Ciambella Nocciolata

Ciambella Nocciolata
Oggi una ricetta al volissimo...mi sto preparando psicologicamente al rientro al lavoro dopo una splendida vacanza a Ibiza. Le sto provando tutte, ma la voglia non mi viene. Questa torta mi sta coccolando proprio...ci voleva un dolcino per tirarsi su il morale. 200 g di farina 00 100 g di zucchero 100 g di burro morbido 3 uova intere qualche cucchiaio di Nocciolata Rigoni di Asiago una bustina di lievito in polvere un pizzico di sale Lavora lo zucchero con il burro e le uova, aggiungi poi un pizzico di sale. Fai cadere a pioggia la farina e per ultimo aggiungi il lievito. Versa metà dell'impasto nello stampo per ciambella, precedentemente imburrato e infarinato. Aggiungi al composto rimasto qualche cucchiaio di Nocciolata Rigoni di Asiago e mescola. Versalo sul primo strato e smuovili entrambi delicatamente con la lama di un coltello. Cuoci in forno caldo a 160°C per 20' e a 180° per altri 20'.

Caponata di verdure con fave di cacao

Caponata di verdure con fave di cacao
Ciotola Green Gate Molti di voi hanno la fortuna di avere, ogni giorno, verdure fresche a km zero, grazie all'orto. Zucchine, pomodori, peperoni, melanzane, sedano a go-go. Solo che a volte non sappiamo più cosa inventarci per smaltirle o per dare un tocco di novità ai soliti piatti. Ecco allora una piccola innovazione, non proprio completamente farina del mio sacco. L'ispirazione è arrivata da lui, L'Uomo senza Tonno e dalla sua Caponata . Quindi un ringraziamento con il cuore a Marco! Per chi non avesse la fortuna di avere un orto, può sempre contare sul servizio di BioExpress che io stessa ho provato, e continuo a provare, con prodotti biologichi, freschi e stagionali che arrivano direttamente a casa. Ma passiamo alla ricetta facilitata della caponata di verdure miste con fave di cacao. Ingredienti per 4 persone: 2 melanzane medie BioExpress 2 carote biologiche BioExpress 3 zucchine bio BioExpress 1 peperone rosso BioExpress 1 costa di sedano BioE

La Zoccola o Torta di nonna Maria

La Zoccola o Torta di nonna Maria
Questa torta dal nome decisamente insolito e un po' volgare, in realtà racchiude in sè una dolcezza e semplicità sconfinate. La sera, prima di addormentarmi, sono abituata a leggere libri su libri, per conciliare il sonno. Qualche giorno fa avevo tra le mani lo splendido romanzo di Lorenzo Marone, "Un ragazzo normale" che narra la storia di Mimì, un dodicenne che attaversa la delicata fase dell'adolescenza a Napoli, negli anni in cui venne assassinato il giornalista de Il Mattino, Giancarlo Siani. Fatti di cronaca nera realmente accaduti, si mescolano alla fantasia dello scrittore, dando vita a un romanzo incalzante, crudo ma di una sensibilità estrema che non può non piacere. Ed è tra le pagine di questo manoscritto che ho trovato questa torta insolita. Spinta dalla curiosità, ho provato a cercarla in rete ma senza risultato. C'era scritto così... "Erano ancora tutti a tavola dall'ora di pranzo, a ingurgitare noci, nocciole e pistacchi. Da noi funzio

Torta Amalfitana di Ricotta e Pere

Torta Amalfitana di Ricotta e Pere
Ho scoperto questa ricetta su uno dei libri della Parodi e devo dire che, indipendentemente dalle stagioni e dall'evento per cui la si prepara, questo dolce riscuote sempre un enorme successo. Non è difficile da realizzare e si può utilizzare sia uno stampo da plumcake (come ho fatto io) che uno classico rotondo. Sal De Riso ne prepara una da urlo, molto simile a questa. Ma passiamo subito alla golosa ricetta... Ingredienti per il Pan di Spagna: 110 g di nocciole tostate 65 g di zucchero bianco semolato 50 g di burro 30 g di farina 00 3 uova Ingredienti per la farcia: 400 g di ricotta 150 g di zucchero bianco semolato 1 cucchiaino di estratto di vaniglia 150 ml di panna fresca 175 g di pere biologiche BioExpress 50 g di zucchero bianco semolato (vi servirà per cuocere le pere) 1/2 bicchiere di liquore (usate quello che avete in casa, io ho usato il rhum) 1 cucchiaino di amido di mais succo alla pera Tritare le nocciole, poi montare bene le uova con lo z

Torta di Melanzane della Madonna

Torta di Melanzane della Madonna
No, non è eccesso di zelo il mio. Questa torta si chiama proprio così. Poi, per dirla tutta, è talmente buona che si può anche pensare che sia a tutti gli effetti una Torta di Melanzane della Madonna. Ma il nome deriva dalla ricetta tipica catanzarese, preparata in occasione della festa della Madonna Addolorata (15 settembre). Si tratterebbe di melanzane ripiene fritte. Io ho usato il ripieno per una torta salata. Bontà! Ingredienti   per la pasta brisée alla curcuma: 300 g di farina 00 150 g burro freddo a dadini 75 g acqua fredda sale  1 cucchiaino di curcuma   per il ripieno: 4 melanzane bio BioExpress 400 g di polpa di pomodoro (per me con pomodori freschi ramati BioExpress) 170 g di pecorino stagionato 150 g di pane raffermo 4 uova 1 spicchio d’aglio 1 mazzetto di prezzemolo BioExpress 1 mazzetto di basilico 4 cucchiai di pangrattato olio extra vergine di oliva sale pepe   Preparare prima la pasta briseé: intridere la farina e la curcuma con il burro fre

Trofie alla Ligure

Trofie alla Ligure
Quando ho ricevuto a casa il pacco di Aldi , sono rimasta estasiata dalla quantità di prodotti tipici regionali italiani contenuti all'interno. E tutti provenienti da fornitori italiani (ho letto etichetta per etichetta, provenienza per provenienza). E' con estremo piacere quindi che partecipo all'iniziativa RegioAldi! Ho pensato di proporvi un piatto tipico della cucina ligure, ovvero le intramontabili Trofie alla ligure, un classico dei classici che non stanca mai. Ovviamente, con un titolo così, non aspettatevi un piatto a base di pesto. Si tratta invece di trofie condite con un sugo di pomodoro insaporito con olive, cipolla, e l'insostituibile basilco. 500 g di Trofie una manciata di olive taggiasche della linea "Regione che Vai" Aldi 400 g di Pomodori pelati della linea "Regione che Vai" Aldi 1 bicchiere di vino bianco 1 cipolla 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva della linea "Regione che Vai" Aldi Basilico q.b.

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli