Chocolate fudge con marshmallow e zucchero di canna

Chocolate fudge con marshmallow e zucchero di canna
Oggi su Kucina di Kiara un'altra ricetta semplice e di sicura riuscita: il fudge. La ricetta l'ho trovata sul fantastico libro della cuoca-modella Lorraine Pascale "La mia cucina easy", che personalmente adoro! Ma torniamo al nostro dolcetto, nel vero senso della parola. Si tratta di un dolce tipico  anglosassone che contiene una notevole quantità di zuccheri, cosa che ne fa un prodotto decisamente energetico e non adatto ai malati di diabete. Paparino mio quindi stanne alla larga!   Ci sono moltissimi tipi di fudge, con tantissime varianti anche per quel che riguarda il sapore; una storiella, divertente e un po’ … poco chic :-), sostiene che il primo fudge si sia creato quasi da se, a causa di un pasticcio con un lotto di caramels, immagino siano state tipo mou, o toffee, o simili e che il nome verrebbe proprio dall'esclamazione “Oh, fudge!” di chi del pasticcio si accorse per primo. Del fudge al cioccolato vero e proprio invece, si legge per la p

Esci in due e paga la metà. Vieni a scoprire come!

Esci in due e paga la metà. Vieni a scoprire come!
Il titolo di per sè dice tutto. Quante volte avremmo voluto uscire a cena quella volta in più, ma per i costi ci siamo sempre contenuti? Oppure avremmo voluto andare al cinema o al teatro? Ma poi, facendo due calcoli, abbiamo rinunciato? Da oggi è possibile concedersi qualche sfizio in più con Carta per Due! Anche più di qualche sfizio... Ma che cos'è Carta per Due? Ve lo spego subito! Carta per Due è un favoloso servizio che ti consente di uscire - perchè no, anche tutti i giorni - spendendo la metà o usufruendo di strepitosi sconti che possono andare dal 20 al 50%. Vi faccio un esempio classico: voglio portare fuori a cena la mia ragazza? Voglio fare il brillante pagando anche per lei? Ma di soldi in tasca ne girano sempre pochi? Con Carta per Due uscite in due spendendo la metà! Ed è possibile utilizzarla anche al cinema, al teatro e in tantissimi altri locali! Ma come funziona il meccanismo? Molto semplice! Basta comprare una carta semestrale, annuale o biennale diretta

Sushi italiano - atto II

Sushi italiano - atto II
So che magari sono monotona perchè ve l'ho già proposto qui , ma questo sushi all'italiana merita davvero tanto! Sono un'amante del classico sushi giapponese. Appena possiamo, io e mie amiche, organizziamo cene nei vari ristoranti della zona, only girls, senza uomini in mezzo ai piedi. Un'ottima occasione per stare in compagnia e mangiare dell'ottimo pesce! Ma questa simpatica versione italianizzata è una vera e propria furbata quando si hanno ospiti a cena oppure si vuole organizzare una festicciola tra amici. Andranno letteralmente a ruba! Credetemi! Nella prima versione avevo usato una farcitura a base di formaggio fresco, salmone affumicato e rucola. Qui ho mantenuto il formaggio, ma ho sostituito il pesce al prosciutto cotto, guarnendo con songino e mini cetrioli! Anche la "panatura" è cambiata. Ai classici semi di papavero, ho aggiunto le versioni ai semi di chia e di sesamo. Direi che ora ce n'è per tutti i gusti! Ingredienti:

Pane di segale

Pane di segale
Oggi su Kucina di Kiara la ricetta semplice del Pane di Segale, tratta dal libro "Pane Rustico" di Cathy Ytak che vi consiglio vivamente se, come me, adorate fare il pane in casa senza macchina, nel forno tradizionale. In questo caso possiamo parlare di "segalata", ovvero quando la percentuale di farina di segale e farina di grano è uguale. E' un pane dal sapore decisamente rustico, ottimo con il burro. Ingredienti (a temperatura ambiente): 250 g di farina di segale Molino Soncini Cesare 250 g di farina di grano tipo 1 fine Molino Soncini Cesare (se non avete questo tipo di farina, va bene anche una farina di grano tipo 0) 330 ml di acqua 20 g di lievito madre disidratato (oppure potete usare 150 g di lievito madre fresco o 20 g di lievito di birra fresco o 10 g di lievito di birra disidratato) IMPASTATURA A MANO Mescolate tutti gli ingredienti aggiungendo l'acqua, poco per volta, poi lavorate l'impasto per 10' con i palmi

Bakewell Tarte

Bakewell Tarte
Kucina di Kiara oggi vi porta in Inghilterra, precisamente nella cittadina di Bakewell, che dà il nome a questo squisito dolce britannico, ovvero la Bakewell Tart, una torta composta da un guscio di frolla con marmellata e crema alle mandorle. La ricetta l'ho trovata su uno dei libri di Benedetta Parodi, ma è facilmente reperibile anche su internet. Ingredienti 8 persone: Per la frolla : 100 gr di burro 200 gr di farina per dolci 00 Molino Rossetto 40 gr di zucchero a velo 2 tuorli sale Per la farcitura : 125 gr di burro 125 gr di zucchero semolato 125 gr di mandorle in polvere un cucchiaino di estratto di vaniglia 1 fialetta di essenza di mandorle (opzionale) 3 uova marmellata di fragole qb (per me Fiordifrutta Rigoni di Asiago ) mandorle a lamelle qb  Procedimento: Preparare la frolla mescolando tutti gli ingredienti nel mixer, formare una palla e metterla a riposare in frigo un paio d'ore (io l'ho preparata la sera prima). Stendere la f

Triglie in crema di cipolle di Tropea

Triglie in crema di cipolle di Tropea
Oggi in cucina vi offro delle squisitissime triglie. Confesso di non averle mai cucinate, ma assaggiate si. Ricordo di una cena bellissima, con amici, a Dolcedo (in provincia di Imperia). Il ristorante si chiamava (e si chiama tuttora) Osteria dell'Anima Golosa e la particolarità era il dehor a picco sul fiume. Abbiamo cenato all'esterno, in questo meraviglioso contesto, e mi furono serviti questi delicatissimi gnocchetti accompagnati ad un sugo di triglia. Cosa ve lo dico a fare se li ricordo ancora come fosse ieri? In questa ricetta ho voluto rendere omaggio a questo pesce dal sapore deciso. Le triglie sono considerate tra i pesci più pregiati e versatili. Le loro carni sono squisite e delicatissime, da cuocere velocemente. Accompagnate a questa crema di cipolle di Tropea, hanno raggiunto la bontà degli gnocchetti. Ingredienti per 4 persone: 600 g di filetti di triglie 2 cipolle rosse di Tropea olio extra vergine di oliva Dante olive nere denocciolate Citres sale

Verzini alla milanese

Verzini alla milanese
Tovaglietta e piatti Green Gate I polpett di verz, italianizzate in verzini, consistono in un impasto di carne fasciato in foglie di verza; in lingua italiana si chiamerebbero involtini o polpettine nel cavolo, ma nella tradizione milanese il termine polpetta indica spesso una fettina di fesa farcita con un ripieno, ripiegata o arrotolata, di cui la foglia di verza è un surrogato economico. Il tema del mese proposto da L'Italia nel Piatto , riguarda le Verdure invernali . La verza è presente sul mercato tutto l’anno, ma da noi si è sempre solo usata durante i mesi freddi. Scarto minimo, prezzo basso, la verza è una verdura popolare che però è bene saper scegliere e cucinare. Al momento dell’acquisto deve avere le foglie esterne color verde scuro, prive di macchie giallastre. Le foglie non devono essere troppo grosse, perché risulterebbero dure e indigeste. Prima della cottura, è necessario privarle delle foglie esterne, troppo dure; le altre foglie, staccate una ad una,

Provato per voi: il bollitore WK 3471 #loveseverin

Provato per voi: il bollitore WK 3471 #loveseverin
Da quando ho scoperto il Bollitore del tè e dell’acqua in vetro WK 3471 Severin , devo ammettere che non sono più riuscita a farne a meno. Se dovessi stilare una classifica di elettrodomestici indispensabili in cucina, questo fa parte senza dubbio della top ten! Per non parlare poi dell'elegante design in vetro e acciaio inox satinato. Una figata! Adoro il tè e Iris ne va matta più di me. Con questo piccolo elettrodomestico, riesco a prepararne litri e litri in pochissimi minuti. Ma non limitiamoci al tè! Con questo magnifico bollitore, infatti, cucinare è diventato ancora più facile. E' finita l'era di tenere pentolini pieni di acqua a fiamma bassa da aggiungere alle varie ricette. Qui ho pronto tutto e più spazio intorno alla zona fuochi. Lo uso anche per scaldare il brodo quando devo preparare un risotto. Comodissimo! Prima sporcavo sempre tutto il piano cottura! Prendevo un mestolino di brodo o acqua calda dal pentolino e, inevitabilmente, cadevano

Una breve presentazione dei migliori e-commerce di cialde per caffè

Una breve presentazione dei migliori e-commerce di cialde per caffè
Il caffè è una bevanda che per molti italiani è diventata un appuntamento imprescindibile della giornata; ottima per dare la carica la mattina, ma ideale anche per una pausa pomeridiana, si può utilizzare anche in cucina per realizzare delle gustose ricette . Come tutti gli alimenti non bisogna eccederne, però è risaputo che un consumo moderato e quotidiano di caffè può portare a dei notevoli benefici per il nostro organismo. Sembra infatti che riesca ad apportare dei benefici positivi sul nostro umore e, più in generale, sulle nostre funzioni cognitive. Questa bevanda ha, inoltre, delle importanti proprietà antiossidanti, molto importanti per chi desidera mantenersi in linea. Il caffè è anche ritenuto una bevanda con importanti proprietà protettive per il fegato, consentendoci di avere una minore possibilità di formazione di cancro e malattie come la cirrosi. Comprare il caffè è quindi una buona abitudine che ci sentiamo di consigliare. Si possono trovare sul web mol

Torta di compleanno al cioccolato

Torta di compleanno al cioccolato
...e tanti auguri a te mia piccola, grande Principessa. Oggi ti chiamerò così, e non Piccola Peste come di consueto. Oggi è il tuo giorno speciale, oggi compi la bellezza di 4 anni. Mi stai regalando tanti momenti indimenticabili e da quando ci sei tu la mia vita ha cambiato colore, assumendo tante, piccole sfumature che non conoscevo e sto scoprendo grazie a te. Buon compleanno Iris! Per l'occasione ho preparato questa torta irresistibile, umida e golosa. Potete farcirla in base ai vostri gusti. Io ho preparato una composta di pere, ma potete sostituirla con dell'ottima crema spalmabile al cacao, oppure ancora con della marmellata. A voi la scelta. Per l'impasto: 200 gr di cioccolato bianco 180 gr di burro 200 ml di latte 280 gr di farina 00 1 bustina di lievito 250 gr di zucchero 3 uova Per la ganache: 200 gr di cioccolato al latte 80 ml di panna fresca Per la farcitura: Composta di pere* Crema da spalmare al cioccolato al la

Spaghetti al pesto di cavolo nero e vongole

Spaghetti al pesto di cavolo nero e vongole
Ultimamente in rete se ne vedono davvero tante di ricette a base di pesto di cavolo nero. Io personalmente l'ho scoperto solo quest'anno, grazie a mia nipote che ha la fortuna di avere un grande orto e di riuscire a coltivarlo, insieme ad altre verdure. Si tratta di un cavolo a foglia lunga tipico del periodo invernale, e si dice che debba essere raccolto dopo la prima gelata. E' famoso soprattutto in Toscana, dove viene utilizzato molto nelle zuppe e nelle minestra ma anche sui crostini, ed è l'ingrediente fondamentale per la famosa ribollita (se vi interessa la mia versione, la trovate qui ). Ho provato anch'io a farne un pesto, e il risultato è stato davvero appagante. Se poi lo abbinate alle vongole, avete vinto al lotto! Ingredienti per 4 persone: 350 g di spaghetti Grano Armando 500 g di vongole un mazzo di cavolo nero 100 g di mandorle 25 g di Grana Padano grattugiato 25 g di Pecorino Romano grattugiato uno spicchio d'aglio Olio

Filetto di maiale al pepe verde con salsa di mango e scalogno

Filetto di maiale al pepe verde con salsa di mango e scalogno
Vi avevo già parlato di Slow Cook in questo post . Ovviamente, da quando ho scoperto questo tipo di cottura, gli esperimenti con altri tipi di carne si sono sprecati. I risultati sono sempre stati sorprendenti, per la sottoscritta e per gli ospiti che ne hanno goduto. La ricetta che vi propongo oggi, per molti di voi, può sembrare un po' azzardata, ma fidatevi, dovete provarla! Oltretutto è semplicissima da eseguire. Ci vuole solo un po' di attesa, visti i tempi lunghi di cottura...ma nel frattempo, potete dedicarvi ad altro! La foto l'ho fatta il giorno dopo, con le uniche fettine di carne avanzata dalla sera prima. Mi vergogno a dirlo, ma in 6 commensali abbiamo divorato due filetti di maiale, il cui peso complessivo raggiungeva il chilo... Come dicevo, dalla foto può sembrarvi un po' asciutto, ma vi assicuro che non è così. Non sono riuscita a fotografarlo al momento, per mostrarvi la succulenza del piatto, ma dovete fidarvi. Ingredienti per 8 perso

Verdure invernali e novità per L’Italia nel Piatto

Verdure invernali e novità per L’Italia nel Piatto
Come accade di consueto ogni mese, eccoci al nuovo appuntamento con la cucina tipica regionale e la nostra rubrica L’Italia nel Piatto . Ma stavolta non vi propongo nessuna ricetta lombarda, almeno non oggi, ma una grandissima novità! Le ricette tipiche tradizionali di ogni regione non mancheranno, anzi, ce ne saranno a bizzeffe! Infatti da questo mese la rubrica è aperta a tutti, si avete capito bene, proprio a tutti! Potrete partecipare insieme a noi con le vostre ricette e portare avanti la tradizione culinaria regionale italiana. Cosa state aspettando? Queste le poche e semplici regole da seguire: 1. La ricetta e la foto possono essere pubblicate sul vostro sito o blog dal 2 al 26 febbraio, ma sono ammesse anche ricette comparse in precedenza . 2. La ricetta e la foto devono essere di vostra proprietà 3. Fate un commento nella  pagina dell’Evento   #VerdureInvernali , con la fotografia del piatto realizzato e con il link alla ricetta nel blog, se non

Flan alla vaniglia e mirtilli

Flan alla vaniglia e mirtilli
Mentre scrivo questo post, sono avvolta dall'inebriante profumo di crostata appena sfornata. Sabato mattina. Faccende domestiche sbrigate. Marito al lavoro. Piccola Peste a spasso col nonno. Io sola in casa coi miei hobby preferiti: cucinare e curare il mio piccolo blog. Chiedetemi se sono felice. A volte, la felicità, sta nel godere delle piccole cose e io lo sto facendo. La ricetta che voglio proporvi oggi, l'avevo trovata su un vecchio numero di Sale e Pepe per poi adattarla alle mie fantasie. Fatta ormai l'anno scorso, riesco a proporvela solo oggi. Adatta ad ogni stagione, si può variare con la frutta che più vi piace. Originariamente era un flan di semolino. Io l'ho sostituito con la farina di mais chiamata "fumetto" (non il brodo di pesce, ehehehe!) delle Tenute Risicole Berneri , che ben si è prestata al cambio. E' un tipo di farina macinata finissima (ha la consistenza della fecola, per intenderci) ed è indicata per ricette di pasticceria.

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli