PENNE CON PEPERONI E LATTUGA

PENNE CON PEPERONI E LATTUGA
Non che io sia un’amante dei piatti dietetici (anche perché, grazie a Dio, per quello che mangio dovrei essere obesa, invece mi mantengo sui 53/54 kg!), ma questa pasta è una tra le mie preferite; la ricetta l’ha scovata Giannina non si sa dove, ma è davvero buona! E la cosa che mi piace di più è che, cucinata così, pur avendo il peperone come ingrediente portante, è digeribilissima! Ve lo garantisce una che, ogni due per tre, soffre di mal di stomaco (sarà mica per tutto quello che mangio?!). Ingredienti per 3 persone: 250 gr di penne rigate (per la quantità regolatevi voi) 1 peperone rosso (o giallo o verde o tutti e tre!) qualche foglia di lattuga una cipollina vino bianco olio extra vergine di oliva Lessate le penne in abbondante acqua salata; in una padella, rosolate la cipolla affettata finemente in poco olio e buttatevi il peperone tagliato a pezzi; rigirate per bene e sfumate con un po’ di vino bianco; fate cuocere per circa 15 minuti, dopodiché aggiungete le foglie di lattuga

CRESPELLE CON SPINACI E RICOTTA

CRESPELLE CON SPINACI E RICOTTA
L’autunno ormai è arrivato… sembra abbia bussato in anticipo quest’anno. Sarà che un’estate vera e propria forse non l’ho sentita… sarà quel che sarà, ma le giornate si stanno accorciando, in giro si vedono sempre più maglioncini (ovviamente fa eccezione la mia amica Paola che dorme addirittura con il piumone anche con 40°C!) e la voglia di usare il forno è difficile da trattenere! Almeno adesso posso accenderlo senza rimorsi! E allora via! La stagione è stata inaugurata con una bella teglia di crespelle, messa prontamente in freezer, in attesa di una cena con qualche amico a sorpresa! O anche no… magari non ho semplicemente tempo e voglia di preparare il primo ed ecco fatto un piatto pronto! Solitamente il ripieno che faccio, è il classico con ricotta e spinaci, ma le crespelle sono ottime anche con ragù e mozzarella, con prosciutto, funghi e fontina, con asparagi selvatici e ricotta, e chi più ne ha più ne metta! Se ne avanza una, ovviamente, me la farcisco con la Nutella… e poteva m

ARROSTO DI VITELLO ALLE NOCI

ARROSTO DI VITELLO ALLE NOCI
Mentre scrivo questo nuovo post, è la sera del 23 settembre… non so quando lo pubblicherò, magari domani, magari sabato o domenica…comunque oggi è il nostro “quadrimesiversario”! Sono già passati quattro mesi dal fatidico si! Vorrei tanto tornare indietro e rivivere quel giorno! E’ stato tutto perfetto, bellissimo! Oltre a questo c’è una ragione in più per festeggiare… domani, 24 settembre, si laurea mia nipote Denise! E in più compie gli anni! 22 anni… io ne ho solo 32, non credetemi vecchia bacucca éhèhèh?!?! ;-D Beh, per festeggiare tutti questi eventi ci voleva una cenetta speciale, no?! E allora vai con l’arrosto di vitello… alle noci. Ricetta tratta dal mio fedelissimo (forse è meglio dire che io sono fedelissima a lui…) “Cucchiaio d’argento”! Risultato soddisfacentissimo! Un arrosto saporito, ma al tempo stesso delicato; non vedo l’ora di prepararlo una sera in cui vengono a cena parenti o amici! Ingredienti per 6 persone: 800 gr di fesa di vitello (la mia sfiorava il kg) 75

POLPETTINE DI CARNE IN UMIDO CON FUNGHI

POLPETTINE DI CARNE IN UMIDO CON FUNGHI
Ok, ci risiamo… ancora funghi. Forse sembrerò monotona, ma quando una cosa mi piace la faccio e rifaccio in mille modi diversi, alla ricerca di un piatto sempre migliore, che soddisfi il palato. Questo, ovviamente, riguarda tutto ciò che mi (e ci) piace… vedi funghi, pollo, Nutella, cioccolato ecc… Mhmhmhmhmh…. mentre scrivo, sento il profumo delle polpettine che sfrigolano sul fuoco… cora dieci minuti, poi le impiatto, una bella foto e via nello stomachino! Questa ricetta è uno dei piatti forti di Giannina (in realtà, per mia mamma, sono tutti piatti forti quelli che fa; le viene bene tutto!). E come lei, vado anch’io a occhio: toccando, assaggiando e aggiustando man mano che le preparo. Per ca. 18 polpettine (in realtà, a me, ne vengono sempre 17, ma per gli scaramantici scrivo 18): 500 gr ca. di carne scelta macinata 30 gr ca. di funghi secchi 1 uovo 1 fetta di pancarré 1 cucchiaio di grana grattugiato 1 cucchiaio di farina 1 scalogno sale pepe salsa di pomodoro vino bianco olio ex

SPAGHETTI CON VONGOLE E POMODORINI

SPAGHETTI CON VONGOLE E POMODORINI
Il frigo si sta svuotando… urge la spesa che, tra un impegno e l’altro, non siamo ancora riusciti ad andare a fare. Cosa cucino? Pasta… ho voglia di pasta! I condimenti non mancano: salsa di pomodoro appena fatta (ovviamente dalla Giannina, mica da me!), pesto alla genovese (direttamente dalla Liguria, grazie a Magda e Giuliano)… ma ho voglia di qualcosa di diverso. Mi scappa l’occhio nella parte alta del frigo e noto questo bel vasetto di vongole al naturale sgusciate. Non arricciate il naso, non ho tempo (e voglia, dai, diciamolo) di andare a far la spesa, figuriamoci di andare in pescheria a prendere il pesce fresco! Comunque decido che si, voglio una bella spaghettata con le vongole in vasetto! Solitamente la faccio “bianca”, ma stavolta ho provato a mettere i pomodorini datterini appena colti nell’orto di papà Mario! Risultato? Ovviamente buonissima! 200 gr di spaghetti (io e Ale mangiamo molto…) 1 vasetto di vongole al nturale sgusciate pomodorini prezzemolo aglio vino

MERINGHE

MERINGHE
Ebbene si, ce l’ho fatta! Ho fatto le meringhe! Se è vero quello che ho sentito dire sulle meringhe, ovvero che non sono semplici da fare, ed io ce l’ho fatta, allora vuol dire che sto diventando una cuochina bravina, o noooooo? Poi io resto sempre del mio parere: se tutte le cose che si fanno vengono fatte con amore, riescono sempre bene! Dico bene o dico giusto???? Poi avevo nel freezer questo barattolino con 5 albumi che dovevano essere utilizzati in qualche modo… e quale modo migliore se non le meringhe?!?!? Per la realizzazione delle meringhe ho sfogliato diversi ricettari, ma quello che, a parer mio, aveva la ricetta più affidabile, è il librino di Alda Muratore. Come lei, sono andata abbastanza a occhio. Riporto di seguito quanto scritto da lei: battere gli albumi a neve fermissima (questo è importante); pesare tanti etti di zucchero quanti sono gli albumi meno uno (per me 5 albumi con 4 etti di zucchero scarsi), e se l’impasto è ben sodo prima che lo zucchero sia tutto incorpor

BOCCONCINI DI POLLO CON FUNGHI E PANCETTA

BOCCONCINI DI POLLO CON FUNGHI E PANCETTA
Dopo la Nutella, il pollo è uno dei miei piatti preferiti in assoluto. In qualsiasi modo venga cucinato, arrosto, fritto, in umido, mi fa letteralmente impazzire. La ricetta che sto per proporre l’avevo trovata su internet tanto tempo fa, quando ancora non avevo l’abitudine di citare le fonti (anche perché, non avendo nessun tipo di blog, né interesse a mettere i miei spadellamenti sulla rete, non era necessario). Comunque ho modificato la ricetta originale con gli ingredienti che avevo in casa e la ripropongo qui di seguito: Ingredienti per 2 persone: 300 gr ca. di petto di pollo tagliato a bocconcini 30 gr di funghi secchi (la ricetta originale prevedeva porcini) 75 gr di pancetta affumicata (la ricetta originale prevedeva speck) 2 spicchi d’aglio vino bianco farina bianca sale peperoncino (facoltativo) burro olio Preparazione: Mettere i funghi secchi in una ciotola e ricoprirli d’acqua. Lasciare in ammollo per almeno un paio d’ore. Soffriggere uno spicchio d’aglio in un cu

