Trofie alla Ligure


Quando ho ricevuto a casa il pacco di Aldi, sono rimasta estasiata dalla quantità di prodotti tipici regionali italiani contenuti all'interno. E tutti provenienti da fornitori italiani (ho letto etichetta per etichetta, provenienza per provenienza).
E' con estremo piacere quindi che partecipo all'iniziativa RegioAldi!

Ho pensato di proporvi un piatto tipico della cucina ligure, ovvero le intramontabili Trofie alla ligure, un classico dei classici che non stanca mai. Ovviamente, con un titolo così, non aspettatevi un piatto a base di pesto. Si tratta invece di trofie condite con un sugo di pomodoro insaporito con olive, cipolla, e l'insostituibile basilco.

500 g di Trofie
una manciata di olive taggiasche della linea "Regione che Vai" Aldi
400 g di Pomodori pelati della linea "Regione che Vai" Aldi
1 bicchiere di vino bianco
1 cipolla
4 cucchiai di olio extravergine d'oliva della linea "Regione che Vai" Aldi
Basilico q.b.
Prezzemolo q.b.
Parmigiano grattugiato q.b.
Sale q.b.
Pepe nero q.b.

Pulite ed affettate la cipolla molto sottile.
Tritate il prezzemolo e fatelo soffriggere in padella con un giro d'olio extravergine d'oliva. Quando l'olio inizia a sfrigolare unite la cipolla affettata e fatela soffriggere per qualche istante.
Sfumate la cipolla con il vino bianco e fatela appassire a fiamma moderata.
Nel frattempo tagliate i pomodori pelati a tocchetti e uniteli al condimento.
Aggiungete al sugo anche le olive e lasciate insaporire. Aggiustate di sale.
Salate l'acqua in ebollizione per la pasta e tuffatevi le trofie.
Ammorbidite il sugo con un mestolo d'acqua di cottura della pasta. Quando la pasta sarà cotta, scolatela e trasferitela in padella con il sugo.
Aggiungete delle foglioline di basilico spezzettate e mentecate la pasta con il parmigiano grattugiato.
Servitela ben calda con un ciuffetto di basilico ed un giro d'olio a crudo.


1 commento

Antonella Coppi
Invitanti e ricche di sapori della tradizione, bellissima e curata la presentazione!Complimenti!

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli