giovedì 28 maggio 2015

Finto strudel con indivia, stracchino e salsiccia



Adoro questo genere di preparazioni. Adoro avere sempre nel freezer un panetto di pizza da farcire con quello che si ha nel frigorifero e chiamarlo finto strudel, proprio perchè lo ricorda, almeno nella forma. Questo che vi propongo è farcito con ingredienti tipici locali, come lo stracchino lombardo e la salsiccia lodigiana che rientra tra i più gustosi insaccati che abbia mai provato (e non lo dico per campanilismo). Non è molto diffusa perchè è di difficile conservazione, tant’è che se si vuole trovare, bisogna andare dal proprio macellaio di fiducia e farsela preparare al momento (io ho la fortuna di avere una cascina vicino casa che la produce). Impastata con carne di maiale, viene arricchita con brodo di manzo e abbondante granone lodigiano,  pochissimo sale e pepe. Una delizia!

Ingredienti:
Un panetto di pizza da circa 250 g
2 cespi di indivia
200 g di salsiccia lodigiana
200 g di stracchino
mezzo limone
20 g di burro
olio extra vergine di oliva
sale
pepe

   
Preparazione
Preparate la pizza come di consueto. Io solitamente preparo la versione di Paoletta, la pizzasenza impasto. E' mia abitudine prepararne sempre una porzione in più, da tenere in freezer per la realizzazione di finti strudel tipo questo.
Lavate l’insalata indivia, asciugatela e bagnatela col succo del limone così non annerisce.
Sciogliete il burro in una padella e fate rosolare le foglie dell’insalata, poi aggiungete il sale, il pepe e
mezzo bicchiere di acqua calda. Fate cuocere per 15 minuti circa o comunque fino a che non avrà
assorbito bene tutta l'acqua.
Private la salsiccia della pelle e fatela rosolare in una padella antiaderente (per me Illa Pearl) senza condimento (cuocerà nel grasso che rilascia). Ci vorranno circa 10'.
Stendete la pasta per la pizza molto sottilmente. Disponete al centro l'indivia cotta, la salsiccia e lo stracchino spezzettato. Richiudete la pasta e spennellatela con olio extra vergine di oliva. Infornate a 200°C per circa 20' (regolatevi con il vostro forno).



lunedì 25 maggio 2015

Torta salata con ricotta, tonno e patate


Vi piacciono i cambiamenti? A me in genere si. Li trovo stimolanti. Quello che sto attraversando ora però mi sta un po' stretto. Mi sembra di essere un burattino messo in mani poco esperte. Tira i fili di quà. Tira i fili di là. Ho paura che alla fine si spezzeranno questi benedetti fili. E allora che farò? Sarò in grado di raccogliere i cocci e andare avanti? Staremo a vedere. Intanto vediamo di irrobustire le cordicelle e limitare i danni.

Ingredienti:
1 rotolo di pasta sfoglia
2/3 patate piccole
1 uovo
sale e pepe qb
250 g ricotta vaccina
200 g di Tonnetto del Mediterraneo in olio di oliva Campisi
Una manciata di grana grattugiato


Preparazione:
Lessate le patate con la buccia in acqua bollente leggermente salata. Lasciatele intiepidire, sbucciatele e tagliatele a fette non troppo sottili. Mescolate in una ciotola la ricotta con l'uovo, aggiustate di sale e pepe e aggiungete il tonno. Nel frattempo accendete e scaldate il forno a 180°C. Stendete quindi la sfoglia in una teglia, bucherellatene il fondo, rivestitelo con le patate e versateci il composto. Spolverizzate la superficie con del grana grattugiato e infornate per circa 20 minuti o fino a che la torta non risulti ben cotta e la superficie dorata.

Related Posts with Thumbnails