Pink Hamburger

 E' raro che io cucini certe preparazioni e mi chiedo il perchè, data la grande bontà. Di certo non sono così veloci da preparare...alla faccia del fast-food! Questo che vi posto è un vero e proprio slow-food! Proprio perchè si parte da zero, ovvero dalla preparazione del pane, fino all'assemblamento finale del panino. Ma direi che ne vale la pena. Pronti? Via!

Iniziamo dal Burger Buns alla barbabietola. 

Per questa ricetta devo ringraziare la bravissima Francesca, conosciuta in rete con il suo bellissimo Filastrocca Dolce (che vi consiglio di visitare).

Dosi e ingredienti per circa 12 panini:

Per il lievitino:

75 g di farina forte 290w

75 ml. di succo di barbabietola estratto (barbabietole Bioexpress)

6 g lievito di birra fresco (quello a cubetti)

Per l’impasto:

260 g farina forte 290w

240 g semola rimacinata

250 ml succo di barbabietola estratto

12 g sale

80 g zucchero

70 g olio di semi

mix semi di zucca e girasole Melandri Gaudenzio

In una boule versate gli ingredienti del lievitino e mescolate bene. Coprite con la pellicola alimentare e lasciate lievitare per 3 ore in forno spento, con la lampadina accesa.

Mettete il lievitino nella vostra planetaria insieme alla farina, alla semola e al succo di barbabietola e iniziate a impastare. Quando l’impasto comincia a incordarsi, aggiungete il sale e poi piano piano lo zucchero fino a quando non sarò stato assorbito del tutto. Quando l'impasto sarà completamente incordato potete aggiungere l’olio, aggiungendolo a filo e lentamente.

Ottenuto un impasto liscio e omogeneo, lasciate riposare 3 minuti e procedete con la prima piega a 3, quindi pirlate l’impasto e mettetelo in un contenitore capiente. Coprite con pellicola alimentare e lasciatelo raddoppiare.

Porzionate in panetti da 100 g l’uno e pirlate di nuovo in modo da ottenere delle palline belle tonde.

Se decidete di rivestire la superficie dei panini con i semi, prendete le palline ottenute e immergete la parte superiore in una ciotolina dove avrete messo i semini scelti.

Posizionate i panini in una teglia rivestita da carta da forno e coprite con pellicola fino al raddoppio degli stessi.

Infornate in forno statico preriscaldato a 200°C per 15 minuti (metto sempre all'interno del forno - nella parte bassa - una teglia con dell'acqua; il vapore che ne uscirà servirà a rendere i panini morbidi dentro con una crosticina croccante fuori).

Il lavoro più grosso è stato fatto. Ora dedichiamoci al ripieno.

Scegliete una carne di qualità. Per questa preparazione, mi sono affidata a Pascol.it dove trovate solo carne di elevata qualità proveniente da allevatori selezionati. Nello specifico ho scelto gli hamburger di bovino adulto che ho messo la sera prima a marinare, facendo così: in una ciotola molto capiente ho mescolato 80 ml di whiskey con 50 g di zucchero di canna, sale, timo, olio evo. Ho mescolato bene fino a quando lo zucchero non si è completamente sciolto. Ho messo la carne in un contenitore con coperchio ottenendo così la mia marinatura al whiskey.

Ho preparato poi la Sour Cream a modo mio, mescolando 125 g di panna fresca a 35 g di yogurt intero, con l'aggiunta di un cucchiaino di succo di lime; ho coperto con un telo e ho lasciato riposare la crema a temperatura ambiente per poco meno di 24h. Anche questa crema l'ho preparata la sera prima insieme alla marinatura della carne e ai panini.

Ultima cosa che va preparata in anticipo, sono le cipolle rosse caramellate. Per questa ricetta, solitamente esagero con le dosi perchè piacciono tanto a mio marito, perciò quello che non uso negli hamburger, finisce nel suo stomaco.

Ingredienti per le cipolle caramellate:

3-4 cipolle rosse Bioexpress

3 cucchiaini di zucchero di canna

1/2 bicchiere di acqua

1/2 bicchiere di vino rosso

olio extra vergine di oliva

sale

Affettate le cipolle e cuocetele in padella con un filo d'olio e lo zucchero. Mescolate bene e aggiungete l'acqua e il vino.

Cuocete fino a che il liquido non si sarà ridotto (ci vorranno circa 45-50')

Ora che abbiamo tutto pronto, possiamo scaldare la bistecchiera.

Tagliate i vostri burger buns e poggiate la parte interna sulla padella rovente. Basteranno una trentina di secondi, sufficienti a formare una bella crosticina croccante sul pane. Disponete la parte inferiore del panino su un piatto da portata. Copritela con qualche foglia di lattuga o scarola come nel mio caso (ovviamente scarola biologica Bioexpress). Cuocete i vostri hamburger (che avrete precedentemente tolto dal frigo e levato dalla marinata) e aggiustate di sale e pepe. Lasciateli riposare qualche minuto su un piatto, prima di poggiarli sul panino, altrimenti rilasceranno il loro succo che non è proprio gradevole a vedersi... Ricoprite poi la carne con qualche fetta di provola affumicata (io di solito le dispongo sopra la carne, a fine cottura, in modo che il suo calore le sciolga), poi qualche cucchiaiata di Sour Cream e una manciata di cipolle caramellate.

Ecco che il vostro Pink Hamburger è pronto!

Nessun commento

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli