mercoledì 29 ottobre 2014

Finto strudel con würstel e crauti al naturale Zuccato

Oggi vi propongo un'alternativa alla classica pizza del sabato sera: Finto strudel con würstel e crauti al naturale Zuccato.
Non so da voi, ma a casa nostra, la sera di sabato, si mangia quasi sempre pizza o facaccia farcita. Io adoro questa abitudine. Preparo la pasta nel primo pomeriggio (se non addirittura la sera prima quando voglio preparare la pizza senza impasto di Paoletta, l'unica che mio marito digerisce senza problemi) così che alla sera sia bella che pronta! Stavolta però ho voluto cambiare leggermente la trafila. Ho deciso di chiamarlo "finto strudel" solo per l'aspetto, ma in realtà è semplice pasta per pizza farcita di würstel e crauti al naturale Zuccato.
Prima di tutto preparate la pasta: per preparare la pasta per la pizza disponete la farina a fontana su di una spianatoia (o in una capiente bacinella) e formate un buco al centro. Prendete una ciotolina di vetro, versateci un bicchiere d'acqua tiepida, sbriciolatevi dentro il cubetto di lievito di birra (o il lievito disidratato) e lo zucchero. Mescolate fino a fare sciogliere bene il tutto e inserite al centro della farina il composto d'acqua e lievito. 
Ora, a parte, sciogliete 20 gr di sale in un altro bicchiere d'acqua tiepida; aggiungete l'olio e inseriteli nella farina.
Tenete vicino a voi un po’ di farina e la restante acqua tiepida, che integrerete nell’impasto mano a mano, fino a raggiungere la consistenza desiderata, che deve essere morbida ed elastica (a seconda della farina usata, potrebbe servirvi un po’ d'acqua in più o in meno).
Continuate ad impastare fino ad ottenere un impasto liscio e morbido ma consistente, con il quale formerete una palla che andrete ad adagiare in una capiente ciotola (ricordatevi che l’impasto raddoppierà il suo volume), adeguatamente spolverizzata di farina sul fondo.
Coprite la ciotola con un canovaccio pulito e riponetela in un luogo tiepido e lontano da correnti d’aria, come il forno spento di casa vostra.
Attendete che l‘impasto abbia raddoppiato il proprio volume (ci vorrà 1 ora - 1 ora e 1/2 ) e poi procedete alla stesura della pasta per la pizza.
Se siete poco pratici, forse vi sarà più facile lavorare l’impasto per la pizza in una ciotola capiente, almeno fino a quando tutti i liquidi non saranno ben assorbiti; in seguito però per rendere l’impasto ben liscio vi converrà impastarlo su di una spianatoia, dove avrete maggiore possibilità di movimento.
Una volta impastata la pasta per la pizza, invece di formare un’unica massa, potete dividerla in tante pagnottelle quante saranno le pizze che vorrete ottenere (a seconda della dimensione che avete scelto); adagiate le pagnottelle su di un vassoio, distanziandole di qualche cm una dall’altra e lasciatele poi lievitare, in un luogo tiepido e privo di correnti d’aria, coperte da un canovaccio pulito.
Nel mio caso ho semplicemente diviso l'impasto a metà. Una parte l'ho stesa su di una teglia rettangolare (avendo cura di mettere sotto un foglio di carta da forno) e una parte l'ho congelata per la prossima settimana.

Ora è il momento di preparare la farcitura.
In una capiente padella antiaderente, rosolate della cipolla in un cucchiaio di olio extra vergine di oliva e una noce di burro. Prendete un barattolo di crauti al naturale Zuccato e versatelo nella padella. Mescolate e aggiungete dell'acqua calda (circa la metà del peso dei crauti al naturale) e cuocete a fuoco lento per 30'. Aggiustate di sale e pepe. Versateli quindi al centro della pasta per la pizza stesa (ve ne avanzeranno sicuramente, ma ve li troverete già pronti come prelibato contorno il giorno dopo), avendo cura di lasciare liberi i bordi. Sopra il letto di crauti al naturale, disponete due würstel grandi (seguendo il senso della lunghezza). Chiudete il vostro rotolo aiutandovi con la carta da forno. Praticate dei tagli sulla superficie e infornate a 200°C (forno già caldo) per circa 20' o comunque fino a che la superficie non risulterà dorata. Buon appetito!


9 commenti:

  1. Esteticamente è meraviglioso. Magari l'avrei fatta lievitare solo un po' più lentamente.
    Congratulazioni, comunque è bellissima.

    RispondiElimina
  2. ha un aspetto invitantssimo, perfetto a dir poco e la sua consistenza interna splendida....che meraviglia:))) bravissima Kiara, ti faccio i miei migliori complimenti:))
    un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
  3. Anche a casa mia o il sabato o la domenica sera si mangia la pizza. Questa può essere un'ottima alternativa!!!!
    Grazie per l'idea!!!!! Complimenti!!!!

    RispondiElimina
  4. Una specie di "Oktober Fest Strutturata"! Adoro quei crauti!

    RispondiElimina
  5. Bello, ma deve anche essere molto buono! :-)

    RispondiElimina
  6. Che carino, sembra davvero uno strudel, ottima idea per una cena bavarese con fiumi di birra!! Grazie per essere passata da noi, veniamo subito a vedere il tuo contest!
    Buon Halloween!

    RispondiElimina
  7. Sembra molto invitante, è un modo di fare lo strudel che io non avrei mai usato.. ma il bello dei blog è proprio questo, vedere i risultati di mani che lavorano in modo completamente diverso.... grazie!

    http://langolodellacasalinga.blogspot.it

    RispondiElimina

Stampa e PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...