ROTOLO AL CIOCCOLATO O ALLA CREMA GANACHE O BISCUIT CHIARO RIPIENO AL CIOCCOLATO

ROTOLO AL CIOCCOLATO O ALLA CREMA GANACHE O BISCUIT CHIARO RIPIENO AL CIOCCOLATO
Questo, credo sia il titolo più lungo della mia piccola raccolta di ricette… ero indecisa su quale nome mettere e, nell’incertezza, ho preferito abbondare! ;-D Per chi non lo sapesse, questo è uno dei dolci tratto dal librino di Alda Muratore; spesso lo sfoglio, perché ricco di consigli utili, donati da Alda nel corso degli anni… una persona speciale lascia sempre il segno. Io, Alda, non ho avuto il piacere di conoscerla, ma mi basta vedere il segno indelebile che ha lasciato in rete… e non aggiungo altro. Riporto di seguito la sua ricetta, pari pari: Per il rotolo: 4 tuorli 50 gr di zucchero 2 albumi 40 gr di farina 10 gr di fecola Scaldare il forno a 220°. Battere i tuorli con metà dello zucchero fino a che sono ben chiari e gonfi; battere a neve ferma gli albumi e aggiungere, sempre battendo, lo zucchero restante. Aggiungere gli albumi ai tuorli, amalgamarli con delicatezza (con un cucchiaio o una spatola) aggiungendo poco per volta la farina e la fecola passate da un set

CROSTATA AL LIMONE

CROSTATA AL LIMONE
Una bella grigliata tra amici… una serata stupenda, per parlare di tempi lontani e ricordare con gioia gli anni in cui ne abbiamo combinate di tutti i colori… per poi guardarci intorno e vedere le facce di tutti noi, solcate da quello che la vita ci ha tenuto in serbo, che riportano i segni, ognuno della propria storia… In onore di questa bella serata, potevo presentarmi a mani vuote??? Nooooooooo…..e allora ho optato per una semplicissima Crostata al limone, la cui ricetta è stata tratta dalla mia Bibbia culinaria, il “Cucchiaio d’Argento”. Riporto di seguito la ricetta pari pari: Per la pasta frolla: 200 gr di farina 100 gr di zucchero 100 gr di burro 2 tuorli buccia di limone sale Per la farcia al limone: 3 uova 150 gr di zucchero 150 gr di burro (io meno, ca. 120 gr… e non sono pochi) 2 limoni Procedimento: prima di tutto preparare la pasta frolla (io l’ho fatta la sera prima): lasciate ammorbidire il burro. Disponete a fontana farina e zucchero mescolati. Nel pozzetto mett

RAVIOLONI AI FUNGHI CON BURRO CHIARIFICATO E SALVIA

RAVIOLONI AI FUNGHI CON BURRO CHIARIFICATO E SALVIA
La Giannina ieri si è messa ancora all’opera dando vita a questi sublimi ravioloni con ripieno di funghi. La prossima volta li voglio fare io, devo solo trovare il tempo… anche in questo caso, le dosi scritte, saranno molto approssimative… lei , la bilancia, ce l’ha nel cuore e nelle mani! 1 kg di farina bianca 600/700 gr ca. di Funghi “chiodini” una manciata di funghi porcini secchi (messi a mollo nell’acqua) 250 gr di Ricotta 150 gr ca. di Parmigiano grattugiato 6 Uova per la pasta + 1 per il ripieno Sale e pepe q.b. La pasta fatta in casa, lei , la fa con 1 kg di farina impastato a 5/6 uova. Dicono che serva un uovo per ogni etto di farina, ma lei se ne frega e fa così. Poi ha la macchina per tirarla, la sua pasta, quindi… con queste dosi sono usciti 150 ravioloni ca. e se avanza pasta ci fa delle fettuccine o quello che gli passa per la testa (e per le mani). Il ripieno è fatto così: ha fatto saltare in padella i funghi con olio e aglio, poi li ha sminuzzati. A questi h

FARFALLE CON ZUCCHINE, TONNO E PHILADELPHIA

FARFALLE CON ZUCCHINE, TONNO E PHILADELPHIA
Stasera non è serata… punto primo è lunedì, punto secondo sono nervosa, punto terzo sono due notti di seguito che non dormo, quindi vi lascio immaginare il mio umore…chi mi conosce bene sa che quando sto così è meglio girarmi alla larga, soprattutto mio marito… quindi, in onore dei vecchi tempi e per placare almeno per mezz’ora il mio animo, ho deciso di cucinare delle farfalle, come quelle che mi ha fatto nascere lui nello stomaco la prima volta che ci siamo (finalmente) guardati negli occhi, come la foto che mi ha mandato una sera lui via mms, raffigurante un bel piatto fumante di farfalle con le zucchine e i gamberetti, con tanto di dedica (quella non la posso riportare….). La ricetta che riporto di seguito (per 2 persone), ha il tonno al posto dei gamberetti e l’aggiunta di un formaggio fresco tagliato a tocchetti: 150 gr. di pasta tipo farfalle   3 zuccchine trombetta   2 filetti di tonno   formaggio fresco (io ho usato il Philadelphia Duo)   sale&pepe La ricetta

CROSTATA DI NUTELLA, PERE E CIOCCOLATO

CROSTATA DI NUTELLA, PERE E CIOCCOLATO
Stasera viene la mia amica Paola a trovarmi, così possiamo rivedere per l’ennesima volta il filmino del mio matrimonio e piangere come due cretine… ahahahaha! Ma sono lacrime di gioia…soprattutto quando lei canta, balla e cade per terra!!! Volevo fare qualcosa di goloso, che avesse tra gli ingredienti delle pere (dato che ogni volta che apro il frigo mi urlano di mangiarle); così ho pensato alla torta di pere e cioccolato. Sul “Cucchiaio d’argento” ne ho vista una speciale, ma non ho panna in casa e nessuna voglia di uscire per andarla a comprare. Così, sbirciando tra i vari blog di cucina, ho trovato questa di Alessia . Appena ho visto che includeva anche la Nutella, me ne sono subito innamorata! Che mondo sarebbe senza Nutella? Dopo la Coca-Cola, è una delle invenzioni più azzeccate! Dio, quant’è buona… Per la frolla: 300 gr di farina 150 gr di burro 150 gr di zucchero 3 tuorli la scorza grattugiata di un limone 1/2 bustina di lievito per dolci un pizzico di sale Per il ripieno

LE POLPETTE DI GIANNINA

LE POLPETTE DI GIANNINA
Da quando sono nata, e forse (anzi, sicuramente) anche prima, le polpette a casa di mia mamma (la Giannina) si fanno così, in modo semplice, con le melanzane (quando la stagione lo permette), le patate e la carne avanzata dai pranzi della domenica. Le dosi sono indicative perché Giannina va ad occhio, da buona donna di casa! Ingredienti per ca. 20 polpette: 2 melanzane 2 patate un po’ di mortadella un po’ di avanzi di carne cotta (per me fettine di roast-beef) 1 uovo intero una manciata abbondante di grana grattugiato una manciata di pangrattato prezzemolo tritato sale&pepe Procedimento: In una pentola fate bollire le patate per mezz’ora (a seconda delle dimensioni) e le melanzane per ¼ d’ora; privatele della buccia e schiacciatele con la forchetta. Nel robot da cucina sminuzzate la carne, la mortadella e il prezzemolo; versate il tutto in una ciotola ed aggiungere i restanti ingredienti; salate e pepate a piacere; amalgamate bene il tutto e formate d

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli