Muffin al cioccolato bianco e lamponi

Muffin al cioccolato bianco e lamponi
Ore 23.00, finalmente, dopo l'ennesima giornata super-iper-stra complicata, dopo averci impiegato più di un'ora a far addormentare Piccola Peste, che al momento di andare a nanna, come per magia, si accende e non ne vuole più sapere di dormire, io e Ale ci infiliamo nel letto e nell'ordine troviamo: -libricino di Elsa e Anna -Barbie sposa col suo vestito pomposo -Minion miniaturizzato -unicorno di pezza -bambolotto nonmiricordoilnome a cui basta schiacciare una mano o un piede per emettere strani versetti inquietanti -uno stuolo di briciole di Ritz Poi ci si domanda perchè, da quando ci sono i bambini, non si fa più sesso come una volta... Consoliamoci con qualcosa di dolce, che è meglio! 250 ml di latte 50 g di burro 150 g di cioccolato bianco 1 uovo 100 gr di zucchero 250 gr di farina 1 bustina di lievito sale 200 g di lamponi Procedimento: Scaldare il latte con il burro e quando il burro si è sciolto, incorporare il cioccolato bianco

Provato per voi: lo sbattitore HM 3816 in acciaio inox #loveseverin

Provato per voi: lo sbattitore HM 3816 in acciaio inox #loveseverin
Set di mixer manuale HM 3816 acciaio inox-bianco-grigio Capacità / contenuto:  ca. 3 Liter Potenza:  300 W mixer manuale con supporto da tavolo e recipiente rotante in acciaio inox potente mixer manuale con 5 livelli di velocità funzione turbo tasto di espulsione degli utensili 2 fruste, 2 ganci impastatori mixer manuale amovibile mixer manuale inclinabile nel supporto per facilitare il prelievo del recipiente - See more at: http://www.severin.com/it/preparazione-cucina/un-aiuto-in-cucina/sbattitori/set-di-mixer-manuale-hm-3816#sthash.4LacEep6.dpuf Set di mixer manuale HM 3816 acciaio inox-bianco-grigio Capacità / contenuto:  ca. 3 Liter Potenza:  300 W mixer manuale con supporto da tavolo e recipiente rotante in acciaio inox potente mixer manuale con 5 livelli di velocità funzione turbo tasto di espulsione degli utensili 2 fruste, 2 ganci impastatori mixer manuale amovibile mixer manuale inclinabi

Fantans del New England

Fantans del New England
Panini belli esteticamente e versatili, tipici americani, tanto da poter essere utilizzati come snack o per un party! Se ne possono fare varianti alla cannella (vedi nota sotto) oppure potete aggiungere la spezia o l'ingrediente che più vi piace per renderli golosi in base ai vostri gusti. Avevo in casa del latticello da smaltire, ho trovato quindi questa deliziosa ricetta, tipica del New England, situato a nord-est degli Stati Uniti. Ingredienti per 9 panini: 15 g di lievito fresco di birra 75 ml di latticello, a temperatura ambiente 10 ml di zucchero di ricino (io non ne avevo, e confesso di non sapere nemmeno cosa sia; l'ho sostituito a un cucchiaino di miele Mielbio Rigoni di Asiago ) 75 ml di latte 65 g di burro 375 g di farina bianca (per me farina tipo 1 Molino Soncini ) 5 g di sale 1 uovo sbattuto Ungete una teglia per muffins (se non l'avete vanno bene i contenitori monouso in alluminio), mescolate il lievito con il latticello e lo zucchero (nel

Papas viuda, ovvero patate vedove

Papas viuda, ovvero patate vedove
Oggi una ricetta spagnola, di Siviglia, dal nome simpatico: Patate vedove. Si tratta fondamentalmente di uno stufato di patate, molto popolare in tutta la Spagna che, proprio per la mancanza di altri ingredienti sostanziosi, si chiama "patate vedove o povere". A volte si aggiungono alcuni pezzi di chorizo , come nel mio caso, il tipico salame alla paprica dolce, che conferisce al piatto un sapore particolare e aggiunge un po' di colore rossiccio al giallo delle patate. Ingredienti 1 chilo e mezzo di patate 2 cipolle medie 2 spicchi di aglio 2 foglie di alloro pistilli di zafferano (a piacere) qualche pizzico di paprica dolce e di origano  (a piacere) qualche fetta di Chorizo sale e pepe olio e.v. Soffriggere nell'olio le cipolle e l'aglio. Pelare le patate, tagliarle a grandi dadi ed unirle al soffritto. Lasciarle insaporire. Unire sale, pepe, origano, paprika e una grande tazza di acqua calda con lo zafferano. Sorvegliare la cottura ed aggiungere

Calzoncini ripieni di carne e melanzane

Calzoncini ripieni di carne e melanzane
Oggi vi propongo un'autentica delizia, trovata sul sito di Sale e Pepe, quindi impossibile rimanere delusi. L'ho preparata in uno di quei giorni no, dove ti capita di tutto (sfigatamente parlando). Prima l' auto mi ha abbandonata insieme alle gomme, poi, dopo esser passata dal gommista e averle fatte sistemate, la parcheggio per delle commissioni e una volta fuori dal negozio ecco attaccata al parabrezza una bella multa! Tornare a casa e preparare questa ricetta è stato un toccasana... Io non amo in maniera particolare le salse, ma questi calzoncini sono ottimi accompagnati da una fresca salsina allo yogurt che non ho avuto il tempo di fare, ma potete pensarci voi! Ingredienti per 4 persone: 150 g di maiale macinato 150 g vitello macinato 300 g pasta per pizza 600 g di melanzane (io ho usato una varietà che non avevo mai provato, le nane; un ringraziamento speciale a Caterina per avermele regalate!) qb olio di oliva extravergine 30 g di parmi

Anelli con pancetta, salvia e ricotta

Anelli con pancetta, salvia e ricotta
Cucinare per me è un ottimo modo per staccare la spina a fine giornata, ma mettersi a sfregare pentole e padelle dopo aver dato vita ai nostri capolavori gastronomici è tutta un'altra faccenda. Questa è una di quelle ricette che ti permettono di dire addio alle montagne di piatti da lavare perchè è sufficiente usare un'unica pentola per creare un piatto sostanzioso e saporito. Parola mia e di Donna Hay... Ingredienti per 2 persone: 200 g di pasta formato anelli Grano Armando 15 g di burro 1 cucchiaino di olio di oliva 8 foglie di salvia 200 g di pancetta affumicata a dadini 60 g di olive verdi tagliate a metà Citres 1 cucchiaio di scorza di limone grattugiata 2 cucchiai di succo di limone 150 g di ricotta fresca vaccina parmigiano grattugiato per servire Cuocete in una pentola il burro con l'olio, la salvia e la pancetta per qualche minuto o comunque fino a che la pancetta non è bella croccante. Unite le olive, la scorza e il succo di limone e mettete da

Frollini di nocciole e grano saraceno

Frollini di nocciole e grano saraceno
Tazza e tovaglietta a righe Green Gate Oggi una ricetta semplice ma di sicuro successo, tratta dal libro "Fragole a merenda" di Sabrine d'Aubergine. Non mi pagano per far pubblicità, quindi prendete questo consiglio come spassionato: è un libro bellissimo! Lo consiglio da acquistare per voi stessi o da regalare a qualche persona cara che apprezza la cucina. Le ricette sono semplici, chiare e non fanno altro che invogliare alla realizzazione, grazie anche alle splendide foto. Ingredienti per circa 25 frollini (con stampo 4x6,5 cm) 100 g di burro freddo a dadini 100 g di farina di grano saraceno Molino Rossetto 100 g di farina bianca per dolci 00 Molino Rossetto 50 g di farina di nocciole 100 g di zucchero di canna 1 pizzico di sale fino Mettete nel mixer le farine, lo zucchero e il sale e mescolate il tutto. Aggiungete il burro freddo da frigorifero e azionate a intermittenza, per non scaldare troppo il composto. Amalgamate bene il tutto. Rovesciate la p

Provato per voi #CucinaBarilla

Provato per voi #CucinaBarilla
CucinaBarilla non è un semplice forno. A prima vista può sembrare un banale forno a microonde, ma non è così. A questo splendido elettrodomestico manca solo l'uso della parola, per il resto è perfetto! Un grandissimo aiuto in cucina, sotto tutti gli aspetti. Per chi non ama particolarmente cucinare, per chi vorrebbe imparare ma è alle prime armi, per chi ha poco tempo perchè torna a casa tardi dal lavoro o perchè impegnato con figli, sport e quant'altro, CucinaBarilla è la risposta! Vi ho già parlato ampiamente dei Kit che CucinaBarilla mette a disposizione, e del loro funzionamento in questo post . Io sto provvedendo a ordinare un nuovo Kit di prodotti online da tenermi in casa di scorta. Ultimamente mi capita spesso di tornare tardi a casa e voglia di cucinare zero! I Kit sono un'ottima soluzione. Praticissimi, veloci da preparare e, soprattutto, buonissimi anche perchè non contengono conservanti chimici nè coloranti!  Oggi però voglio ampliare il discorso parland

La ribollita toscana, ricetta della Gianna

La ribollita toscana, ricetta della Gianna
Non me ne vogliano i toscani, ma questa versione è della Gianna, mia madre, e non potevo non elogiarla pubblicandone la ricetta. Siamo lombarde, quindi sicuramente restiamo all'oscuro di tutti i trucchetti tipici per la perfetta realizzazione del piatto. Anzi, a tal proposito si accettano consigli. Ma mia madre ci ha messo il cuore qui...e tutto il cavolo nero portato a casa da mia nipote! Ingredienti 250g fagioli (noi abbiamo usato i cannellini) 250g cavolo verza 
250g cavolo nero
 100g di coste di bietole 1 patata 
 1 cipolla
 1 carota
 1 sedano
 1 porro
 50 g di olio extravergine d’oliva (per noi Dante ) qualche cucchiaiata di passata di pomodoro Timo qb Rosmarino qb 
Sale qb pepe qb grana padano grattugiato qb Preparazione Mettete a bagno i fagioli cannellini secchi per una notte intera. Una volta che i fagioli si saranno ammorbiditi, cuoceteli in abbondante acqua a fuoco lento per almeno un'ora. Una volta lessati, tenete da parte la loro acqua di co

La ricetta originale del Pizzocchero di Teglio®

La ricetta originale del Pizzocchero di Teglio®
Buongiorno a tutti ma, soprattutto, buon anno!!! Per questa nuovissima prima uscita del 2016 de L'Italia nel Piatto , il tema è: le Farine speciali . Per una lombarda come me c'è solo l'imbarazzo della scelta. Ma dato che era da un po' di tempo che volevo farli in casa da me, eccovi i Pizzoccheri di Teglio, non pizzoccheri qualunque. La ricetta è garantita dall'Accademia del Pizzocchero di Teglio, e la trovate qui oppure sul loro sito ufficiale (che mi ha fatto da fonte per la realizzazione del post). Secondo il Sertoli Salis il termine pizzoccheri , il cui nome costituirebbe l'equivalente di pinzocheri , indicherebbe "persone bacchettone", di poco conto. Più che di modestia si tratta certamente di una certa inclinazione all'uso di nomi scherzosi come lo è ad esempio il termine sciatt , che per l'originaria forma sgraziata di queste frittelle di grano saraceno, sta ad indicare, nel dialetto locare, i rospi.  Ho scelto di r

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli