I NODINI DI ALE E LE TARTELLETTE ALLA CACIOTTA

I NODINI DI ALE E LE TARTELLETTE ALLA CACIOTTA
Oggi vi voglio deliziare con due fantastiche ricette, ideali per un buffet in giardino, in particolare per il mio buffet/grigliata di domenica scorsa. Qui a Lodi c’è stata una giornata meravigliosa: sole, cielo blu e tanta bell’aria fresca… cosa si può chiedere di meglio per un pranzo all’aperto con amici?!?! Il piatto forte sono stati questi deliziosissimi nodini, visti su uno dei miei blog preferiti, quello della mia Food-Amica Ale, “Con Amore Per Amore” . Mi fido dei suoi gusti e dei suoi consigli, quindi, quando ho visto queste chicche e ho letto che secondo lei sono i più buoni del mondo, mi sono chiesta cosa stessi aspettando a farli! Le aspettative sono state esaudite! Sono bocconcini sfiziosissimi, ma hanno un grande difetto: finiscono troppo in fretta! ;-) Grazie Ale!!! Riporto di seguito la ricetta con le mie piccolissime varianti tra parentesi: 500 gr di farina 00 250 gr di acqua (per me meno, l’aggiungevo man mano fino a che, secondo me, avevo ottenuto un impasto om

BISCOTTINI AL TE’ VERDE GIAPPONESE MATCHA GIOIA

BISCOTTINI AL TE’ VERDE GIAPPONESE MATCHA GIOIA
"Si dice delle persone che abitualmente bevono questo tè: che sono sempre di buon umore e guardano la vita con gioia pura."     Questo è quanto scritto sulla confezione di tè verde matcha che ho acquistato. Non so perché, ma appena letta questa frase la mia mente ha subito pensato ai miei colleghi di lavoro. Poveri, riconosco e ammetto che non è facile sopportare una come me. Ahimè, sono una ragazza alquanto lunatica, o meglio, se mi va storto qualcosa nell’arco della giornata, anche una piccolissima e insulsa cosa, il mio carattere non riesce a nasconderlo e di conseguenza vanno di mezzo queste povere creature che mi hanno al loro fianco dal lunedì al venerdì e per la maggior parte della giornata… per allietare il vostro lunedì, quindi, ho pensato di prepararvi questi deliziosi biscottini verdi, dall'aspetto un po' marziano, affinchè vi arricchiscano di buon umore (io ne ho fatto una scorpacciata ieri, non temete quindi! ;-D). La ricetta l’ho trovata sullo stre

INSALATA FREDDA DI FARRO

INSALATA FREDDA DI FARRO
Pensavate fossi sparita, èh?!?!? Invece no... io e il mio dolce maritino avevamo bisogno di una piccola vacanza, quindi siamo scappati al mare a rilassarci un po'! Il caldo sta per arrivare… anzi, da noi a dire il vero è già arrivato! E' bastato un giorno dal rientro per sentire già l'afa che ti si appiccica addosso come colla. Ormai è tempo di insalate fredde di riso e di pasta. Quella che propongo oggi è un insalata fredda di farro, davvero molto sfiziosa e diversa dal solito. Ingredienti: 400 gr di zucchine 350 gr di fesa di tacchino 300 gr di farro 200 gr di mozzarella (o scamorza) aromi (salvia, rosmarino e aglio) 2 filetti di acciuga il succo di mezzo limone olio extra vergine di oliva sale e pepe Fate bollire il farro in acqua salata per circa mezz’ora. Riducete a dadini la fesa di tacchino e fatela cuocere in padella a fuoco vivo per circa 15 minuti, in un velo d’olio caldo insaporito con un mazzetto di aromi, sale e pepe. A parte, trifolate le zu

NUOVA PAPPA AL POMODORO

NUOVA PAPPA AL POMODORO
Adoro i libri, quelli di carta, quelli le cui pagine si sfogliano e sfrigolano al contatto con le dita, quelli che ti colpiscono anche solo dalla copertina, quelli freschi di stampa perché hanno il loro inconfondibile profumo di nuovo, quelli vecchi perché sanno di vissuto, quelli usati perché qualcuno li ha letti prima di te e già conosce la trama, quelli d’amore o d’avventura, quelli di cucina…. Si, quelli di cucina, perché racchiudono al loro interno tutta la nostra passione, quella che accomuna tutti noi e che ci ha spinto ad aprire un blog. Alla fine è partito tutto da un ricettario, no? Niente contro tablet o biblet, ma per quanto mi riguarda, ogni volta che mi regaleranno un libro o entrerò in una libreria, resterò per sempre incantata dal magico fascino che un mucchio di carta può sprigionare… Ingredienti per 4 persone: 360 gr di pane tipo casereccio raffermo 220 gr di pomodori pelati mediterranei 5 pomodori ramati 1 mazzetto di basilico 1 spicchio d’aglio olio extra

POLPETTONE AI PEPERONI

POLPETTONE AI PEPERONI
Ecco un altro piatto che aiuta a riciclare ciò che si ha in frigorifero da finire: il polpettone. Lo si può farcire con formaggi, prosciutto, pancetta o verdure. Nel mio caso, avevo due peperoni da finire e una voglia esagerata di polpettone. Non è un piatto che ha come caratteristica principale la leggerezza, però, ogni tanto, qualche strappo alla regola lo si può fare... 500 gr di carne macinata scelta 1 uovo intero grana grattugiato 1 cucchiaio di farina 2 fette di pane ammollate nel latte e strizzate 2 peperoni 1 spicchio d’aglio formaggio filante pangrattato paprika dolce sale pepe Lavate i peperoni, eliminate il picciolo, i semini e le costine bianche dall’interno quindi tagliateli a listarelle sottili. Fate soffriggere in una padella con l’olio uno spicchio d’aglio che, non appena sarà dorato, andrà tolto e aggiungete i peperoni. Cuocete i peperoni per una quindicina di minuti a fiamma bassa con un coperchio. Aggiustare di sale quindi lasciate raffreddare i peper

PASTA FREDDA CON POMODORINI, OLIVE NERE, SCAMORZA AFFUMICATA E TONNO AL PROFUMO DI BASILICO

PASTA FREDDA CON POMODORINI, OLIVE NERE, SCAMORZA AFFUMICATA E TONNO AL PROFUMO DI BASILICO
  Questa è la seconda ricetta che pubblico con un nome così lungo, e non me ne vanto. Non mi piacciono i nomi lunghi, che fanno perder tempo leggendoli…però, in questo caso, non c’erano troppe alternative, non volendo far torto a nessun ingrediente. ;-D L’estate sta arrivando e le paste fredde impazzano! Che meraviglia! La mia non è una novità, vista e stravista, però ve la mostro ugualmente! Eccola: Ingredienti per 6/8 persone: 500 gr di pasta (io ho scelto le ruote perché c’erano anche dei bimbi a pranzo, mi sembravano le più carine) una confezione di olive nere (non ricordo la grammatura, ma credo ca. 100 gr) un vasetto di filetti di tonno da 200 gr 200 gr di scamorza affumicata 500 gr di pomodorini tipo ciliegini basilico olio extra vergine di oliva sale e pepe Cuocete la pasta in abbondante acqua salata; una volta pronta, scolatela sotto l’acqua fredda, così da fermare la cottura, e versatela in una capiente ciotola. Aggiungetevi i pomodorini lavati e tagliati a metà, le

LE VERDURE GRIGLIATE

LE VERDURE GRIGLIATE
Fin da piccola le verdure non sono mai state la mia passione, per non parlare della frutta; da quando sono fuori casa devo dire di essere nettamente migliorata, ma ne mangio sempre poca, soprattutto per mia mamma, la Gianna. Avendo la fortuna di avere verdura fresca, buona, che cresce direttamente nell’orto di mio papà, sarebbe un peccato non farsela piacere. In estate, uno dei miei contorni preferiti, restano le verdure grigliate. Sono gustosissime, fresche, croccanti… una delizia! E se avanzano si possono utilizzare con condire una bella insalata di riso o di pasta, non trovate? Per questo contorno io ho utilizzato: 4 zucchine 1 melanzana grossa 1 peperone 1 spicchio d’aglio olio extra vergine d’oliva prezzemolo sale e pepe Spuntate, lavate e tagliate a strisce le verdure; zucchine e melanzane vanno messe per circa un’ora in uno scolapiatti, salatele e appoggiategli un peso sopra, in modo che esca la loro acqua di vegetazione, amara . Una volta pronte, grigliatele. Lasciatele

CROSTATA CIOCCOCOCCO

CROSTATA CIOCCOCOCCO
Bisogna dipendere solo da se stessi; le persone sono libere, attaccarsi agli altri è un’assurdità, un’istigazione alla sofferenza, non trovate? So di essere dura e a senso unico con questa mia affermazione ma oggi mi va di pensarla così…anche se poi, nel concreto e nel reale, ci casco puntualmente. Mi affeziono all’ordine del giorno, faccio entrare nella mia vita tante care persone, do’ tutto l’appoggio e l’amicizia che posso e poi cosa succede? Che un bel giorno spariscono dalla mia vita! Così, senza preavviso. Perché? Dopo questa piccola parentesi sulle mie paturnie mentali, eccovi un classico, la torta ciocco cocco; sul web ho visto parecchie interpretazioni, tutte ottime e valide ma io prediligo questa in assoluto, trovata qualche anno fa sul forum della Cucina Italiana. Riporto di seguito la ricetta; provatela, non ve ne pentirete! Io ho apportato solo qualche piccolissima variante. Piace a tutti, grandi e piccini! Per la frolla (dosi di Fabio Zago):  250 g di burro 125 d

POLPETTINE DI MELANZANE AL FORNO

POLPETTINE DI MELANZANE AL FORNO
La ricetta di oggi l’ho già proposta sul blog, sotto forma di polpette della Gianna . A differenza di quelle, stavolta, le ho cotte in forno ed il risultato è stato ottimo; lo stomaco non era appesantito e la salute ci guadagna, no? Inoltre, a differenza di quelle di mia mamma, non ho messo la mortadella (perché non ne avevo in casa) nè le patate e ho aggiunto, al posto del prezzemolo, un trito di erbe aromatiche. L’impanatura poi è stata fatta aggiungendo un trito di nocciole al pangrattato (esperimento già adottato per le polpettine di tonno al limone che ad Ale è piaciuto tanto). Sono ottime sia calde che fredde, sia da consumare a tavola che in spiaggia! La presentazione "a spiedini" è stata pensata apposta per divorarle comodamente sotto l'ombrellone, senza sporcarsi le mani! Gnam, gnam! ;-) Non mi rimane che dirvi…. Buon appetito! 

LA PIZZA SENZA IMPASTO DI PAOLETTA

LA PIZZA SENZA IMPASTO DI PAOLETTA
Da quanto l’ho scoperta e provata, non riesco più a farne a meno! E’ forse la pizza più buona che io sia mai riuscita a fare… e togliamo pure il forse! Paoletta è una maestra, questo lo sappiamo tutti, quindi provate a farla anche voi, andate sul sicuro! Inoltre c’è la comodità di poterla preparare in un baleno la sera prima e averla bella che pronta il giorno dopo! Meglio di così… per la ricetta vi rimando ad Anice e Cannella , così vi lustrate pure gli occhi… io l’ho seguita alla lettera, da brava allieva! Ne ho preparate due versioni, la classica margherita, con la polpa di pomodoro in finissimi pezzi e quella che consiglia Paoletta, con le patate tagliate sopra a fettine sottili, sottili e sovrapposte, e una spolverata di rosmarino... così è divina!

CLO-CHICKEN

CLO-CHICKEN
Questa ricetta è frutto della fantasia della mia Amica, la Pazza per eccellenza…quando c’è lei ogni cosa prende una piega diversa, ti compare sempre il sorriso sulle labbra…è troppo speciale, come del resto ogni mia singola amica… sono circondata solo ed esclusivamente da ragazze che hanno ognuna una perla che le contraddistingue…Vi adoro tutte! Ma oggi - e non solo oggi - amo in particolar modo te, Clo, e ti dedico questa fantastica poesia, trovata sul web, autore anonimo: Se Se un giorno ti venisse voglia di piangere... Chiamami. Non prometto di farti ridere, ma potrei piangere con te... Se un giorno tu decidessi di scappare, non esitare a chiamarmi. Non prometto di chiederti di restare, ma potrei scappare con te. Se un giorno ti venisse voglia di non parlare con nessuno... chiamami. In quel momento prometto di starmene zitto. Ma…Se un giorno tu mi chiamassi e non rispondessi... Vienimi incontro di corsa... forse Io ho bisogno di te! Questo piatto è fantastico, soprattutto pe

BOULES SABLEES CAFE’ E NOISETTES

BOULES SABLEES CAFE’ E NOISETTES
Questi deliziosissimi dolcetti, da quando li ho scoperti sul blog di Antonella “Croce e Delizia” li faccio spessissimo, apportando ogni volta qualche piccola variante; piacciono davvero a tutti, non ho ancora trovato una persona a cui non siano andati a genio. Inoltre, da qualche giorno, pensavo ad una ricetta che avesse come ingrediente il caffè, per partecipare al contest di Elisa, Massaia Canterina: "I Love Coffea" … e alla fine eccomi qui con i boules sablees! Eccovi la ricetta e tra parentesi le mie modifiche: 120g di farina 00 90g di burro freddo, a dadini 60g di nocciole intere (per me 100 gr di nocciole ricoperte di cioccolato che avevo in casa da Natale) 45g di zucchero (per me zucchero grezzo di canna ) la punta di un cucchiaini di lievito 1 pizzico di sale vaniglia (per me mezza fialetta di essenza di vaniglia) Per decorare: 5 gr di zucchero a velo, 3 gr di caffè macinato, nocciole intere Procedimento : In una ciotola mettere il burro freddo a dadini, l

TORTA SALATA DI SCAROLA

TORTA SALATA DI SCAROLA
Questa è una ricetta realizzata grazie alla Gianna, la mia dolce mamma, che mi ha fatto scoprire la versatilità della scarola! L'ho trovata su Universo Cucina. L'ho preparata ieri sera per il mio dolce maritino… povera piccola cavia… che destino crudele il tuo… ahahahah! Quando Ale mi racconta di certi suoi compagni di squadra che, al rientro a casa, dopo gli allenamenti, si trovano tutte le volte per cena un panino o al massimo una piadina da scaldare, gli ricordo quanto è fortunato. Non tutte le donne hanno la passione per la cucina, soprattutto se lavorano. Devi pensare sempre a mille cose, dentro e fuori casa. Quindi tanta manna che la nostra valvola di sfogo sia ai fornelli… ma torniamo a noi. Vi riporto di seguito la ricetta di questa particolarissima torta salata: INGREDIENTI: pasta sfoglia 1 ceppo di scarola 1 cucchiaino di capperi sotto sale 2/3 acciughe sottolio provola affumicata  uvetta 1 spicchio di aglio pepe nero macinato olio di oliva In una padella f

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli