Burro di Mele
Del burro in realtà non c’è nulla. Il nome allude alla consistenza cremosa di questa golosa composta, deliziosa sulle fette biscottate o per arricchire le vostre crostate. Ma c’è di più! Questa delizia si sposa perfettamente con le carni di maiale, il petto d’anatra e i formaggi robusti. Riposta in vasetti di vetri sterilizzati e infiocchettata con un nastro rosso è perfetta come regalo gourmand. E ora la ricetta: lavate e tagliate a spicchi 1,8 kg di mele tipo Granny Smith, Annurca o Royal Gala, senza togliere buccia e torsolo. A questo proposito vi consiglierei di usare mele biologiche e dal canto mio vi consiglio la qualità d’eccellenza dei prodotti biologici BioExpress . Mettetele in una pentola capiente dl fondo spesso con 240 ml di aceto di mele e 480 ml di acqua. Portate a ebollizione e cuocete coperto a fiamma bassa per 25’. Passate le mele al setaccio, misurate la purea ottenuta con un bicchiere e aggiungete 1/2 bicchiere di zucchero di canna per ogni bicchiere di purea. M

Anche quest'anno, la gioia è due volte più buona!

Anche quest'anno, la gioia è due volte più buona!
Anche per quest'anno si è dato il via alla seconda edizione del progetto di solidarietà del Pastificio Rana insieme a Banco AIimentare per aiutare le famiglie più bisognose con la donazione di pasta fresca. Grazie al gradissimo successo ottenuto lo scorso anno, ora si replica per questa nobile impresa: dare da mangiare alle persone affamate. Il progetto è semplicissimo: d al 14 novembre 2016 al 15 gennaio 2017 ogni volta che tu  scegli Duetto, Rana dona una confezione di pasta  ripiena al Banco Alimentare, per sostenere chi ha più bisogno. Il numero delle confezioni di Duetto Rana acquistate da tutti noi,  sono documentate e certificate da IRI,  che rileva le vendite settimanali nella Grande Distribuzione. Per ogni confezione venduta il Pastificio Rana ne donerà una  al Banco Alimentare nelle settimane successive. Giusto per darvi un'idea dei numeri più significativi di questo grande progetto di solidarietà, guardate qui di seguito: - Oltre 2 milioni di piatti d

"Le Passioni" e la mia ricetta di Natale: Insalata di mango e code di gambero

"Le Passioni" e la mia ricetta di Natale: Insalata di mango e code di gambero
Che vita sarebbe senza passione? Piatta, grigia e monotona. Ma chi di noi non ne ha? Qual è la vostra più grande passione? La mia è stata per un certo periodo la pittura poi, negli anni, è stata sostituita quasi interamente dalla cucina. Per il food e tutto quello che vi ruota attorno, nutro una vera e propria venerazione. A volte credo perfino di essere malata. Se navigo in internet è perché sono alla ricerca di ricette. Se mi trovo in biblioteca, libreria o edicola, mi dirigo inconsciamente verso libri o riviste che trattano questo tema. Mi accorgo che quando parlo, gira che ti rigira, vado a finire nel cibo. Giusto per restare in tema, oggi vi propongo una delle ricette pensate per il pranzo di Natale. Ideale anche per chi festeggia la Vigilia, visto che si tratta di un antipasto leggero a base di frutta esotica e pesce. Per la realizzazione di questo piatto, devo ringraziare  “Le Passioni” (giusto per rimanere in tema con quanto detto precedentemente), ovvero il nuovi

Girelle furbe, ricetta per bimbi e non solo

Girelle furbe, ricetta per bimbi e non solo
Piatto e tovaglietta Green Gate Mi piace sempre sperimentare le cosiddette "ricette furbe", ovvero preparazioni facili e veloci adatte a tutti quelli che hanno sempre poco tempo per stare ai fornelli ma, allo stesso tempo, piace sempre un po' stupire. Ho trovato queste simpaticissime Girelle Furbe su questo carinissimo blog , ed è stato subito amore. Non si tratta di una ricetta vera e propria, ma per far felici i vostri bimbi (e i loro papà) questo e altro. Ingredienti per circa 15 girelle: 1 confezione di fette di pane per tramezzini, senza crosta, da 250 g (5 fette) Nocciolata Rigoni di Asiago 100 g di cioccolato fondente Procedimento: Spalmare un generoso strato di Nocciolata su ogni fetta di pane. Arrotolare la fetta di pane fino a ottenere un cilindro e, con un coltello molto affilato, tagliare ogni cilindro in 3, formando così le girelle furbe. Sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente, poi immergere le girelle da un alto nel cioccolato e mett

Girandole speck e zucchine

Girandole speck e zucchine
Ci siamo, ormai manca davvero poco all'arrivo del Natale. Avete già pensato a cosa cucinare? Oppure, come me, sarete invitati a casa di amici o parenti? Sia in un caso che nell'altro, è d'obbligo pensare almeno a un antipasto. Da me si gusterà il tradizionalissimo panettone gastronomico, ripieno di ogni leccornia. Ma se non avete tempo (o voglia) eccovi una proposta furba e deliziosa che vi salverà in corner. Queste girandole ripiene sono una turbata pazzesca! Io le ho farcite con  zucchine e speck, ma sono fantastiche con ogni cosa (prosciutto e provola, salmone e robiola, salame e scamorza...). Provatele, e non solo a Natale! Ingredienti: 1 rotolo di pasta sfoglia 1 zucchina biologica Bio E xpress Speck  Alto Adige SudTirol 1 uovo Preparazione: Stendere il rotolo di pasta sfoglia e tagliarlo a strisce di circa 2 cm.  Tagliare la zucchina per il lungo a fettine sottili e disporle su ogni striscia. Completare con uno strato di speck, tagliato possibilmente con

Crema di topinambur con gamberi e melagrana

Crema di topinambur con gamberi e melagrana
L'ho conosciuto solo recentemente, ma mi ha letteralmente stregata! Sto parlando di questo meraviglioso tubero, il topinambur. Per il suo particolare sapore lo chiamano anche il carciofo di Gerusalemme, per un malinteso sulle sue origini. Ma il tubero è arrivato dal Sudamerica. Nelle nostre campagne, dove cresce spontaneo, si riconosce dai caratteristici fiori gialli, simili a piccoli girasoli. Questo è il suo periodo di raccolta. Adatto alle più diverse cotture, è delizioso sia cotto che crudo. Povero di calorie, il topinambur è anche privo di grassi e di sodio, mentre possiede una buona quantità di potassio. Inoltre, per me ma soprattutto per mio padre che soffre di diabete, grazie al suo altissimo contenuto di inulina (fibra altamente solubile) è il cibo migliore per chi ha problemi di glicemia. Coltello in ceramica Euro Inox Italy Ingredienti per 4 persone: 600 g di topinambur Bioexpress mezza melagrana Bioexpress 200 g di code di gambero devenate 1 lt di la

Spaghetti alla chitarra con cime di rapa e vongole

Spaghetti alla chitarra con cime di rapa e vongole
Piatti e Tovaglietta Green Gate La tradizione culinaria italiana vuole che alla Vigilia di Natale in tavola si porti solo pesce: la ricetta dei classici spaghetti alle vongole è quindi scontata. Io voglio invece proporvi qualcosa di alternativo ma altrettanto gustoso, dove il sapore della terra incontra quello del mare.   Ingredienti per 4 persone: 400 g di spaghetti alla chitarra Grano Armando 1 kg di cime di rapa biologiche BioExpress 400 g di vongole 10 pomodorini secchi Citres 1 spicchio d'aglio Orsino BioExpress 1 peperoncino essicato Sale qb Pepe qb olio extra vergine di oliva qb Preparazione: Lavare le vongole sotto l'acqua corrente, trasferirle in una ciotola piena d'acqua fredda salata (calcolare 30 g di sale grosso per ogni litro d'acqua) e lasciarle spurgare per un'ora. Scolare le vongole con delicatezza, senza smuovere la sabbia sul fondo, sostituire l'acqua e ripetere il passaggio per 2 volte. Eliminare quelle aperte o con i

Per Natale regala una cesta Bioexpress

Per Natale regala una cesta Bioexpress
Il Natale è vicino e se state pensando a un regalo simpatico, genuino e particolare, perché non regalare una cesta piena di prodotti biologici? Tutto questo è possibile grazie a Bioexpress, un gruppo di produttori dell’Alto Adige che si dedica alla coltivazione di frutta e verdura applicando le regole dell´agricoltura biologica.  La consegna a domicilio e il rapporto diretto tra produttore e consumatore sono il punto di forza di Bioexpress che presta particolare attenzione alla produzione locale nel rispetto delle caratteristiche di stagionalità.  Si possono scegliere frutta e verdura di stagione da inserire nella cassetta regalo tra tutti quelli indicati nel listino Bioexpress. Inoltre e’ possibile aggiungere altri prodotti tra cui tisane, marmellate, cereali, pasta, legumi, succhi di frutta, pane, formaggi e tanto altro ancora. Visita il sito www.bioexpress.it e scopri tutte le possibilità per creare un regalo originale, buono e naturale. 

Leucocitosi digestiva: un motivo per mangiare crudo?

 Leucocitosi digestiva: un motivo per mangiare crudo?
L’alimentazione è da sempre al centro della discussione: biologi, scienziati, nutrizionisti ma anche opinionisti si confrontano su questo tema. Riusciremo mai a capire chi ha ragione?  Dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei. Parafrasando un proverbio conosciuto da tutti, non c’è incipit migliore per questo articolo, una riflessione condivisa, con l’obiettivo di cercare di capire qualcosa di più riguardo l’alimentazione e l’impatto che può avere sul nostro generale stato di benessere. In Italia siamo un pò tutti allenatori il lunedì ed ora siamo tutti chef: i programmi di cucina si moltiplicano come funghi. E sempre di più vediamo affacciarsi ricette vegetariane, vegane e perfino crudiste. E proprio il mondo del mangiare vegetale e crudo ci porta a questa riflessione, perché parte da concetti di base così tanto diversi rispetto a quelli della cucina tradizionale italiana, che immediatamente sembrano assurdi. Ma deve pur esserci un motivo se esistono delle realtà come gli ecommerce lega

Cappone ripieno, ricetta tipica lombarda di Natale

Cappone ripieno, ricetta tipica lombarda di Natale
Eccoci al consueto appuntamento mensile con L'Italia nel Piatto . Tema di questo periodo, visto l'avvicinarsi delle festività, non poteva che essere Dicembre a tavola. Per quanto riguarda la Lombardia, vi propongo un secondo piatto che sulle nostre tavole non manca mai il giorno di Natale: il cappone ripieno. La ricetta e la completa esecuzione è di mia madre, la Gianna. A lei il merito. Per secoli nelle famiglie dell’alta borghesia, in cui veniva cucinato a Natale, ma anche nelle case più umili, il cappone non mancava quasi mai, ma spesso veniva acquistato a fronte di notevoli sacrifici. In altri casi veniva regalato in cambio di particolari favori e protezione. Un’usanza che anche il Manzoni richiama nei Promessi Sposi, quando racconta di Renzo Tramaglino che regala quattro capponi all’avvocato Azzaccagarbugli. Il cappone ripieno è un piatto che si trova spesso sulle tavole in festa di noi italiani. Un tempo il ripieno era fatto con le interiora a cui, per dar sap

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli