CROSTINI con STRACCHINO e SALSICCIA

CROSTINI con STRACCHINO e SALSICCIA
Come già vi avevo detto in un precedente post, Real Time è uno dei miei canali preferiti; ed è proprio in una delle trasmissioni che si sussegguono (precisamente "Cortesie per gli ospiti") che ho avuto modo di scoprire i crostini toscani. Voi probabilmente penserete che ho scoperto l'acqua calda... non posso darvi torto! Mamma mia che buoni! Uno degli antipasti più veloci e gustosi che abbia mai assaggiato! Immaginate una di quelle sere in cui gli amici si improvvisano ospiti a cena... mhmhmhmhm.... primo: celo (spaghetti aglio, olio e peperoncino sono sempre un piatto vincente) secondo: celo (mandi il marito a comprare un arrostino alla macelleria di fianco casa) dolce: celo (lo portano gli amici) ...sembra ci sia tutto, ma a me preparare una cena con ospiti senza un minimo di antipasto proprio non mi va. E allora ecco che mi viene in mente questa trasmissione: la salsiccia celo (il buon marito, oltre all'arrosto, compra una buona salsicciozza), lo stra

RISO E ZUCCA

RISO E ZUCCA
--> Buongiorno a tutti! Come state? Vi ho abbandonato per una settimana, ma ora eccomi di ritorno, più carica che mai! Per il benessere del mio cetriolino (ora non è più fagiolino, è lungo più di 7 cm…sta diventando grande!) sto cercando di variare il più possibile la mia alimentazione, per far si che non gli manchi nulla: carne, pesce, pasta, riso, frutta e verdura. Mi sto sforzando, credetemi, nel senso che se non avessi questo piccolo esserino nella pancia, certe cose non le mangerei nemmeno sotto tortura. E’ il caso della zucca. Da piccola la mangiavo poi basta, rifiuto totale. Questo piatto infatti mi ricorda tanto la mia infanzia… sa di mamma! E a sua volta mia madre l’ha ereditato dalla mia nonna, quindi questo “riso e zucca” si può dire che si tramandi di generazione in generazione. Come ogni piatto che deriva dalla Gianna, per le dosi fidatevi del vostro gusto e della vostra esperienza, quindi andate “ad occhio” e buon appetito! In una casseruola di medie

CHEESECAKE CIOCCO-COCCO RICOTTA

CHEESECAKE CIOCCO-COCCO RICOTTA
Antò... fa caldo! Così diceva una famosa pubblicità degli anni scorsi, ma è sempre attuale! Io, al posto di Antò, ho Ale... stamattina, appena svegli, ci siamo guardati con lo stesso pensiero in testa: mai più un anno così! Dalla prossima estate CONDIZIONATORE! Tassativo! Quella di oggi pare sia stata la giornata più calda dell'estate...qui a Lodi poi c'è un tasso di umidità pazzesco...e dai prossimi giorni piscina aspettami! Prenderò dimora lì! ;-) Ovvio poi che, in giornate come queste, il forno sia praticamente off-limit! Ma la mia voglia golosa impazza, quindi cosa c'è di più buono e azzeccato di una squisitissima cheesecake? Se poi la ricetta la si trova su uno dei pdf scaricati dallo splendido blog di Fiordifrolla , il successo è assicurato! Vi riporto di seguito la ricetta con le mie piccole modifiche tra parentesi: Ingredienti: Per la base: 200 g di biscotti digestive (io ho usato dei biscotti integrali molto friabili) 30 g di cioccolato fondente 40

FIORI DI ZUCCA FARCITI FRITTI

FIORI DI ZUCCA FARCITI FRITTI
  Non sono un'amante dei fritti, o meglio, si lo sono, ma non amo cucinarli; sporco tutto, la cucina s'impregna di unto...così come i miei capelli...però a volte uno strappo alla regola lo si può fare! Poi quando l'orto del tuo papino ti propina una quantità industriale di zucchini con fiori annessi, i fiori di zucca ripieni fritti sono un must al quale è difficile resistere! Poi basta un pizzico d'ingegno...nel mentre della friggitura mi sono infilata in testa una cuffia per la doccia...non ero bella da vedere ma almeno io e Ale ci siamo fatti due risate prima della cena! ;-) Preparate una pastella a base di farina, acqua fredda, sale e pepe; regolatevi voi con la quantità di farina/acqua in base ai vostri gusti, se volete una pastella più o meno liquida o corposa. C'è che omette il sale nella pastella perchè rende la crosticina morbida. Pulite i fiori di zucca rimuovendo le parti spinose, la base del calice ed i pistilli. Sciacquateli brevemente e delicat

ROTOLO DI MARMELLATA E ALBICOCCHE

ROTOLO DI MARMELLATA E ALBICOCCHE
Finalmente sono a casa in ferie! Credevo che questi tanto sognati 15 santi giorni non arrivassero mai...invece...eccoli qua! Riposo mio fatti largo che sono arrivata! DEVO riposarmi, è un ordine, me l'ha detto il dottore...dopo la scoperta della dolce attesa, devo far tesoro di questo tempo per dedicarmi un po' alla mia salute; non che stia male, tutt'altro, ed è proprio questo il punto. Continuo a fare, fare e disfare, fare di nuovo; non sto mai ferma un attimo, ma devo appiccicarmi un post-it nel cervello che mi ricordi che dentro di me c'è un fagiolino che necessita di tutte le mie cure e attenzioni. Prometto che lo farò...ho anche smesso di andare a correre...cammino solamente...è già un passo avanti. Per concentrarmi maggiormente in questo nuovo ruolo, mi è anche d'aiuto cucinare...così mi rilasso e non corro (date le dimensioni della mia cucina). Ho sempre voglia di dolci (anche prima, ma ora di più). Questo che vi presento è il classico rotolo di pasta bi

SFOGLIATINE CON CARNE

SFOGLIATINE CON CARNE
Il libro di Donna Hay: “Entertaining, ricevere con gusto” , credo sia uno dei libri di cucina più interessanti che mi sia capitato di leggere fino ad ora. Anche un semplice picnic, sembra presentato in maniera così elegante che non si può non esserne attratti. Queste sfogliatine con carne, sono un piatto davvero molto facile da preparare, poi l’idea di decorare la superficie con le lettere iniziali del nome dei vostri ospiti la trovo molto originale e simpatica! Possono diventare anche dei divertenti segnaposto. Ingredienti: 500 gr di pasta sfoglia pronta 1 uovo leggermente sbattuto Per il ripieno: 1 cucchiaio d’olio (io extra vergine d'oliva) 2 cipolle tritate grossolanamente (io molto finemente) 500 gr di spalla di manzo tagliata a dadini (io macinata scelta di carne) 1 tazza di brodo di carne 1/3 tazza di vino rosso (io avevo aperto una bottiglia di vino bianco secco ed ho usato quello) 2 cucchiai di salsa Worcestershire (l’ho sostituita con qualche goccia di tabas

INSALATA DI RISO E FARRO CON CECI E ZUCCHINE

INSALATA DI RISO E FARRO CON CECI E ZUCCHINE
Fresco e leggero, il riso è l’ingrediente perfetto per le calde cene d’estate; lo si può abbinare ad un numero così svariato di verdure che resta solo da provare! Solitamente, per le insalate fredde di riso, utilizzo quello parboiled, che non scuoce mai; se poi decidete di abbinarlo a del farro (come ho fatto io) e a dell’orzo, otterrete una versione più ricercata e gustosa! Cuocete al dente, in abbondante acqua salata, 150 gr di farro e aggiungete, a meno di dieci minuti da fine cottura, altri 150 gr di riso parboiled (o Thay). Nel frattempo pulite e tagliate a dadini 3 zucchine medie e cuocetele per 15 minuti in una padella antiaderente in un filo d’olio con uno spicchio d’aglio. Trasferitele in una ciotola e aggiungete una scatola di ceci lessati (circa 200 gr), 1 cucchiaino di curry, sale, pepe ed olio extra vergine di oliva. Mio marito ha voluto che aggiungessi anche della scamorza. Se desiderate una versione più light, potete far bollire le zucchine insieme al riso, aggiun

AMARETTI MORBIDI

AMARETTI MORBIDI
Gli amaretti morbidi sono i dolcetti più buoni del mondo; io li adoro, ne mangerei a tonnellate! Sono dolci a base di mandorle, albumi e zucchero. Velocissimi da fare e ancora più veloci da mangiare! Dopo la cottura, se lo si desidera, possono essere decorati con zucchero a velo o granella, ma io li preferisco così, nudi, come mamma li ha fatti! Secondo la storia, furono probabilmente invenzione degli Arabi e, a partire dal bacino del Mediterraneo (specialmente dalla Sicilia), passò successivamente nelle tradizioni culinarie normanna, spagnola e francese. Pare siano apparsi per la prima volta a Venezia nel periodo rinascimentale; al giorno d’oggi vengono prodotti in varie regioni d’Italia, spesso e volentieri arricchiti da canditi o essenze di agrumi. La ricetta l’ho trovata sul "Grande Dizionario Enciclopedico" de La Cucina Italiana. Ingredienti per ca. 24 pezzi: 250 gr di mandorle pelate 250 gr di zucchero grezzo di canna (o zucchero semolato) 1 albume (non mon

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli