Insalata agrodolce di cous cous con melanzane e tonno

Insalata agrodolce di cous cous con melanzane e tonno
Piatti, tovaglietta, portauovo e cucchiaio Green Gate Oggi una ricetta tanto veloce quanto buona, a base di cous cous, che nella mia dispensa, in estate, non manca mai. E' veloce da preparare e decisamente versatile. Ottimo come piatto unico ma anche come contorno o dolce. Il cous cous è sempre una sorpresa! Ingredienti per 4 persone: 200 g di cous cous precotto 180 g di tonno sott'olio 200 g di filetti di melanzane sott'olio Citres qualche frutto di cappero Citres 1 cucchiaio di aceto di mele 2 cucchiai di senape 2 cucchiai di miele di Rododendro Mielbio Rigoni di Asiago prezzemolo olio extra vergine di oliva sale pepe Versate in un recipiente il cous cous, aggiungete lo stesso peso d'acqua calda non bollente, coprite e lasciate riposare 5 minuti. Sgranate con una forchetta e aggiungete un pizzico di sale, pepe e un filo d'olio. Mettete in un'insalatiera e aggiungete le melanzane sott'olio sgocciolate, il tonno spezzettato, i frutti di

Crumb Cake alle pesche e lavanda

Crumb Cake alle pesche e lavanda
Una torta davvero insolita, originale, che vi conquisterà per la finezza dei sapori... Ingredienti per la base: 180 g di burro morbido 200 g di zucchero bianco semolato 1 cucchiaio di estratto di vaniglia home-made la scorza di 1 limone bio Bioexpress 5 uova a temperatura ambiente 370 di farina 00 2 cucchiaini di lievito in polvere per dolci 200 g di yogurt bianco intero 100 g di latte condensato Per il ripieno: 2 pesche nettarine Bioexpress Lavanda fresca della vicina Per il crumble: 45 g di zucchero di canna 80 g di mandorle spellate intere 60 g di burro freddo 75 g di farina 00 Per prima cosa p reparate il crumble: mettete nel mixer tutti gli ingredienti e tritate a impulsi fino a ottenere un composto a briciole, che coprirete con la pellicola per alimenti e farete riposare in frigorifero per l’intera durata della preparazione del dolce. Ora dedicatevi alla base: nella ciotola della planetaria (ma potete anche impastare a mano con un cucchiaio di

Gelato al caffè pronto in un attimo, senza gelatiera

Gelato al caffè pronto in un attimo, senza gelatiera
Avete presente la Coppa del Nonno? Io la adoro da sempre. Ricordo che anche da bambina la mangiavo (ho foto che lo testimoniano). Grazie alla famosissima Nigella Lawson, ho trovato questa ricetta fast che replica alla perfezione il gusto del famoso gelato. Inoltre non serve nessuna gelatiera. Bisogna solo pazientare almeno sei ore... Ingredienti per 1 lt di gelato 300 ml di panna fresca 175 g di latte condensato 2 cucchiai di caffè solubile in polvere 2 cucchiai di liquore al caffè Montate a neve tutti gli ingredienti fino a ottenere una bella spuma morbida. Chiutetela in un contenitore ermetico e mettetela nel congelatore per almeno sei ore o tutta la notte. Una volta pronta, servite subito. E' davvero deliziosa con il topping Decorì alla nocciola.

Crostata estiva di verdure

Crostata estiva di verdure
Cosa cucinate d'estate? Il forno lo accendete? Io sinceramente si, e la cosa non mi pesa. Ovvio che lo accendo lo stretto necessario, non come d'inverno...però ho bisogno anche del suo aiuto. A casa mia girano paste fredde, insalate di riso e torte salate, per la maggiore. Questa che vi propongo oggi è davvero gustosa! Per la pasta brisee: 300 g di farina 00 150 g di burro freddo 75 g di acqua fredda sale qb Per il ripieno: 3 pomodori ramati Bioexpress 1 peperone rosso Bioexpress erbe aromatiche fresche 200 ml di panna fresca 100 g di grana padano grattugiato 1 uovo sale qb pepe qb Preparare la pasta briseè: impastare la farina con il burro freddo a dadini e intridere il composto ottenuto con l’acqua e il sale, lavorando il tutto velocemente; far riposare la pasta in frigorifero per almeno un’ora. Preparate il ripieno pulendo le verdure: tagliate i pomodori a fette e il peperone a dadini. Fate cuocere quest'ultimo in padella, con un filo d'oli

Spaghetti gialli alla Milanese

Spaghetti gialli alla Milanese
Fondale fotografico Sisters_Props Buongiorno e ben trovati! Non vedevo l'ora di scrivere questo post! Già, perchè il tema di questo 2 luglio è davvero particolare. Eccolo: Lo spaghetto nel piatto...a mezzanotte! E' stato davvero interessante cercare qualcosa di significativo per ognuna delle nostre regioni. I fattori da tenere in considerazione non erano pochi. Pensate alla situazione. Uno spaghetto a mezzanotte, solitamente, si consuma senza preavviso, con amici, con quello che si ha a disposizione. Non sono previsti condimenti elaborati. Ma il gusto non deve mancare, insieme alla convivialità. Per la Lombardia ero indecisa su diverse ricette, poi gli Spaghetti gialli alla milanese, hanno vinto su tutte. Ricetta facile e veloce, ideale per una bella spaghettata di mezzanotte. 320 g di Spaghetti Pasta Armando 50 g di farina di riso 100 g di burro di ottima qualità 4 cucchiai di Parmigiano Reggiano 1 mestolo di brodo di carne 1/2 bicchiere di vino bianco secco 1/2 c

Crostata fresca con composta di fragole e rabarbaro

Crostata fresca con composta di fragole e rabarbaro
Fondale fotografico effetto marmo Sisters_Props Finalmente il grande caldo è arrivato. So che la maggior parte di voi non è contenta per niente. Io invece si. E per l'occasione festeggio con qualcosa di fresco e goloso, la crostata con composta di fragole e rabarbaro, ricoperta da una goduriosa crema di ricotta, panna e cioccolato bianco. Vi ho fatto venire l'acquolina, vero? Per la crostata, io uso l'infallibile ricetta del maestro Adriano Continisio . Ve la riporto qui: 100 g di fecola di patate 500 g burro morbido 300 g zucchero a velo 200 gr uova intere (circa 4 uova, ma pesatele) 6 g di sale 20 g di succo di limone 6 g di lievito istantaneo zeste grattugiate di due limoni 1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia Per il procedimento, vi rimando al suo blog dove tutto è spiegato in maniera esaustiva e dettagliata, per filo e per segno. Una volta pronta la base, cuocetela in bianco, rivestendo la superficie con carta da forno e utilizzando gli apposit

Insalata di quinoa, feta, rucola, zucchine e patè di olive Leccino

Insalata di quinoa, feta, rucola, zucchine e patè di olive Leccino
Questa è la mia prima ricetta con la quinoa. In realtà coincide anche con la prima volta in cui l'ho assaggiata. Che dire? Amore a primo assaggio...è squisita! L'unica raccomandazione è quella di lavarla bene bene al fine di eliminare le tracce di saponine presenti nei chicchi, e di lasciarla in ammollo per diverse ore. Ingredienti per 4 persone: 250 g di quinoa mix Melandri Gaudenzio 3 zucchine biologiche Bioexpress 200 g di feta greca 100 g di rucola 200 g di olive Leccino Citres  olio extra vergine di oliva Per prima cosa cuocete la quinoa in acqua bollente salata per circa 15', fino a quando i grani si saranno gonfiati e avranno formato un piccolo germoglio bianco. Scolare e far raffreddare sotto il getto dell'acqua fredda. Mondate e lavate le zucchine, tagliatele a tocchetti piccoli e fateli saltare per 10' in una padella con un filo d'olio. Preparate il patè: frullate le olive (tenendone da parte qualcuna intera) con un poco del loro ol

Nocciolatamisù senza uova

Nocciolatamisù senza uova
  Era da tanto, troppo tempo che desideravo fare e assaggiare questo dolce. Galeotta fu la cena a casa della mia amica Ale...lei, dolcissima, mi chiama e mi chiede di fare una torta o un dessert con crema golosa, così da far felici anche i bambini. Peccato, torta a base di super alcolici, scartata...scherzo! E allora ecco che mi torna in mente questo dessert, con Nocciolata Rigoni di Asiago . Ohhhhhyessss! Personalmente ho preferito optare per una versione senza uova, senza nessun motivo in particolare, solo per cambiare un po'. Per una teglia da 8 persone vi serviranno: 24 savoiardi (io ho preparato una teglia composta da due strati, 12 savoiardi per strato) Latte tiepido qb 2 cucchiaini di Nesquik 100 g di Nocciolata Rigoni di Asiago Per la crema: 400 g di ricotta vaccina 250 g di panna fresca qualche cucchiaio di latte condensato per decorare, palline di cioccolato bianco, al latte e fondente Per prima cosa montate a neve la panna fresca (non zuccherata)

Frittata con verdure e speck

Frittata con verdure e speck
Eccoci... finalmente con una ricetta estiva! Ottima da gustare sia calda che fredda! Una frittata ricca di gusto, verdure, soffice soffice per via della cottura in forno. Insomma, da provare! Ingredienti: 6 uova 3 cucchiai di latte 2 cucchiai di grana padano grattugiato 4 fette di Moser speck Alto Adige IGP 2 zucchine non troppo grandi 2 carote non troppo grandi 1 porro olio extra vergine di oliva qualche fogliolina di basilico 1 cucchiaino di curcuma in polvere Sale qb Pepe qb Tagliate a tocchetti piccoli le zucchine e le carote. Affettate sottilmente il porro. Stufate quest’ultimo in una pentola di ghisa dai bordi alti, che possa poi essere messa in forno, con due cucchiai di olio e un filo di acqua. Cuocete a fuoco lento con coperchio, quindi aggiungete le carote, cuocete per 10 minuti e poi le zucchine. Proseguite la cottura per altri dieci minuti. In una ciotola sbattete 3 uova intere e 3 tuorli con il latte, il grana, un cucchiaino di curcuma, sale e pepe.

Chitarra con crema di fave e pomodorini secchi, porro e speck croccante

Chitarra con crema di fave e pomodorini secchi, porro e speck croccante
Piatti e tovaglietta Green Gate Oggi una ricetta dal sapore primaverile, anche se, come dicono i nostri vecchi (se mi sentisse mia madre mi ammazza), non ci sono più le mezze stagioni. Come dargli torto! Oramai veniamo catapultati dal gelido inverno all'estate torrida, così, da un giorno con l'altro. E i malanni non si contano più...A monte, pensiamo ora a quest'estate tanto attesa, al sole, al caldo che smaniavo di avere e finalmente è qui! Per celebrare la bellezza della bella stagione in arrivo, ecco un piatto davvero gustoso! Chitarra al pesto di fave e pomodorini secchi, con porro e speck croccantissimi! Quelli che quando li metti in bocca fanno "cronch"! Ingredienti per 4 persone: 320 g di Chitarra Pasta Armando 200 g di fave bio Bioexpress 1 porro bio Bioexpress 5-6 pomodorini secchi Citres 2 cucchiai di grana padano grattugiato 100 g di speck ridotto a sfilacci olio extra vergine di oliva qb sale e pepe qb Mettete a bollire la pasta

Torta soffice con farina di riso, senza burro e senza lattosio

Torta soffice con farina di riso, senza burro e senza lattosio
Tazza, piatto rosa e tovaglietta Green Gate In casa nostra, fortunatamente, non girano persone allergiche o intolleranti a qualche alimento. Almeno per il momento. Avevo però in dispensa un pacchetto di farina di riso destinato a scadere. Molto, ma molto scettica, cerco in rete una qualche torta da fare per smaltire questa polvere bianca senza glutine. Ed ecco che mi ritrovo davanti al bellissimo blog di Claudia Fornaciari e alla sua fantastica torta con farina di riso. La sofficità emanata dalla foto mi convince. Non vi dico una volta realizzata la torta e assaggiata. Non è durata più di 24 ore! Ingredienti: 280 g farina di riso 20 g fecola di patate 3 uova intere 150 g acqua 80 g olio di semi vari 1 bustina lievito per dolci 180 g zucchero semolato un cucchiaino di estratto di vaniglia Montate a neve ferma gli albumi, quindi mescolate i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto bianco e spumoso. Continuando a mescolare, aggiunget

Costolette di asparagi, ricetta di Casa Savoia

Costolette di asparagi, ricetta di Casa Savoia
Piattini e Tovaglietta Green Gate - Gerbere Ingrosso Fiori Lodi Cari amici, questa nuova uscita de L'Italia nel Piatto vi stupirà per la sua particolarità. Devo dire che non è stato semplice tornare sui banchi di scuola, almeno per quanto mi riguarda. Storia poi, come materia, non è mai stata ai vertici della mia classifica personale. Una sfida alquanto interessante direi. Ecco quindi a voi la "Ricetta Storica"! Come ben sappiamo, tutte le regioni italiane hanno vissuto un periodo di dominazione straniera oppure subito un’incursione, un assedio o una conquista da parte di popoli esterni. Questi popoli hanno influenzato inevitabilmente anche la cucina. Per la Lombardia, ho pensato a lla storia dei Savoia a Milano, dall’epoca del Regno di Sardegna fino all’Unità d’Italia. Dalle cinque giornate di Milano, fino ad arrivare alla seconda guerra d’indipendenza e alla rivoluzione industriale, periodo che porterà la città di Milano ad essere il primo centro finanziario

Panini girandola cotti al vapore

Panini girandola cotti al vapore
La mia rompiscatole preferita, nonchè collega, nonchè sorella mancata Sabrina (che detta così, sembra una suora, ma è tutt'altro), rientra al lavoro dopo essere stata a casa un anno in maternità. Dopo neanche un giorno, mi prega di cucinarle questi panini, visti in un video di Benedetta Rossi ( Fattoincasadabenedetta ). Potevo deluderla? Si tratta di panini sofficissimi e morbidissimi, di origine cinese, cotti al vapore. Una figata! Tra l'altro si conservano per 4-5 giorni, quindi pronti per la realizzazione? Vi riporto di seguito la mia ricetta (ho apportato qualche piccola modifica, rispetto all'originale): 500 g di farina 00 200 ml di latte intero 7 g di lievito di birra fresco 100 g di zucchero di canna 50 g di burro 3 cucchiai abbondanti di cacao Per prima cosa unire in una ciotola la farina e il burro morbido, mescolare bene quindi unire lo zucchero e amalgamare. Sciogliere il lievito nel latte tiepido, unirlo al composto di farina fino a formare u

Mini Tacos con rucola, burrata, porro e speck croccanti

Mini Tacos con rucola, burrata, porro e speck croccanti
Oggi, cari amici, voglio proporvi una ricetta semplice, veloce e conviviale. Da condividere con gli amici e gustare, magari in piedi, tra una chiacchera e l'altra. L'ispirazione mi viene sempre di notte, quando mi sveglio e non riesco più a riprendere sonno. Partiamo dalla base, ovvero dalla preparazione dei nostri mini tacos. Come tutti sappiamo, la tortilla è una piadina sottile di forma rotonda tipica della cucina messicana, preparata utilizzando farina di frumento o di mais. La tortilla fatta in casa può essere preparata in due versioni, bianca o gialla, a seconda della farina utilizzata (io ho realizzato quella bianca). A partire dalla tortilla è molto semplice ottenere un taco, ovvero la tortilla ripiena piegata a mezzaluna. Tutto chiaro? La tortilla è la nostra piadina che diventa taco non appena la farciamo. Inoltre, è possibile ottenere un taco croccante provando a friggere la tortilla in olio bollente. E i famosi nachos vogliamo non citarli? Tagliando la nost

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli