lunedì 12 maggio 2014

Torta di bietoline all’emiliana

-->

Quando ancora non era nata Iris, mi piaceva ascoltare i discorsi di certe mamme (in realtà della maggior parte di mia conoscenza) che dicevano che i loro bimbi vestivano almeno due o tre anni in più della loro età effettiva. E come si vantavano di questa cosa. O altre ancora che dicevano che ai loro bimbi dovevi portare via il piatto per non correre il rischio che mangiassero anche quello. Ho sempre pensato che anch'io, un giorno, avrei fatto a un'altra mamma un discorso del genere. E invece no. Tutto il contrario. Me ne sto zitta, ma mia figlia, che ha più di 24 mesi (27 per l'esattezza) veste come una bambina di 18. C'è da dire che è nata 15 giorni prima del termine e pesava solo 2,5 kg...ma tantè...E si, il piatto devo levarglielo di torno, ma quasi sempre pieno; se glielo lascio, corro il rischio che lo scaraventi a terra. Venerdì e sabato scorsi invece, sono state due date da segnare sul calendario. Iris ha mangiato una cotoletta da adulto (il venerdì sera) e il giorno seguente, udite udite, ben tre fette di brasato! Ovviamente il giorno dopo si è saziata con pane e acqua...
Questa torta salata non l'ha nemmeno degnata di uno sguardo...ovviamente...

Ingredienti:
kg 1 di bietole
100 g di pancetta
100 g di Casera Magnaitalia
100 g di Grana Padano Dop Magnaitalia
2 uova
burro qb
1 scalogno
400 g di pasta brisée*
olio extra vergine di oliva << ROI >>
sale qb

Pulite e lavate accuratamente le bietole eliminando tutte le coste dure. Portate a ebollizione l’acqua salata in una pentola capiente. Immergetevi le bietole mondate per circa 1 minuto, raffreddatele immediatamente in acqua e ghiaccio e strizzatele. Tagliatele grossolanamente.
Tritate lo scalogno, fatelo rinvenire in una piccola casseruola con poco olio e acqua e lascia telo stufare per 5 minuti.
Tagliate la pancetta a julienne, scottatela in padella antiaderente per farla diventare croccante ed eliminate il grasso in eccesso.
In una bacinella lavorate le bietole con il grana grattugiato, aggiungete lo scalogno stufato e la pancetta tostata, quindi legate con le uova intere e unite il Casera tagliato a dadini.
Foderate una tortiera con un foglio di carta da forno tagliato a forma e dimensione della teglia, imburrate sopra e sotto la carta forno e infarinate. Stendete la pasta brisée, farcite con il composto di bietole, cospargete con un poco di burro fuso e cuocete in forno per 25’ a 180°C. togliete dal forno e lasciate intepidire.

*Pasta Brisée
Kg 1 di farina
400 g di burro
10 g di sale
10 g di zucchero
250 ml di acqua
30 ml di aceto bianco
1 uovo intero
Setacciate la farina e versatela sul tavolo da lavoro in modo da formare la caratteristica fontana.
Al centro della fontana unite il burro appena ammorbidito, il sale, l’uovo e lo zucchero.
Aggiungete l’acqua mescolata con l’aceto e iniziate a impastare in modo da ottenere un composto omogeneo.
Proseguite ad impastare fino a formare una palla compatta, che riporrete in frigorifero a riposare per 2 ore.
Con queste dosi otterrete più pasta brisée di quella richiesta nella ricetta. Quella in eccesso io l’ho congelata. 

Ricetta tratta dal "Manuale dello Chef" di Claudio Sadler



15 commenti:

  1. Ahahahahahah, il brasato?????? Cucciola dolce.... Immagino il tuo strazio di mamma nel cercare di proporle qualche cosa che possa apprezzare. Certo le bietoline sono un po' difficili, ma nessun problema: a lei facciamo la cotoletta, io divido con voi questa splendida torta. Mi piace davvero tanto. Splendidi anche i formaggi utilizzati. Complimenti Kiara e... a nuove sperimentazioni per la tua cucciolotta ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si guarda, non mangia un tubo poi va di brasato! Assurdo! Però che felicità vederli mangiare...mannaggia! E a me tocca così poca... va beh, mi darà altre soddisfazioni nella vita! ;-) Bacio tesorina!

      Elimina
  2. Forza e coraggio.. io ho imparato una cosa: tutte hanno figli che dormono, che parlano, che mangiano, che fanno equazioni.. il tutto a 5 mesi.. ma và và...... Iris mangerà, non ho dubbi!
    Io sono solo all'inizio dello svezzamento e sono sempre in pensiero "avrà mangiato abbastanza?" "le do tutto ciò che le serve?" Andrà tutto bene :)
    Un bacione!
    ps: deliziosa la torta!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In bocca al lupo allora x lo svezzamento! :-) La prima frase è da incorniciare...quanta verità! I figli degli altri sono sempre i migliori! Ma và và... ahahaha! Grazie tesoro!

      Elimina
  3. Wow, complimenti!!! Torta splendida... Quanto alla piccola Iris, forza e coraggio, cono certa come dice Letizia che si sistemerà tutto...

    http://langolodellacasalinga.blogspot.it/

    RispondiElimina
  4. Una fetta a quest'ora ti sembrerebbe inadeguata? per me che sono sveglia dalle 5,30 è quasi ora di pranzo baci

    RispondiElimina
  5. bella lei che inizia a mangiare da grande!!! torta magnifica, la faceva sempre la mamma di un mio amico emiliano!! gnammy adoro!! buona giornata

    RispondiElimina
  6. Guarda... se posso dirlo: fregatene! (delle altre mamme intendo) mio figlio da piccolissimo, quando era ancora poppante non era sottopeso anche se è nato prima (entrambi sono nati prima ed io sono settimina) e mi domandavo come fosse possibile dato che mangiava pochissimo e non gli piaceva mai niente. poi ho smesso di insistere, o meglio, di stare con uno stato ansioso pazzesco durante i pasti. Che lui percepiva. Diciamo che aveva sui 2-3 anni. Non ha iniziato a mangiare di più, cresceva d'altezza ma per anni ha sempre pesato 25 chili, era magrissimo ma in piena salute. Beh ora a 26 anni mangia come un cinghiale e di tutto e anzi lotta un po' con la bilancia. E' cambiato al liceo mica tanto presto eh? Ti ho rincuorata spero. Un bacio a d Ines che, vedrai, la tua torta salata se la sbaferà un giorno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Batù! Bello leggere messaggi confortanti come il tuo. Ti dirò che anch'io adesso ho imparato a fregarmene e ad essere più rilassata. Non mangi? Bene, bevi il latte che ti fa comunque crescere! Secondo la sua curva di crescita Iris è sempre nella norma...anzi, più alta! E' vivacissima, non sta ferma un secondo, quindi vuol dire che è sana...anche se piccina! :-)

      Elimina
    2. e allora!!! stai serena, davvero! poi, diciamo dai, a volte ci preoccupiamo inutilmente noi mamme e se non ci preoccupiamo, ci domandiamo: "ma sono attenta? sto trascurando?" cioè non so tu ma io ste paranoie me le facevo (me le faccio ancora ogni tanto veramente) sono certa sia bellissima Iris (scusa eh? con una mamma come te non potrebbe essere diversamente) ma la cosa più importante è che sia felice e pimpante, tutto il resto non ha importanza. 'notte!

      Elimina
  7. io invece l'avrei addentata molto volentieri...vedrai che prima o poi tua figlia mangerà di più, è solo questione di tempo....l'importante è non perdere le speranze ;)

    RispondiElimina
  8. Oh Kiara...stai tranquilla e lascia che il tempo migliori le cose...detto da me suona strano, perchè con la mia prima figlia ho fatto di tutto e di più...non voleva mangiare nulla, è cresciuta a minestra rigorosamente frullata ed omogeneizzato alla mela di un'unica marca (guai a cambiarla!)...ne ho fatto di ogni per convincerla e non c'è stato verso... Alla fine ho gettato la spugna e mi sono rassegnata, dicendo fai quello che vuoi, cresci bene, stai bene, quindi perchè devo impazzire, la varietà arriverà spero col tempo...ed infatti così è stato...ma abbiamo combattuto fino ai 4 anni...ora fa ancora un po' di resistenza per certe cose ma in linea di massima è quella che mangia meglio dei tre. Con gli altri due ho lasciato che facessero come volevano (nel limite naturalemente!!!) ed è andata meglio...se non altro per la mia salute mentale!!!!!!!!!!!!!!!!! Che fatica sti figli!!!!!! Vedrai che un giorno neppure troppo lontano la tua torta alle bietole all'emiliana la mangerà con enorme gusto!!!! Tranquilla!!!

    Un abbraccio grande
    monica

    RispondiElimina
  9. queste torte salate sono l'ideale per salvare la cena, un pic nic e far contenti tutti...anche tua figlia quando crescera'

    RispondiElimina
  10. Grazie di aver condiviso questa bella ricetta, l'avevo adocchiata ieri su fb,ma il tempo è sempre troppo poco solo ora sono riuscita a passare.
    Per Iris, non preoccuparti, non tutti i bambini sono uguali, l'importante è non creare il "problema cibo" altrimenti si entra in un vortice senza fine con mamma nervosa e bimba di più...lasciala fare, crescono sempre e comunque, anzi sarebbe peggio se mangiasse troppo...sai quanto pediatri che dicono di controllare le dosi dei bimbi...è sicuramante peggio! Goditi la tua Iris e un bacione da parte mia!

    RispondiElimina

Stampa e PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...