Occhi di bue al cacao

Occhi di bue al cacao
Tovaglietta, piatto e tazze Green Gate Gli occhi di bue al cacao sono dei biscotti golosissimi facili da preparare in casa e danno una gran soddisfazione anche a chi è alle prime armi in cucina. Perfetti per una merenda sfiziosa o per una colazione super golosa. Buoni, friabili e belli da vedere, sono una ricetta assolutamente da provare. Ho provato a fare la versione classica, bianca, secondo una ricetta di Alda Muratore parecchio tempo fa. Trovate qui la ricetta. Ingredienti per 10-12 occhi di bue Per la pasta frolla al cacao 165 g di farina 00 95 g di burro 85 g di zucchero 2 tuorli 1 g di lievito per dolci 9 g di cacao amaro un cucchiaio di estratto di vaniglia Per la farcitura 30 g di Fiordifrutta Rigoni di Asiago Mandarino e Curcuma Per la ganache 60 g di cioccolato al latte 60 ml di panna fresca un cucchiaino di miele Mielbio Rigoni di Asiago In una terrina, impastate il burro morbido con lo zucchero, quindi incorporate un pizzico di sale e i tuo

Pane spiga all'olio di oliva di Lorraine Pascale

Pane spiga all'olio di oliva di Lorraine Pascale
Oggi la ricetta di una delle mie donne preferite in cucina, Lorraine Pascale. La particolare lavorazione trasforma un semplice filone di pane in una grande spiga. La mia non è impeccabile, ma con un po' d'immaginazione si può arrivare alla perfezione! :-) Ingredienti per un pane spiga: 275 g di farina bianca forte (più un altro po' per infarinare e spolverare) 1 cucchiaino scarso di sale (più un altro po' da cospargere) 2 cucchiaini di lievito secco attivo 150-185 g di acqua tiepida 1 cucchiaino di olio extra vergine di oliva Mettete in una capiente ciotola la farina, il sale e il lievito. Aggiungete acqua a sufficienza per ottenere un impasto morbido, unite l'olio e mescolate fino a che l'impasto comincia ad amalgamarsi. Per una lavorazione a mano ci vorranno almeno 10', con la planetaria sono sufficienti 5'. Spolverate con la farina una teglia capiente, date alla pasta la forma di una palla in modo che la superficie sia liscia e tesa, qu

Blondies ai pistacchi e cioccolato bianco

Blondies ai pistacchi e cioccolato bianco
Photo by @unicuique.p Forse non tutti li conoscono e allora eccomi qui per le presentazioni ufficiali. I blondies nascono come "fratelli" chiari dei brownies, i famosi dolcetti americani al cioccolato. Questa versione non prevede cioccolato fondente o al latte, ma il più dolce cioccolato bianco. Inoltre il cioccolato non è sciolto nell'impasto, ma presente in pezzetti per dare quel tocco di consistenza che funziona molto bene in questo dolce. Nella mia versione, ho arricchito il tutto con una pioggia di granella di pistacchio Sciara , prodotto ottenuto dalla sfarinatura di pistacchio sgusciato. Detto questo.... no, ma avete visto la bellezza di queste foto?? Purtroppo non sono io l'autrice di tutto ciò, anche se solo il Signore sa quanto mi piacerebbe arrivare a certi livelli. Il fotografo in questione è il bravissimo @unicuique.p Vi consiglio di farvi un giro sulla sua pagina ufficiale, così da vedere un po' di bellezza seria. E ora passiamo al

Brasato allo Sforzato di Valtellina DOCG

Brasato allo Sforzato di Valtellina DOCG
Eccoci al consueto appuntamento mensile con la cucina tradizionale italiana. Per questo 2 ottobre (tra l'altro auguri a tutti i nonni del mondo), noi de L'Italia nel Piatto abbiamo pensato di proporvi come tema "Un piatto diVino" , dove appunto la bevanda degli dei la fa da padrone. Per la Lombardia ho pensato di proporvi questo delizioso brasato allo Sforzato. Come molti già sanno, la Valtellina è la zona con la più alta concentrazione di prodotti agroalimentari a marchio europeo e a livello enogastronomico vanta innumerevoli prodotti di nicchia. Vigneti terrazzati ne caratterizzano il meraviglioso paesaggio e tra questi spicca la coltivazione di uva Nebbiolo, da cui nascono vini rossi corposi come lo Sforzato (o Sfurzat) di Valtellina DOCG. Da qui la ricetta semplice della tradizione valtellinese. 1 kg di carne di manzo per brasato 100 g di farina 00 olio extra vergine di oliva un gambo di sedano bio Bioexpress 1 carota bio BioExpress 1 cipolla di Se

Ensaïmada, dolce tipico spagnolo

Ensaïmada, dolce tipico spagnolo
Tovaglietta e Tazza Green Gate Oggi facciamo un salto alle isole Baleari. Ho avuto la fortuna di assaggiare questo dolce tipico, durante la mia ultima vacanza a Ibiza. Per due volte, a colazione, ci hanno servito questa brioche friabile e leggera, dalla caratteristica forma a spirale, farcita con crema o marmellata di zucca. Fantastica! Ho provato a rifarla a casa, seguendo una ricetta trovata su un vecchio numero de La Cucina Italiana. Ne sono uscite due spirali, di cui una lasciata liscia e una farcita con Fiordifrutta alle Pesche Rigoni di Asiago . E la colazione è servita! 500 g di farina 0 75 g di zucchero semolato 10 g di lievito di birra 2 uova sale strutto (io l'ho sostituito con burro) olio extra vergine di oliva zucchero a velo Impastate 100 g di farina con il lievito disciolto in 100 g di acqua. fate lievitare questo impasto madre per almeno 4 ore. Unite a questo impasto la farina restante, le uova, lo zucchero e un pizzico di sale. Amalgamate bene,

Maturi Al Punto Giusto

Maturi Al Punto Giusto
  Provate a chiudere gli occhi. Non sbirciate, mi raccomando. Immaginate di essere su un'isola deserta. Il rumore delle onde come musica in sottofondo, il sole che vi accarezza gentilmente la pelle, la sabbia che, come velluto, vi avvolge delicatamente... ...ecco, dopo tutto questo lavoro ci vorrebbe qualcosa da mettere sotto i denti, che ben s'intoni alla scena. Cosa desiderare se non della frutta esotica? Io l'adoro, e voi? Da oggi però non è necessario sognare tutto questo per gustarsi qualche succoso frutto esotico. A noi amanti del genere, ci ha pensato il marchio F.lli Orsero, sinonimo di frutta di qualità Extra Premium. F.lli Orsero garantisce un’altissima qualità del prodotto grazie alla gestione e al controllo dell’intera filiera: dalla produzione fino all’arrivo sul punto vendita, sempre in ottime condizioni di freschezza. Ma torniamo alla nostra frutta esotica. Potrete scoprire di più sui prodotti "Maturi al punto Giusto" di F.lli Orsero, semplicem

Spaghetti con salsa moresca e succo di carota

Spaghetti con salsa moresca e succo di carota
Oggi una ricetta stellata. Si, avete capito bene. Si tratta di un primo piatto dello chef vulcanico Ciccio Sultano, due stelle Michelin, chef patron del Duomo di Ragusa Ibla. Qui vi propongo una versione semplificata, ma altrettando esplosiva. Ingredienti per 4 persone: 100 g di bottarga di tonno 50 g di pinoli tostati e tritati 50 g di mandorle spellate, tostate e tritate 10 foglie di prezzemolo tritato il succo e la buccia grattugiata di 1/2 limone biologico e di 1/2 arancia bio Bioexpress 1 cucchiaino scarso di aceto di vino rosso 1 cucchiaino scarso di zucchero 1 cucchiaino scarso di cannella in polvere 1 cucchiaino scarso di zenzero fresco grattuggiato Bioexpress 30 g di olio extra vergine di oliva 30 g di acqua fredda un pizzico di peperoncino uno spicchio di aglio orsino Bioexpress 320 g di spaghetti alla chitarra Pasta Armando sale Per il succo di carota: 200 g di carote bio Bioexpress pelate e centrifugate Mescola la bottarga  di tonno grattugiata

Torta di pesche al cucchiaio

Torta di pesche al cucchiaio
Questa torta l'ho trovata su uno dei tanti libri di Benedetta Parodi. La ricetta appartiene a una tal Caterina, che io ringrazio di cuore. Si tratta di un dolce leggerissimo, quasi un clafoutis, perfetto per questi giorni di fine estate. E’ fresca e light. Si serve fredda e si mangia al cucchiaio, come un budino. Grazie a Caterina! Ti lovvvo! Tovaglietta Green Gate   Ingredienti: 700 g circa di pesche ridotte a tocchetti Bioexpress 
400 ml di latte
 intero 3 uova intere
 200 g di zucchero bianco semolato 
4 cucchiai di farina 00 Preparazione: Fate bollire il latte. Nel frattempo sbattete le uova con lo zucchero e la farina, quindi, aggiungendo il latte a filo, mescolate bene il tutto. Aggiungete le pesche a tocchetti e mescolate di nuovo. Mettere il composto in una teglia rivestita con carta da forno e cuocete per un'ora a 180°. Una volta sfornata, lasciare raffreddare completamente e mettere in frigo per un paio d’ore. Servire fredda.

La qualità che cerchi, il gusto che vuoi!

 La qualità che cerchi, il gusto che vuoi!
Al giorno d'oggi, sempre più persone soffrono di intolleranze a determinati alimenti. Avevo letto da qualche parte che le vere allergie alimentari interessano circa l’8-10% della popolazione, mentre la celiachia riguarda l’1% della popolazione. In Italia, in particolare, le allergie alimentari sono raddoppiate nel corso degli ultimi dieci anni. Numeri impressionanti. Per chi non lo sapesse, la celiachia è un’intolleranza permanente al glutine. Il glutine, come ben sappiamo, si trova in pane, pasta, biscotti, pizza e in ogni altro alimento prodotto con tali cereali.  La celiachia rappresenta – secondo quanto si apprende dal Ministero della Salute1 – “la più frequente intolleranza alimentare a livello mondiale”.  Io stessa dovrò decidermi a sottopormi a un test per capire se sono diventata intollerante a qualcosa in particolare perchè, ultimamente, non mi sento troppo bene dopo ogni pasto. Fortunatamente, i prodotti alimentari "senza", sono in continuo aumento

Millefoglie di zucchine gialle con mozzarella e prosciutto

Millefoglie di zucchine gialle con mozzarella e prosciutto
Ho visto la foto di questa ricetta sul profilo di IG di Nonsolofood ed è stato subito amore. Una ricetta tanto semplice quanto buona e leggera. Qui trovate la sua originale. Io ho usato zucchine gialle biologiche e arricchito il panetto con foglie di basilico. Ho preparato anche una versione con l'aggiunta di pomodori cuor di bue, ma deve essere ottima anche con melanzane grigliate. L'unico sbattimento che dovrete affrontare consiste nel grigliare le zucchine (cosa che potete fare anche con largo anticipo), il resto è un gioco da ragazzi! Ingredienti per uno stampo da plumcake: un panetto di mozzarella per pizza (il filoncino per intenderci) 4 zucchine gialle biologiche Bioexpress un etto di prosciutto crudo dolce 2 pomodori cuore di bue olio extra vergine di oliva sale qualche fogliolina di basilico Pulite e affettate le zucchine, cercando di farle tutte dello stesso spessore, e cuocetele su di una piastra ben calda. Una volta cotte, mettetele da parte, salate e p

Michetta alla Gonzaga

Michetta alla Gonzaga
Come vola il tempo, siamo già a settembre...chissà perchè, ma l'estate soffia via sempre in un attimo. Troppo veloce per me. Per fortuna ci sono le ricette regionali de L'Italia nel Piatto a tirarmi su il morale. Per questo mese abbiamo pensato di proporvi un tema nuovo, moderno, legato al mondo dello street-food: " Un panino speciale ", dove la farcia in alcuni è la vera protagonista, una ricetta tipica regionale racchiusa in un panino. Seguiteci con le nostre ricette tipiche regionali anche su Instagram: @italianelpiatto. E perchè non provate anche voi a realizzare una ricetta inerente al tema del mese, pubblicando una foto sul vostro account IG utilizzando #italianelpiatto_community e taggando @italianelpiatto. La ripubblicheremo con piacere e sarete anche voi protagonisti assoluti! Forza, vi aspettiamo! Piatto Green Gate Dal titolo della mia ricetta, avrete già capito tutto. Non potevo non utilizzare la Michetta o meglio conosciuta come Rosetta. Si

Ciambella Nocciolata

Ciambella Nocciolata
Oggi una ricetta al volissimo...mi sto preparando psicologicamente al rientro al lavoro dopo una splendida vacanza a Ibiza. Le sto provando tutte, ma la voglia non mi viene. Questa torta mi sta coccolando proprio...ci voleva un dolcino per tirarsi su il morale. 200 g di farina 00 100 g di zucchero 100 g di burro morbido 3 uova intere qualche cucchiaio di Nocciolata Rigoni di Asiago una bustina di lievito in polvere un pizzico di sale Lavora lo zucchero con il burro e le uova, aggiungi poi un pizzico di sale. Fai cadere a pioggia la farina e per ultimo aggiungi il lievito. Versa metà dell'impasto nello stampo per ciambella, precedentemente imburrato e infarinato. Aggiungi al composto rimasto qualche cucchiaio di Nocciolata Rigoni di Asiago e mescola. Versalo sul primo strato e smuovili entrambi delicatamente con la lama di un coltello. Cuoci in forno caldo a 160°C per 20' e a 180° per altri 20'.

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli