Asparagi bianchi in fricassea

Asparagi bianchi in fricassea
Piatto e tovaglietta Green Gate E’ proprio in questi giorni che si trovano i primi asparagi migliori. Un piccolo lusso gastronomico, diciamolo, ma giustificato in pieno da una rara squisitezza e, soprattutto, da una coltivazione lunga e ancora oggi, in gran parte manuale. In commercio se ne trovano di tre colori, il verde, il bianco e il violetto. La differenza tra i tre dipende dal metodo di coltivazione: alla luce (il verde) o sottoterra (il bianco e il violetto). Per quanto riguarda il loro utilizzo, è necessario eliminare la parte più legnosa con un coltello e la pellicola superficiale con un pelapatate, quindi vanno pareggiati, legati in mazzetti e lessati in acqua bollente per 10-15’ nella pentola tradizionale o apposita, dove le punte spuntano dall’acqua di almeno 2-3 cm. E’ possibile cuocere gli asparagi anche in pentola a pressione per 2-5’. Pelapatate in ceramica Euro Inox Italy Buono a sapersi che l’asparago ha pochissime calorie, è ricco di vitamine, sali minerali

Girandole alla crema di cacao con la Brioche Suisse di Paoletta

Girandole alla crema di cacao con la Brioche Suisse di Paoletta
Piatti e tovaglietta Green Gate Queste brioche svizzere trovate sullo splendido blog di Paoletta, Anice e Cannella , hanno fatto la felicità di tutta la mia famiglia. Purtroppo ho deciso di prepararle un giorno in cui in casa scarseggiavano le uova. Le uniche superstiti nel frigorifero sono andate a finire nell'impasto, quindi ho dovuto trovare un'alternativa alla crema pasticcera. Ho optato per la classica crema di cacao e nocciole...un successo! Ora vi riporto la ricetta, rimandandovi al blog della Sersante per la versione originale, modifiche e note. Ingredienti (per 10 brioches) : 420 g di farina forte (per me la Molino Rossetto W330) 60 g di zucchero 35 g di latte 15 g di lievito di birra fresco 5 uova 240 g di burro morbido 7 g di sale Aromi: Scorza grattugiata di un'arancia biologica BioExpress una stessa di vaniglia 1 tuorlo e poco latte per la spennellatura finale zucchero a granella Preparazione: Sciogliere il lievito nel latte e mescolarlo con

Crostata di frutta

Crostata di frutta
La crostata di frutta, insieme alla sorella con marmellata, credo sia uno dei dolci più semplici e buoni al mondo. La sua realizzazione, mi rendo conto, non è così scontata o almeno non per tutti. Ma seguendo i passaggi alla lettera, vedrete che niente vi fermerà! Per questo tipo di dolce è necessario realizzare una base che supporti la crema. Io vi lascio questa ricetta poi, sicuramente, ognuno avrà la sua di fiducia. Per la frutta, vi consiglio sempre di usare frutta di stagione e, possibilmente, biologica. Io mi affido ormai alla freschezza e qualità della frutta e verdura biologica BioEspress . Dosi per la base di pasta frolla (stampo diametro 26 cm): 300 g di farina 00 120 g di burro 1 uovo 100 g di zucchero la scorza grattugiata di un limone biologico BioExpress Versate la farina a fontana sulla spianatoia. 
Prendete il burro dal frigorifero e tagliatelo a pezzetti, quindi unitelo alla farina, al centro del cratere.
 
Versate quindi lo zucchero e l'uovo e inizi

La Torta Mars

La Torta Mars
Piatto e Tovaglietta Green Gate Oggi su Kucina di Kiara vi offro una fetta della famosissima Torta Mars. Vi confesso che l'ho spesso sentita nominare da amici e conoscenti e, ovviamente, vista in rete, ma dopo averla assaggiata in occasione della festa di compleanno del collega Andrea (un monumento alla mamma che l'ha preparata) ho dovuto obbligarlo a farsi dare la ricetta. E' oinfinitamente buona e golosa! E poi stiamo prlando di un dolce facile e veloce da preparare, che non richiede l’utilizzo del forno o di attrezzature particolari. Ingredienti per uno stampo 20x20 quadrato: 5 Mars 100 g di burro 250 g di riso soffiato Sciogliere a bagnomaria burro e Mars. Quando sono perfettamente sciolti aggiungere il riso soffiato.  Versare il composto in una teglia rivestita da carta da forno, pressare bene e riporre in frigorifero a rassodare per qualche ora. Tutto qui!

Gli gnocchi alla Sorrentina di Cannavacciuolo

Gli gnocchi alla Sorrentina di Cannavacciuolo
Buongiorno a tutti e ben trovati! Il piatto del giorno è di una bontà indiscussa e sto parlando dei famosissimi Gnocchi alla sorrentina ovvero una ricetta campana molto diffusa in Italia e all'estero. Io ho seguito pari pari la ricetta tradizionale che lo chef Cannavacciuolo descrive nel suo libro. Se seguite attentamente tutti i passaggi, usando materie prime di qualità, trasformere un piatto semplice in una portata paradisiaca!   Ingredienti per gli gnocchi (per 4 persone)h: 400 g di patate gialle Bioexpress 120 g di farina 00 2 tuorli noce moscata sale pepe Per il sugo: 200 g di mozzarella di bufala 150 g di pomodori datterini Bioexpress 30 g di basilico 30 ml di olio evo 1 spicchio d'aglio Bioexpress 40 g di parmigiano sale Per gli gnocchi Lessare le patate gialle in acqua salata, con la buccia. Quando sono cotte scolarle e pelarle a caldo. Disporre la farina su una spianatoia con al centro i 2 tuorli e il resto degli ingredienti. Unire le p

Chiocciola salata ripiena

Chiocciola salata ripiena
Ho trovato questa ricetta squisita sul libro di Sonia Peroni. Questa chiocciola salata mi aveva subito incuriosita, ma poi, quando l'ho cucinata, mi ha letteralmente conquistata. Non solo me, ma anche tutti i commensali. L'effetto "wow", quando la si porta in tavola, è assicurato! Per non parlare di quando la si assaggia! Inoltre, la peculiarità di questa chiocciola, è la sua infinita versatilità: ogni spira può contenere una farcitura diversa, in base ai vostri gusti o a quello che avete in frigo. Si possono ottenere sempre mille combinazioni diverse. Io ne ho scelte solamente due per presentarvela, una a base di prosciutto e scamorza e l’altra a base di funghi. Chiocciola salata ripiena:  ingredienti per uno stampo da 28 cm di diametro Per la base: 2 confezioni di pasta sfoglia rettangolare Per la prima farcitura: 250 g di scamorza dolce 120 g di prosciutto cotto sale q.b. pepe q.b. Per la seconda farcitura: 250 g di salsa ai funghi porcini Ci

Biscotti al caramello

Biscotti al caramello
E' da un po' che non vi regalo qualche bella ricetta di biscotti. E allora eccomi qui a rimediare con queste deliziose golosità, trovate per caso su questo bellissimo blog che voi tutti conoscerete sicuramente. Lì trovate la ricetta originale. Io ho sostituito la parte dove si realizza il caramello, con la salsa al caramello salato che avevo fatto qui . Ce l'avevo in casa, già pronta. Ho fatto un esperimento ed è riuscito alla perfezione! Ho utilizzato circa 250 g di salsa al caramello salato, ho aggiunto pari peso di farina 00 e ho impastato fino a ottenere un composto omogeneo. Ho formato un salsicciotto lungo, dal diametro di circa 4 cm, l'ho avvolto nella pellicola e l'ho riposto in frigorifero a rassodare per un paio d'ore. Quindi l'ho tolto dal frigorifero e l'ho riposto nel freezer per mezz'ora o comunque il tempo sufficiente a farlo solidificare un po’ e rendere l’operazione di taglio più semplice. Trascorso il riposo in freezer, ho

Spaghetti al ragù di pesce di lago

Spaghetti al ragù di pesce di lago
  Per l'uscita del 2 marzo de L'Italia nel Piatto , abbiamo come protagonista il Pesce. Per la Lombardia è indiscutibile l'utilizzo di soli pesci d'acqua dolce, che rappresentano l'altra faccia della famiglia dei pesci. Leggermente meno saporiti dei marini (in quanto l'elemento in cui vivono è acqua dolce e non salata), consentono però ugualmente di realizzare piatti gustosi. Ho pensato di proporvi una pasta, gli spaghetti (ma nulla vi vieta di utilizzare anche il formato corto, se preferite) con ragù di pesce di lago. Io ho trovato pesce persico e trota. Ma potete utilizzare anche la tinca, il salmone, il lavarello, il temolo, ecc... Ingredienti per 4 persone: 300 g di pesce misto di lago senza pelle 320 g di spaghetti alla chitarra Grano Armando 200 g di pomodorini maturi BioExpress 1/2 bicchiere di vino bianco secco olio extra vergine di oliva prezzemolo timo aglio sale pepe nero Soffriggere l’aglio, eliminare lo spicchio poi aggiungere

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli