Polpettine di totani, ricotta e tonno

Polpettine di totani, ricotta e tonno
Piattino Green Gate Come va dopo l'abbuffata delle feste? Ricordate che siamo solo al primo round...il secondo e se Dio vuole, ultimo round, arriverà mercoledì col cenone.  Oggi mi sono sparata un'oretta in palestra, così, tanto per illudermi di ritrovare al più presto il peso forma perso chissà dove. Ma alla fine mi consolo dicendo che mangiare è uno dei piaceri della vita e se non esageriamo un pochino in quest'ultima settimana dell'anno, che gusto c'è? Intanto vi propongo un piatto abbastanza leggero ed equilibrato, ideale in questi giorni di pausa tra un'abbuffata e l'altra. Queste polpettine, se accompagnate su un bel letto di insalata o spinaci crudi, con qualche gheriglio di noce, possono essere un gustosissimo piatto unico (ricordiamoci che mercoledì ci strafogheremo di nuovo, quindi, ribadisco: piatto unico). :-) Ingredienti: - 500 g di ricotta - 300 g di calamari - 160 g di tonno Angelo Parodi - 2 uova - 1/2 bicchiere di vino bianc

Brigadeiros...

Brigadeiros...
Foto di Exzio - Scatole di ER Creazioni ... ovvero piccoli e golosissimi tartufini a base di latte condensato. Scoperti per caso sfogliando una rivista, i Brigadeiros sono dolcetti tipici brasiliani che nascono nel 1945 durante la campagna politica del brigadeiro Eduardo Gomes, e da allora sono diventati un’istituzione, immancabili in tutte le feste. La loro preparazione è semplicissima: mescolate 400 g di latte condensato, 30 g di cacao amaro e 25 g di burro e cuocete a fuoco lento fino a che il composto non inizia a staccarsi dalle pareti della pentola (ci vorranno all’incirca 10-15 minuti). Versatelo quindi su di un piatto da portata e lasciatelo raffreddare. Ungete le mani con un po’ di burro e formate tante palline. Ricopritele facendole reteare in zuccheri colorati cristallizzati, codette di zucchero o cioccolato, farina di cocco, mandorle, nocciole o pistacchi, cacao amaro o tutto ciò che vi suggerisce la fantasia! Disponete i tartufini in pirottini di carta e mettetel

Krumiri

Krumiri
--> Dolci, dolci e ancora dolci. Non riesco a proporvi altro...del resto, il natale per me è sinonimo di dolcezza! E allora ecco un’idea simpatica per i regali di natale: i krumiri. Il bello di questi biscotti è che durano un’eternità, circa sei mesi. Quindi potete prepararli in anticipo e confezionarli in vasetti di vetro o scatole di latta, infiocchettarli e regalarli. Nelle foto che vi propongo, sono presentati all'interno di bellissime cornucopie natalizie, opera della bravissima Eleonora ER Creazioni . Una simpatica idea alternativa anche alle classiche calze della Befana. La ricetta dei krumiri è quella trovata sull'ultimo libro di Knam, rispettosa della versione originale di Domenico Rossi, risalente al 1870. La paternità gli è stata riconosciuta solo nel 1878 con un apposito documento dal sindaco di Casale Monferrato, lo stesso anno in cui morì il re Vittorio Emanuele II. Si dice che la forma dei krumiri sia proprio un omaggio al re, o

Crostata con orange curd e meringa dorata

Crostata con orange curd e meringa dorata
--> Tovaglietta Green Gate ...e tanti auguri a me. Di solito mi piace il mio compleanno, adoro questo giorno al punto che ne vorrei altri 3 o 4 durante l'anno. Ma oggi non lo digerisco. E scommetto che anche l'anno prossimo sarà così. E quello dopo ancora. Adesso ditemi perchè mai dovrei voler compiere 37 anni. Non mi va e non mi conviene. Non voglio crescere ulteriormente. Per dire. “Voglio tornare bambino, voglio annusare la Coccoina, voglio spalmarmi il Vinavil e poi togliermelo come se fosse una pellicina. Voglio usare i pennarelli per poi avere tutte le dita piene di piccole striscette colorate. Voglio rubare la merenda ai grandi. Voglio credere che il mio soldatino si sposti all'ultimo momento e schivi il proiettile. Voglio credere che l'astronauta è un lavoro che si può fare solo di notte, perché di giorno non ci sono le stelle per atterrare. Voglio credere che un mio amico è un mio amico per sempre, e non ti tradisce mai. Ma soprat

Ti regalo una ricetta: il Fiarone Molisano

Ti regalo una ricetta: il Fiarone Molisano
Eccoci nuovamente al secondo appuntamento mensile con L'Italia nel Piatto . Il tema è Ti regalo una ricetta (scambio di ricette tra regioni). Devo confessarvi che mi sono sentita davvero emozionata. Riprodurre una ricetta di un'altra regione è stato davvero stimolante e divertente! A me è capitato il Molise, e dover scegliere tra le meravigliose ricette di Loredana è stata un'impresa a dir poco ardua. Tra le innumerevoli proposte ho scelto il Fiarone Molisano . Ho cercato di unire l'utile al dilettevole. Non si tratta di una ricetta tipica natalizia...ma poi mi son detta: perchè no? E' piaciuta talmente tanto che la ritroveremo sulle nostre tavole anche il giorno di Natale! No conventional christmas... Quindi grazie Loredana! Per la ricetta vi rimando direttamente al suo blog. L'unica mia variante è stata nella scelta della salsiccia e del formaggio. Ovviamente non potevo disporre di salsiccia secca molisana, per cui ho optato per della salsiccia lod

Friggitelli ripieni al tonno e the winner is...

