Costoletta alla milanese

Vassoio in legno Ingrosso Fiori Lodi

Siamo già arrivati ad aprile e, con questo mese, finalmente, si intravede l'arrivo della tanto sospirata primavera. In occasione del periodo, noi de L'Italia nel Piatto abbiamo pensato di proporvi il tema: Torte rustiche salate, focacce per una scampagnata primaverile. Quindi troverete una stupenda carrellata di spezzafame ideali da poter portare alle gite fuori porta, visto che la stagione inizia a permetterlo.
Per la Lombardia ho pensato di proporvi un classico. Quando si usciva per una gita, mia mamma mi preparava sempre il panino con la cotoletta, essendo una delle poche pietanze che mangiavo. Nel titolo leggete "costoletta", poichè cotoletta è il nome comune, ma il termine costoletta fa riferimento al taglio di carne con l'osso caratteristico della ricetta originale. In ogni caso, chiamatela come vi pare, cotoletta o costoletta, sono accetate entrambe le grafie, resta di fatto un must della cucina tipica milanese. Realizzarla a casa è semplice, basta seguire poche ma importanti regole d'oro.

  
Ingredienti per 2 persone:

2 costolette di vitello da latte dello spessore di 3-4 centimetri, con l’osso
1 uovo
70 g di pane grattugiato
90 g di burro chiarificato*

Asciugare bene la carne con carta da cucina.
Battere le uova in una ciotola abbastanza grande da contenere la costoletta.
Disporre il pane grattugiato in un’altra ciotola.
Immergere la costoletta nell'uovo e far sgocciolare prima di passarla nel pane grattugiato. Coprire la carne interamente. Scuotere leggermente la costoletta prima di metterla in frigo per almeno 30 minuti.
Mettere il burro chiarificato in una padella. Friggere la carne da un lato a fuoco dolce fino alla sua doratura. Fare lo stesso con l’ altro lato. Calcolare circa 6-8 minuti per lato.
Togliere dalla padella e mettere su una gratella a riposare.
Condire con sale grosso e servirla calda, con una decorazione di fette di limone (per me limoni bio BioExpress).
Nel mio caso, per la scampagnata, è finita dritta dritta nel panino (prima, ovviamente, ho tolto l'osso).


*Note
Il burro chiarificato si può acquistare al supermercato oppure si può fare in casa tranquillamente. E' molto semplice. Basta far sciogliere il burro a bagnomaria, a fuoco dolce. Si formerà in superficie una sostanza chiara e schiumosa, voi lasciate cuocere finoa  quando non sarà evaporata, senza mescolare. Poi versate il burro chiarificato in un contenitore a chiusura ermetica, usando una garza che tratterrà la caseina. Una volta rassodato, il burro chiarificato si conserverà nel frigorifero per diversi mesi.

Mazzo di fiori realizzato da Ingrosso Fiori Lodi



Valle d’Aosta: Tourte aux herbes
Piemonte: La “rustica”, torta piemontese ai formaggi l
Lombardia: Costoletta alla Milanese
Trentino Alto Adige: Smacafam
Friuli-Venezia Giulia: Pinza Triestina 
Veneto: Tortino di spinaci, uvetta e pinoli

Emilia Romagna: Il bartolaccio di Tredozio
Liguria: Torta di asparagi e patate
Toscana: Barbotta o barbotla ai fiori di zucca
Marche: Crescia sfogliata marchigiana
Umbria: Schiacciata con la cipolla  
Lazio: Fiori di zucca ripieni al forno
Abruzzo: Fiadoni
Molise: Calzoni con bietola, olive e acciughe
Campania: Torta rustica con ricotta e salame
Puglia: Torta rustica di carciofi
Basilicata: I falagoni lucani
Calabria: Grupariata. La focaccia rossa calabrese
Sicilia: U' sfinciuni - Lo sfincione palermitano
Sardegna: Panedda di Oliena

8 commenti

Un'arbanella di basilico
La milanese nel panino mi riporta all'infanzia, da allora è un must irrinunciabile! Bacione
Tomaso
Cara Kiara, le cotolette milanese sono a mia passione, le adoro!!!
Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
Tomaso
Daniela
Il panino con la cotoletta, un classico della mia infanzia! Che buono ^_^
Chiara Selenati
Mi hai riportata indietro negli anni quando mia mamma mi preparava questo panino! :)
elena
quando si andava in gita almeno un panino doveva essere farcito così... interessante il fatto di raffreddarla, sicuramente il fritto risulterà più croccante e meno unto! grazie delle dritte!
Natalia
Sapessi quante gite ho fatto io con panino e cotoletta. Un classico che piace sempre a tutti. Bellissime le tue foto.
2 Amiche in Cucina
Anche io faccio un tuffo nel passato, ottimo panino perfetto da mangiare all'aperto.
Un bacio
marina riccitelli
buonissima, spaziale!! mi piacerebbe mangiare una vera costoletta alla milanese! Buona serata!

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli