mercoledì 25 maggio 2016

Cake al limone e mandorle


Oggi su Kucina di Kiara un dolce dal profumo e dal sapore particolari e delicati.
Il connubio mandorle e limone è invincibile nei dolci, e non solo.
Basta sentire l'aroma che si sprogiona in casa con questo dolce nel forno e non vi stancherete mai di prepararlo. Poi è ottimo sia a colazione che all'ora del tè.

Eccovi la ricetta:

120 g di farina di mais (io ne uso una finissima, per pasticceria, chiamata Fumetto)
200 g di mandorle in polvere
200 g di zucchero
200 g di Vallè&Burro a temperatura ambiente
3 uova intere
il succo e la scorza di un limone biologico
1/2 bustina di lievito
1 presa di sale

Preriscaldate il forno a 180°C.
In un ampia ciotola, lavorate la vostra "Vallè&Burro" con lo zucchero.
Appena il composto diventa chiaro, aggiungete le mandorle in polvere, poi le uova, una ad una, e mescolate.
Aggiungete quindi la scorza e il succo del limone.
In un'altra ciotola, mescolate la farina e il lievito, aggiungete il pizzico di sale e versate tutto nella ciotola con il composto di "Vallè&Burro", zucchero e limone.
Mescolate bene.
Rivestite uno stampo da plum-cake con carta da forno.
Riempitelo con l'impasto.
Infornate per circa 40' (fate sempre la prova stecchino prima di estrarre la torta).
Servite molto freddo.



Con questa ricetta partecipo al contest di Vallè&Burro "Sei più #DolceoSalato?"
Se vi piace il mio Cake, me lo date un voto?
E' semplicissimo, vi basterà accedere qui tramite Facebook, Twitter o Instagram!
La foto la riconoscete! E io ve ne sarei grata! :-)


lunedì 23 maggio 2016

Focaccine fiore morbidissime


Ho trovato questa ricetta sul libro "Il mio libro di cucina" di Anna Moroni.
Era da tempo che volevo provarle e qualche giorno fa mi si è presentata l'occasione di prepararle.
Ho dimezzato le quantità del lievito allungando leggermente la lievitazione (con il caldo di questi giorni sono stata agevolata) perchè a mio parere, un cubetto di lievito di birra su mezzo chilo di farina, è decisamente eccessivo. Poi valutate voi.
Sono rimasta piacevolmente stupita dalla morbidezza eccezionale di queste focaccine.
Erano buone e soffici anche il giorno dopo.
Da rifare assolutamente!


Ingredienti per 12 focaccine:

200 g di patate
500 g di farina (la ricetta originale prevede 500 g di manitoba, io l'ho sostituita ad altrettanto peso di farina tipo 1 fine Molino Soncini Cesare)
12 g di lievito di birra fresco
10 g di sale
2 cucchiai di olio extra vergine di oliva

Lessate le patate intere e con la buccia, pelatele e passatele allo schiacciapatate. 
Lasciate raffreddare.
Nella planetaria (o su una spianatoia) disponete la farina, mettetevi al centro le patate schiacciate, il lievito e tanta acqua tiepida quanto basta per ottenere un impasto morbido.
Aggiungete il sale e continuate a impastare.
Fate riposare l'impasto per circa un'ora, coperto, poi stendetelo allo spessore di 1 cm.
Con un tagliapasta a forma di fiore ritagliate le focaccine (in alternativa potete usare un normale tagliapasta rotondo - come ho fatto io - o semplicemente un bicchiere o una tazza).
Disponete le focaccine su una placca rivestita da carta da forno, quindi fatele nuovamente lievitare fino al raddoppio del volume.
Volendo, potete arricchirle con passata di pomodoro e mozzarella.
Io le ho preferite senza, anche perchè se no mia figlia non le avrebbe mangiate.
Infornate a 200°C per 15-20'.



Molino Soncini Cesare

Con questo pane partecipo alla raccolta di Panissimo 
ideata da Sandra e Barbara questo mese ospitata da Consuelo"

Stampa e PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...