Friggitelli ripieni al tonno e the winner is...
Se dovessi fare un resoconto, l'anno 2014 è stato meravigliosamente propizio per il mio blog. Infinite soddisfazioni, sotto ogni aspetto. Passettino dopo passettino, questo mio piccolo e modesto spazio, mi ha reso ogni giorno sempre più felice. E per una volta forse ha ragione Marta. Devo ringraziare solo me stessa e dirmi "brava Chiara". Non lo faccio mai, sono in costante critica con me stessa. Mi ripeto che posso fare di più, molto meglio. Si ma devo anche rendermi conto che per me non ci sarà mai la perfezione. Vorrò sempre qualcosa di più. Per cui oggi ho deciso di "accontentarmi" e godere di quello che sono riuscita a fare. Sotto vi riporto l'ultima soddisfazione targata 2014. Le mie ricette sul blog di Angelo Parodi , e per tutto il mese di dicembre! Sono la foodblogger del mese! E se leggo i nomi di quelle che mi hanno preceduta, non posso che esserne onorata! Ingredienti: - 15 friggitelli - 250 g di tranci di tonno Angelo Parodi - 4 o 5 f

Spaghetti ai 4 pomodori: passata, pelati, ciliegini e pomodori secchi

Spaghetti ai 4 pomodori: passata, pelati, ciliegini e pomodori secchi
Ho sempre avuto una scarsa stima di me stessa, fin da quando ero bambina. Eppure a scuola me la sono sempre cavata bene, e da sola. Stessa cosa una volta entrata nel mondo del lavoro. Mi sono sempre fatta valere e rispettare per la mia professionalità. Eppure c'era sempre (e c'è tutt'ora) chi sosteneva che non ero nient'altro che una paraculo. Che la mia è solo fortuna. Anche per il blog. Stessa storia. E la mia autostima, come un'altalena, a volte tocca le stelle, a volte il fondo nero più nero. Eppure ho fatto tutto da sola. Devo solo ringraziare mia mamma che mi ha insegnato tutto e mi dà tutt'ora consigli. Ma c'è sempre chi, probabilmente spinto dal fatto che non ha niente di interessante da fare, maligna (rigorosamente alle spalle) e muore d'invidia. E non parlo di altre foodblogger, sia chiaro. E a questa persona dedico la mia posizione in classifica! Guardala e rosica come solo tu sai fare. A tutti gli altri, invece, dedico questi velocis

Tortine brisée con gamberetti e radicchio

Tortine brisée con gamberetti e radicchio
--> Le feste si avvicinano alla velocità della luce e con esse l'ansia di cosa dover cucinare. O almeno per me è così. E allora ecco che vi propongo un'idea sfiziosa per un antipasto. Deliziose tartellette, carinissime anche come segnaposto, ripiene di radicchio e gamberetti. Se la pasta brisée non vi va di farla o non ne avete il tempo, andrà benissimo anche quella che si trova in commercio già pronta.  Ingredienti per 6 persone: 300 g di farina bianca 00 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva 3 cucchiai di vino bianco 150 g di burro 2 uova 1 tuorlo 200 g di gamberetti 300 g ca. di radicchio trevigiano 3 cucchiai di panna fresca sale e pepe Unite in una terrina la farina, il burro, un pizzico di sale, 2 cucchiai di vino, 1 uovo e 1 tuorlo. Versate 1 cucchiaio d’olio, impastate velocemente e lasciate riposare in frigorifero per 20’. Mondate il radicchio e tagliatelo a striscioline sottili. Rosolatelo in padella con l’olio di oli

Il Torrone di Cremona

Il Torrone di Cremona
  E anche quest'anno siamo quasi a Natale...finita l'estate, senza rendercene conto, veniamo catapultati in un baleno a dicembre! E quindi cosa poteva proporvi L'Italia nel Piatto , se non una ricetta che riporta alle festività imminenti? Quale rappresentante della Lombardia, ero indecisa tra panettone, spongarda e torrone, poi quest'ultimo ha avuto la meglio! Si, ma quello tipico di Cremona, che prevede l'aggiunta di aromi come la vanillina e la frutta candita. E' stata la giusta occasione per regalare un dolce (molto gradito tra l'altro). Per la ricetta devo ringraziare lo Zio Piero e Paoletta per avermi illuminata con le loro ricette. Prometto di rifarlo in questi giorni per me e la mia famiglia, così da poterne fotograre l'interno e mostrarvelo. LA STORIA Il torrone è un dolce tipico presente in molte regioni d’Italia, storicamente presente anche in paesi come Spagna e Francia (grazie all’influenza araba che presentava un dolce simile anche se

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli