Baci di funghi

Baci di funghi
  I Baci di funghi sono un antipasto simpatico e originale, ottimo da presentare soprattutto in questo periodo dell'anno. Sono velocissimi da realizzare e si può tranquillamente sostituire la ricotta ad altro formaggio cremoso e la mortadella al salume che più vi piace. Ma vediamo subito come si preparano. Ingredienti per 4 persone: 16 champignon cremino tutti della stessa dimensione 100 g di ricotta 100 g di mortadella 40 g di grana grattugiato 100 g di granella di nocciole (o mandorle) 1/2 limone biologico BioExpress Passate al mixer la ricotta con la mortadella e il grana, trasferite la crema in una ciotola, copritela e ponetela in frigo. Mondate i funghi privandoli della parte terrosa, lavateli rapidamente, staccate delicatamente i gambi dalle cappelle e tuffate quest’ultime per pochi istanti in acqua bollente acidula con il succo di 1/2 limone, poi scolate e asciugate bene. Con i gambi rimasti potete farne funghi trifolati, aggiungerli a una torta salata o a un sugo d

Spaghetti integrali con pesto di cavolo rosso e briciole croccanti al rosmarino

Spaghetti integrali con pesto di cavolo rosso e briciole croccanti al rosmarino
Tra tutte le varietà di cavoli presenti in questa stagione, devo dire che quello viola vince su tutte. Almeno per i miei gusti. Non ha il classico odore forte del cavolo, e con il suo sapore delicato e il colore brillante, riesce davvero a trasformare con allegria e gusto ogni piatto. Kucina di Kiara vi propone una rivisitazione della ricetta presente sul nuovo numero di ottobre di Sale&Pepe. Partendo dalla proposta della rivista, ho modificato alcuni ingredienti per ottenere questo primo piatto ricco di sapore. Vediamo subito la ricetta: Ingredienti per 4 persone: 360 g di spaghetti al farro integrale Pasta Armando 200 g di foglie di cavolo cappuccio rosso BioExpress 60 g di mandorle spellate 2 cucchiai di succo di limone BioExpress 6 filetti di acciughe sott'olio (io ho usato le Alacce sott'olio Citres ) 5 pomodorini secchi sott'olio Citres 1 fetta di pane casereccio tritato con il cutter 1 rametto di rosmarino olio extra vergine di oliva sale

Friggitelli ripieni al forno con tonno, ricotta e capperi

Friggitelli ripieni al forno con tonno, ricotta e capperi
I friggitelli ripieni al forno con tonno, ricotta e capperi costituiscono una ricetta perfetta poichè molto semplice e con il vantaggio di poter essere preparata anche in anticipo. Si tratta di peperoni friarielli, una verdura gustosa e veloce da cucinare. Per una preparazione di questo tipo, vi consiglio di non utilizzare peperoni troppo piccoli poiché la farcitura risulterebbe faticosa con il rischio di romperli. Ingredienti per 4 persone: 500 g di friggitelli BioExpress 150 g di ricotta 80 g di tonno sott'olio una manciata di capperi piccoli Citres olio extravergine di oliva pangrattato grana grattugiato sale pepe Per preparare i friggitelli ripieni lavate bene i peperoni. Eliminate la calotta superiore e incideteli nel senso della lunghezza. Estraete i semi e i filamenti interni facendo attenzione a non romperli. In una ciotola capiente amalgamate la ricotta con un pizzico di sale e pepe e mescolatela al tonno e ai capperi precedentemente sminuzzati a col

Crostata con farina di farro e confettura di mirtilli neri

Crostata con farina di farro e confettura di mirtilli neri
A volte basta usare una farina speciale, per trasformare una semplice crostata in un qualcosa di sublime. Povera di calorie e ricca di proteine e vitamina, la farina di farro risulta un alimento saziante e straordinariamente versatile. Provare per credere! Ingredienti:   300 g di farina di farro bio Molino Rossetto 1 uovo intero 150 g di zucchero di canna 150 g di burro morbido una bacca di vaniglia 250 g di confettura di mirtilli neri di bosco Fiordifrutta Rigoni di Asiago zucchero a velo per decorare Versate la farina di farro in una terrina capiente, aggiungete lo zucchero. Tagliate il burro a pezzetti e mescolatelo con la farina fino ad ottenere un composto sbriciolato; quindi aggiungete l’uovo e la vaniglia tolta dalla bacca aperta con la punta di un coltello. Lavorate il tutto velocemente e formate una palla. Avvolgete la pasta nella pellicola e lasciatela riposare in frigo almeno mezz’ora. Imburrate e infarinate uno stampo per crostata (io uso quello con fon

Pollo alla carbonara con zucchine

Pollo alla carbonara con zucchine
Oggi nella Kucina di Kiara si prepara la carbonara di pollo e zucchine. Non una pasta, attenzione, ma un secondo piatto che vi stupirà. L'esecuzione è semplice, è necessario solo prestare attenzione quando si aggiunge il composto di uova. Come in una classica pasta alla carbonara, anche qui bisogna togliere la pentola dal fuoco e pazientare qualche minuto, per evitare che si formino grumi (decisamente spiacevoli alla vista). Per l'esecuzione di questa ricetta, mi sono affidata alla qualità di Gre.co carni. La particolarità del loro Pollo Campese italiano, sta nel fatto che è allevato all'aperto e senza antibiotici. Per farla breve, il pollo senza antibiotici non è un miracolo, ma il risultato del miglioramento delle condizioni ambientali negli allevamenti e tutte le aziende dovrebbero seguire questo esempio. In molte già lo fanno, questo è da dire. Ma se tutti gli allevatori adottassero iniziative in grado di limitare il diffondersi dall’antibiotico-resistenza, ne gio

Walnut Pie, un guscio squisito direttamente dal Canada

Walnut Pie, un guscio squisito direttamente dal Canada
  Direttamente dal Canada: pasta burrosa fuori e dentro ricco ripieno di gherigli di noci e sciroppo d'acero. Sto parlando del Walnut Pie! Ingredienti: 300 g di farina 200 g di burro 150 g di sciroppo d'acero 150 g di gherigli di noci BioExpress 100 g di zucchero di canna 2 uova 1 tuorlo 1/2 baccello di vaniglia sale Impastate la farina con 150 g di burro ammorbidito, un pizzico di sale e 40 g di acqua fino a raggiungere una consistenza omogenea. Avvolgete nella pellicola e lasciate riposare in frigorifero per circa 1 ora. Battete con una frusta le uova con lo zucchero, unite il restante burro, sciolto e tiepido, e le noci tritate grossolanamente. Mescolate e aggiungete lo sciroppo d'acero e la vaniglia. Mescolate bene. Dividete l'impasto in 2 parti (una da 160 g e una da 320 g) e stendetela in due sfoglie dello spessore di circa 2-3 mm. Con la sfoglia più grande foderate la tortiera, precedentemente imburrata. Versate il composto di noci e coprite la

Ciambella soffice alla zucca

Ciambella soffice alla zucca
Ormai siamo entrati nel pieno dell'autunno, ahimè... ma come in tutte le cose, cerco sempre di trovare il lato positivo della cosa. La prima è che finirà presto (anche se poi c'è l'inverno, ma a questo penserò dopo), la seconda è che si trovano squisiti prodotti di stagione, come le castagne, i funghi e la zucca, che adoro. Quest'ultima poi è così versatile! La si può utilizzare in ogni portata. Questa volta la propongo in versione dolce, grazie a questa splendida ricetta trovata sul magnifico blog di Simona Mirto, Tavolartegusto . E' stato amore a prima vista e, in questa stagione, la Ciambella soffice alla zucca non manca mai sulla mia tavola. Ha una consistenza perfetta: spugnosa e umida, proprio come piace a me. Ma passiamo subito alla ricetta:   Ingredienti per 6 persone:    125 g di polpa di zucca cruda biologica BioExpress 140 g di farina 00 60 g di mandorle pelate tritate finemente 50

Insalata di nervetti (nervitt in insalàda)

Insalata di nervetti (nervitt in insalàda)
Tovagliette, piatto e ciotola Green Gate Buongiorno amici! Oggi, 2 ottobre, oltre a festeggiare tutti i Santi Nonni del pianeta, noi de L'Italia nel Piatto celebriamo i Legumi. Per la Lombardia ho pensato di farvi conoscere un piatto semplice ma gustosissimo, l'Insalata di nervetti (in milanese nervitt in insalàda). Si tratta di un antipasto tipico della cucina milanese, ma anche qui nel lodigiano non manca mai. Nonostante il nome, la ricetta non contempla la presenza di nervi: il nome deriva infatti dal nome dialettale "gnervitt", con cui si indicano le cartilagini del ginocchio e dello stinco del vitello, ingrediente base della preparazione. Il piatto consiste nelle cartilagini, dopo un'opportuna bollitura in un leggero brodo di carote e sedano, tagliate a listarelle ed unite insieme a cipollotti, sale, pepe, olio e aceto. Accanto alla versione base appena citata, esistono versioni più "ricche" con l'aggiunta di fagioli bianchi di Spagna e

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli