Confettura di latte e miele di Sigrid

Confettura di latte e miele di Sigrid
Questa ricetta è tratta dal libro di Sigrid d’Aubergine “Fragole a merenda”. Mi ha subito incuriosita perché ho pensato immediatamente a Iris. Adora il latte con il miele, quindi prepararle una confettura con questi due ingredienti mi ha stuzzicato fin da subito. Si tratta di una parente del “dulce de leche” ma con il miele al posto dello zucchero e in quantità decisamente inferiore. Potete usare il miele che preferite, ma sappiate che la confettura cambierà sapore a seconda del tipo.   In teoria la ricetta prevedeva l’uscita di due vasetti da 250 g. A me ne è uscito uno da poco più di 300 g. Ingredienti: 1 litro di latte intero biologico 250 g di miele (potete usare quello che preferite, purchè dolce, io ho usato il Mielbio Millefiori Rigoni di Asiago ) Mettete il miele e il latte in una pentola di acciaio dai bordi alti (quella più alta che avete), accendete il fornello e mescolate con un cucchiaio d’acciaio finché il miele non sarà sciolto. Mescolate finché il latte non

Penne con cavolo cappuccio rosso, taleggio e speck

Penne con cavolo cappuccio rosso, taleggio e speck
Piatto con fiori e tovaglietta Green Gate Oggi voglio proporvi una pasta semplice ma gustosa e dagli abbinamenti particolari caratterizzati ognuno da sapori decisi. Il protagonista indiscusso è il cavolo cappuccio rosso, ricchissimo di vitamina A e di ferro. Questo tipo di verdura predilige appunto gli abbinamenti forti. In questo piatto è in perfetta armonia con sapori di montagna quali lo speck e il quartirolo. Ingredienti per 4 persone: 350 g di penne Grano Armando 400 g di cavolo cappuccio rosso BioExpress 80 g di Speck Alto Adige igp 1 scalogno 0,5 dl di vino bianco secco 60 g di quartirolo brodo vegetale qb olio extra vergine di oliva sale Mondate il cavolo e tagliatelo a striscioline. Fate soffriggere in una padella con 2 cucchiai d'olio lo scalogno affettato; quando è appassito unite lo speck a cubetti e il cavolo. Dopo 5' sfumate con il vino bianco e cuocete per 15', unendo, se necessario, 2-3 cucchiai di brodo. Cuocete le penne in abbondante

Tartufini al cacao

Tartufini al cacao
Oggi nella Kucina di Kiara la ricetta di un dessert semplice ma goloso: i tartufini al cacao, perfetti come accompagnamento a una tazzina di caffè a fine pasto e non solo... Ingredienti: 100 g di cioccolato al latte 150 g di cioccolato fondente 100 g di panna fresca 25 g di burro 50 g di cacao amaro in polvere 1 cucchiaino di caffè solubile in polvere Preparazione: Tritate i due cioccolati.  In una casseruola versate la panna, aggiungete il caffè, il burro e portate a ebollizione.  Unite i due tipi di cioccolato tritato, e lasciate fondere fino a quando otterrete una crema omogenea. Mettete la crema dei tartufi a raffreddare in una ciotola, ricoprite con pellicola e riponetela in frigorifero andando a mescolare a intervalli regolari. Una volta freddo (lasciate passare almeno un paio d'ore), tirate fuori il composto dal frigo e con l’aiuto di un cucchiaino dategli la forma di tante palline regolari.  Prendete una piccola teglia coperta di carta da forno, deposi

Brioche Fiocchi di Neve o Nuvole

Brioche Fiocchi di Neve o Nuvole
...chiamatele come vi pare, sta di fatto che queste briochine sono di una goduria unica, pazzesca! Confesso che dietro le quinte c'è parecchio lavoro da fare, ma al primo morso tutta la fatica scompare. Devo ringraziare per la ricetta ancora una volta due grandi Maestri: Adriano e Paoletta . Senza di loro non ce l'avrei mai fatta. Ma torniamo alla ricetta. I Fiocchi di Neve sono dei dolcetti tormentone che stanno spopolando da un bel pezzo in quel di Napoli; sono stati inventati dalla pasticceria Poppella, e si tratta di brioche con un goloso ripieno di crema al latte, ricotta e panna. Sono talmente buoni che dopo un po’ molte pasticcerie hanno iniziato a riprodurli, con il nome di fiocco di neve o “nuvola”. Io non conosco la ricetta originale, ma vi posso garantire che la base delle brioche allo yogurt di Adriano ha fatto il suo dovere alla grande!   Si tratta di una brioche leggera ma soffice, con basso contenuto di burro. Quest'ultimo può essere del tutto

Risotto con radicchio pan di zucchero e speck croccante

Risotto con radicchio pan di zucchero e speck croccante
Oggi su Kucina di Kiara vi mostro una ricetta che ha come protagonista il Radicchio (o Cicoria) Pan di Zucchero. Questo tipo di verdura si presenta con un fogliame molto tenero, dal sapore delicato. Ho deciso di abbinarlo alla croccantezza e al gusto deciso dello speck. Sentirete che squisitezza! Eccovi la ricetta: Ingredienti per 4 persone: 360 g di riso Carnaroli 100 g di Speck Alto Adige igp 10 foglie circa di radicchio di pan di zucchero BioExpress  1 litro di brodo vegetale 1 scalogno 1 bicchiere di vino bianco burro qb sale pepe Preparazione: Per preparare il risotto con radicchio pan di zucchero e speck croccante prendete una grande padella antiaderente. Tagliate lo scalogno a fettine sottili. Lavate il radicchio e tagliatelo a striscioline. Scaldate il brodo vegetale e mantenetelo caldo su una fiamma bassa. Tagliate anche lo speck a tocchetti (tenendo da parte 4 fette intere).  Mettete il burro nella padella e fatelo sciogliere, dopodichè fate ammorbidir

Torta mele e rosmarino con crema frangipane

Torta mele e rosmarino con crema frangipane
La frolla croccante, la frangipane morbida, le mele e il rosmarino profumati fanno di questo dolce una torta unica. Ho avuto l’ispirazione leggendo il libro di Knam “Che paradiso è senza cioccolato?”. In una delle sue golosissime ricette, accenna a questo insolito accostamento tra mele e rosmarino. Incuriosita da subito non mi è restato che provare…che dire?! Conquistata al primo assaggio! E non solo io! Da provare la prossima volta con ananas e basilico! Se lo fate prima voi, ditemi com’è! Eccovi la ricetta… Ingredienti: 300 g di pasta frolla 300 g di crema frangipane* 300 g di mele biologiche Golden BioExpress 150 g di gelatina di albicocche un rametto di rosmarino Preparate la pasta frolla come indicato qui e la crema frangipane come riportato sotto. Imburrate quindi una tortiera del diametro di circa 20-22 cm. Stendete la frolla in un disco spesso circa 3 mm, con il quale fodererete lo stampo. Versate la frangipane sulla frolla, senza superare i 3/4 della tortiera, e decora

Chips di zucca croccanti

Chips di zucca croccanti
Oggi su Kucina di Kiara una ricetta facilissima e velocissima, ideale anche per vegetariani e vegani. Si tratta delle Chips di zucca, ovvero croccanti sfogliatine di stagione, da sgranocchiare come aperitivo con un buon bicchiere di vino. Ma vediamo subito come si fanno: pulire la zucca (per me solo frutta e verdura biologica BioExpress ) eliminando i semi interni e la buccia se non vi piace. Tagliarla in tocchi rettangolari o quadrati, che a loro volta andranno lavorati con la mandolina, o con un coltello molto affilato. Realizzate delle "chips", ovvero sfogliatine,  che potete poi cuocere in forno, per una versione light, posizionandole su carta da forno e su una teglia da infornare a 180°C, cosparse di un sottile filo di olio extra vergine di oliva. Cuocete per circa 20-25'. Oppure potete decidere di friggerle. In questo caso tamponate bene le fette di zucca poi immergetele in olio di arachide bollente fino a doratura.
 Servite le chips croccanti con deliziosi se

Cupcake delle feste

Cupcake delle feste
Un'idea golosa da sostituire al classico panettone o pandoro, per far felici grandi ma, soprattutto, bambini! La ricetta è semplicissima! Preparate la base dei vostri cupcake: 250 g di farina 00 Molino Rossetto 125 g di zucchero semolato 15 g di lievito chimico in polvere per dolci Molino Rossetto 200 g di latte intero 3 g di sale 90 g di burro fuso 1 uovo Nocciolata Rigoni di Asiago Meringhe In un'ampia ciotola unite il burro e l'uovo con il latte. In un'altra mescolate la farina, lo zucchero, il lievito e il sale. Aggiungete le polveri ai liquidi amalgamando bene i due composti. Riversate il tutto in uno stampo apposito rivestito da pirottini oppure imburrato e infarinato. Cuocete in forno a 180°C per 20' circa. Fate raffreddare le vostre basi per cupcake, quindi spalmate la superficie di Nocciolata e pezzetti di meringa.

Filetto di maiale in doppia cottura con olio e olive

Filetto di maiale in doppia cottura con olio e olive
Piatto e tovaglietta Green Gate La produzione dell'olio di oliva è un vanto per noi italiani e vede all'opera tanto le piccole aziende quanto i grandi marchi industriali. Oggi gli italiani consumano più olio rispetto al passato e hanno compreso che occorre imparare a utilizzarlo correttamente per poter godere al meglio delle sue proprietà. Per una ricetta come questa che vi propongo, va utilizzato un olio dal fruttato intenso, da abbinare appunto a cibi dalla struttura decisa e robusta, come il filetto di maiale in doppia cottura con olio e olive. Ricetta per 4 persone: per il filetto: 600 g circa di filetto di maiale 200 g di olive nere e verdi denocciolate e tagliate a rondelle Citres 3 cipolle rosse BioExpress 1,5 dl di vino bianco salvia timo olio extra vergine di oliva sale pepe per il rösti: 3 patate BioExpress olio extra vergine di oliva sale Preparazione: Preparate i filetti. Private la carne del grasso e delle membrane, aiutandovi con un

Rognone trifolato alla lodigiana

Rognone trifolato alla lodigiana
Buongiorno cari amici e bentrovati per questo nuovo appuntamento con L'Italia nel Piatto . Prima che me ne dimentichi, buon annooooo!!!! Per questa nuovissima uscita, abbiamo pensato di proporvi un tema nuovo, il Quinto Quarto . Forse molti di voi nemmeno sanno di cosa si tratta. Ebbene, con questo termine si indicano le interiora o frattaglie e le parti meno nobili, come la testa, la coda e le zampe, lo stomaco, la lingua ecc...dei bovini, degli ovini e dei suini. Rientrano nel termine anche le rigaglie dei volatili selvatici e da cortile. Da buona lodigiana vi propongo il Rognone trifolato, ma attenzione. Per la realizzazione di questa ricetta tutto il merito va alla Gianna, mia madre. Io purtroppo non amo questo tipo di preparazioni. Quindi tutto il merito a Giannina! Olè! Ingredienti per 2 persone: un rognone 20 g di burro 50 g di cipolla 1/2 spicchio d'aglio 1 ciuffo di prezzemolo 2 bicchieri di vino bianco farina qb sale pepe Pulire il rognone dalla parte

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli