Torta alla crema frangipane all’olio extra vergine di oliva e cioccolato bianco



Eccovi l’ennesima torta preparata secondo una ricetta del maestro Knam. Se vi aspettate una torta dal sapore particolare, questa vi stupirà! L’olio extra vergine di oliva abbinato al cioccolato (io ho usato quello bianco anziché quello fondente proposto dall’artefice) crea un connubio eccezionale, soprattutto se mescolato alla crema frangipane (che ha solitamente un retrogusto di mandorla, ma seguendo i consigli di Knam, ho variato la ricetta creando una mia versione al cocco). Il bello delle torte di Knam (e non solo le sue) è che ci si può scatenare in mille varianti: la stessa ricetta, infatti, può essere realizzata con altra frutta (ananas o pere per esempio) o con cioccolato al latte o gianduia.

Ingredienti:


300 g di pasta frolla
150 g di burro
150 g di olio extra vergine di oliva
300 g di zucchero semolato (per un gusto personale, io ne ho messi 200)
4 uova
300 g di farina di mandorle (per me farina di cocco)
90 g di farina 00
100 g di cioccolato fondente in gocce o a pezzetti (per me cioccolato bianco)
1 o 2 mini banane (io non le ho trovate e ne ho messa solo una di medie dimensioni)
gelatina di albicocche

Preparate la pasta frolla come di consueto. Io vi consiglio questa di Knam (non essendoci il cacao, variate le dosi della farina portandola a 480 g)
Per preparare la crema frangipane all’olio evo, lasciate ammorbidire il burro a temperatura ambiente per circa 2 ore, poi montatelo con lo zucchero. Per avere una crema davvero soffice, il burro dovrà essere montato benissimo; attendete che sia bianco e spumoso prima di aggiungere l’olio a filo e le uova. Continuate a lavorare con la frusta finchè non avrete amalgamato anche questi ingredienti. Ora incorporate mescolando a mano le farine e il cioccolato.
Stendete la frolla a uno spessore di 3 mm ca e foderate una tortiera imburrata dal diametro di 20 cm. Riempite con metà crema frangipane, farcite con rondelle di banana e colmate con il resto della crema, fermandovi a mezzo centimetro dal bordo.
Cuocete a 175°C per circa 35’. Lasciate raffreddare. Infine, prima di servire, glassate con la gelatina di albicocche.




4 commenti

Mila
Ke bella torta ed immagino il profumo di mandorle che faceva!!!
Giulia Cappelli
Meravigliosa e golosissima!!! gnammy! bravissima
Barbara Baccarini
deve essere buonissima...me la segno e approfittando della confettura di albicocche realizzata nei mesi scorsi mi sa che la provo presto!!
buona serata
Kucina di Kiara
Beh...non proprio...la mia versione prevedeva il cocco e non le mandorle...comunque anche con le mandorle dev'essere buonissima!

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli