PANETTONE GASTRONOMICO di Elisa, Paolo e Alessia

PANETTONE GASTRONOMICO di Elisa, Paolo e Alessia
Come promesso, inizio a presentarvi alcuni dei piatti proposti in queste feste natalizie nella mia bella famigliiiiiiuuuuuuuoooooola. Per quanto mi riguarda, il primo premio lo assegno al panettone gastronomico di mia cognata Elisa, realizzato con la collaborazione di mio fratello Paolo e della mia splendida nipotina Alessia. Non vedevo l’ora arrivasse il pranzo di Natale solo per mangiarlo! E’ buonissimo! Versatile, piace a tutti perché lo si può farcire con qualsiasi cosa renda felice il nostro palato. Il panettone di Elisa, per esempio, è stato farcito con: Uova, tonno e maionese Prosciutto crudo, funghi porcini e maionese Gorgonzola e noci Salmone affumicato Philadelphia, rucola e bresaola Prosciutto cotto e carciofini…. …. Le combinazioni di farcitura sono infinite, provate anche voi a sbizzarrirvi.

PANTACCE CON CREMA DI BROCCOLI E NOCI

PANTACCE CON CREMA DI BROCCOLI E NOCI
La ricetta di questo primo piatto l’ho vista in tantissimi blog, non l’avevo mai provata ma era sempre lì, in considerazione… è un primo piatto salutare nel quale i broccoli sono i protagonisti. Non mi è mai piaciuta questa verdura, ma nel corso degli anni, crescendo e sentendo ad ogni angolo che broccoli, cavoli, cavoletti, verze ecc… la fanno da padrone anche nella campagna di prevenzione ai tumori, mi sono autoconvinta che, oltre a fare bene, non sono nemmeno poi così tanto male… questo piatto l'ho gustato insieme alla mia inseparabile Amica Paola!!!!!!!! La ricetta l'ho trovata qui ! Nei prossimi giorni vi sommergerò di ricette tratte dal nostro pranzo natalizio... più cena natalizia... più pranzo di Santo Stefano... credo di aver messo su una trentina di chili, mannaggia alla buona cucina!!!! Ahahahaha!!!! Ovviamente tutto quello che posterò non sarà solo frutto della mia cucina, ma anche di quella di Giannina, Magda, Elisa, Teresa.....

TARALLINI BOLLITI

TARALLINI BOLLITI
I tarallini sono uno dei nostri snack preferiti! Al posto dei popcorn, sul divano, spesso e volentieri finiscono interi sacchetti di tarallini acquistati al supermercato! Visto che in dispensa è finita l’ennesima scorta, mi sono ricordata di questa ricetta della cara Ornella Ammodomio . L’avevo già sperimentata tempo fa, ieri mi sono riproposta. Riporto qui di seguito la sua ricetta, seguita pari pari: 500 gr. di farina 150 gr di olio extra vergine di oliva vino bianco q.b. sale q.b. Mettere la farina sulla spianatoia mescolarvi il sale, formare al centro una conchetta ed aggiungere l’olio, impastare con il vino bianco tiepido, fino ad ottenere un impasto sodo ma non duro.Ricavare dall’impasto dei bastoncini e poi da questi i tarallini. Cuocere i tarallini poco per volta in acqua bollente per qualche minuti, scolarli con il mestolo forato quando salgono a galla ed adagiarli su un vassoio coperto da un canovaccio. Se possibile far riposare i taralli anche mezza giornata, prima di info

POLENTA CON SALSICCIA E FUNGHI

POLENTA CON SALSICCIA E FUNGHI
La polenta è sempre stato uno tra i miei piatti preferiti anche se, ultimamente, la cucino di rado. L’altro giorno ho comprato due belle salsicce fresche pensando di prepararle con la cipolla, per la gioia di Ale (un po’ meno per la mia, visto l’alito pestilenziale che poi si ritrova…. Ahahahah); poi, invece, avendo ancora nel congelatore una bella porzione di funghi raccolti da Mario, mi son detta “perché non con la salsiccia e la polenta”? Così avrei assaporato anch’io le salsicce e avrei salvato l’alito di Ale! Le dosi sono molto approssimative, le ho cucinate rigorosamente “ad occhio” e sono venute buonissime! 250 gr di farina di granoturco per polenta bramata 2 salsicce funghi tipo chiodini 1 cipolla salsa di pomodoro sale, pepe e aromi vino bianco q.b. Prima di tutto ho messo sul fuoco un pentolino antiaderente con ca. 750 cl di acqua e un po’ di sale grosso da cucina (allo scopo di prevenire la formazione di grumi); vi ho versato la farina quando l’acqua era ancora tiepida in mo

PENNE ALL’AMATRICIANA

PENNE ALL’AMATRICIANA
Questo non è un primo tipicamente lodigiano, ma qui a casa piace sempre molto! Agli spaghetti, non me ne vogliate, preferiamo sempre la pasta corta e da qui la scelta delle mezze penne rigate; la ricetta l’ho presa pari pari dal “Cucchiaio d’argento” ma si accettano consigli, pareri e critiche per migliorare! Una curiosità... credevo che questa pasta fosse una ricetta tipica romana, invece, leggendone la storia su Wikipedia ho scoperto che: "Quando è nata l'amatriciana, Amatrice faceva parte del Regno delle Due Sicilie, dipartimento dell'Abruzzo Ultra. Contrariamente a quanto si pensi, dunque, non ha alcun legame storico con la città di Roma, all'epoca capitale dello Stato della Chiesa, ancorché sia ben apprezzata dai Romani. Essi l'hanno importata piuttosto tardi, dopo l'annessione delle Due Sicilie e dello Stato pontificio al Regno di Sardegna, dai pastori di Amatrice, i quali transumavano con le loro greggi nella campagna romana durante il periodo invernal

UOVA IN CAMICIA CON PEPERONI

UOVA IN CAMICIA CON PEPERONI
Ebbene si... ce l'ho fatta! Ho partecipato al mio primo concorso ufficiale! Trattasi del Concorso "Verrine in rete" , vi ho aderito con la ricetta della mitica foodblogger Sandra Salerno : "Uova in camicia con peperoni" ... perchè questa scelta? Ovvio! Ho sempre amato gli ingredienti "primari": sono loro che danno vita alle più svariate ricette, come i colori. Essendo la mia vita intrisa di grafica e disegno, sono sempre rimasta affascinata, sin da piccola, dai colori primari e da quello che può nascere da un semplice ciano, magenta o giallo; così come in cucina: uova, farina, zucchero... quanti piatti si possono creare?!? Basta aggiugere un pizzico di fantasia ed il gioco è fatto! Ovviamente vi sarete anche accorti della particolarità delle foto: per questo devo ringraziare Exzio e la sua di fantasia! Io ai fornelli e lui alla macchina fotografica! Potrebbe nascere una bella collaborazione... staremo a vedere! ;-D

PIPE IN GIALLO

PIPE IN GIALLO
Un’alternativa alla carbonara (che non mi viene mai buona, mai, mai, mai, uff……….) è questa pasta in giallo! Un po’ di colore in questo inverno grigio e freddo non guasta di certo! Ecco la ricetta: Ingredienti per 4 persone: 300 gr. di pipe rigate 100 gr. di speck parmigiano reggiano una bustina di zafferano prezzemolo 1 uovo latte olio extra vergine di oliva sale pepe Tagliate a dadini lo speck e fatelo cuocere in una padella ben calda senza aggiungere altri grassi, finchè non sarà ben croccante. In una tazza sbattete insieme l’uovo con lo zafferano, due dita di latte e tre cucchiaiate di parmigiano, sale e pepe. Cuocete la pasta al dente, scola tela e versa tela nella padella con lo speck, mescolate bene poi, fuori dal fuoco, aggiungete il composto a base d’uovo e il prezzemolo tritato. Servire con un filo d’olio.

TRECCINE ZUCCHERATE

TRECCINE ZUCCHERATE
Domenica è sempre domenica…. Piove sempre di domenica! Oramai non guardo più nemmeno le previsioni del tempo perché già so… questa mattina però di acqua dal cielo non ne scendeva, ma l’aria pungente che tirava non lasciava presagire a nulla di buono…infatti… detto fatto: nevica! Per coccolarci un po’ e scaldarci il cuore, mi è sembrata la giornata ideale per fare queste splendide treccine la cui ricetta l’avevo segnata più di un anno fa, quando avevo appena scoperto il blog di Antonella, Croce e Delizia … amore a prima vista! Per la ricetta vi rimando a lei, non ho cambiato nulla… il risultato è stato soddisfacente e lo scopo è stato raggiunto: morale più alto e cuore scaldato! Preparo il thè… vi aspetto, ce né per tutti.

PAPPARDELLE CON ZUCCHINE E CHIODINI

PAPPARDELLE CON ZUCCHINE E CHIODINI
L’altra sera ho cucinato questa pasta, ispirandomi ad una ricetta trovata su internet che prevedeva queste due verdure sposarsi in un risotto… Ale però, di mangiare un risotto non ne aveva proprio voglia, e quindi vai di pappardelle all’uovo! Non avevo mai mangiato nulla con zucchine e funghi e l’accostamento mi ha piacevolmente stupito…Io ho usato dei funghi chiodini perchè papà Mario, nelle sue passeggiate mattutine, ne ha trovati a borsate! Questa pioggia che ci cade sulla testa da giorni e giorni e giorni e giorni… qualcosa di buono a casa mia l’ha portato…. Ingredienti per 2 persone: 125 gr di pappardelle all’uovo 2 zucchine medie funghi chiodini (regolatevi voi, io ho messo quelli che avevo) mezzo bicchiere di panna fresca 1 cipollina olio extra vergine di oliva sale pepe Pulite e lavate i funghi e le zucchine; tagliate a tocchetti grossolani i primi e affettate le seconde; io, per comodità mia, avendo poi preparato anche un secondo piatto a base di chiodini, ho cucinato le due

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli