domenica 28 gennaio 2018

Dolce alle mandorle fritte


E' ufficiale, siamo entrati nel mood carnevalesco. Lo si capisce soprattutto dalle migliaia di delizie (rigorosamente fritte) che iniziano a invadere i social. Ovviamente ci sono le alternative light, cotte in forno. Ma suvvia, a febbraio uno strappo alla regola è quasi d'obbligo. Si vive una volta sola ;-D
Oggi voglio proporvi qualcosa di insolito, un dolce tipico della cucina indiana, a base di mandorle e cardamomo, ingredienti che, insieme a molti altri, caratterizzano la cucina dell'India settentrionale. E' un dolce semplice, che ho aggiustato leggermente con gli ingredienti a mia disposizione. Non prevede l'utilizzo di zucchero saccarosio, ma il risultato è straordinariamente armonico e delicato.

 
Ingredienti per 4 persone:

130 g di mandorle pelate
8 semi di cardamomo
125 g di farina
130 g di latte in polvere (non avendolo in casa, l'ho sostituito a circa 50 g di latte condensato)
3 uova
1 vasetto di gelatina di frutta (non avendolo, l'ho sostituito a 4 cucchiai di Fiordifrutta Rigoni di Asiago Agrumi e Zenzero)
un pizzico di sale
olio di semi di arachide per friggere
zucchero a velo qb

Tostate leggermente le mandorle in forno a 100°C finchè si asciugano.
Tritatele con i semi di cardamomo e impastate tutto con la farina, il latte, un pizzico di sale e le uova sbattute.
Fate delle palline con il composto, scaldate l'olio e friggetele, poi scolatele su carta assorbente.

 
Scaldate la Fiordifrutta con un cucchiaio di acqua, stemperandola bene. Togliete dal fuoco e tuffatevi dentro le palline, roteando la padella, in modo da fare aderire bene il composto sul dolce.
Fate raffreddare e passatele nello zucchero a velo.
Disponete le palline nei pirottini e servite.


4 commenti:

  1. Cara Kiara, rieccomi dopo la bella festa del nostro61° anniversario di matrimonio!!!
    Vedo che oggi ci proponi dei buonissimi dolci io che sono molto goloso farei dei bocconi!!!
    Ciao e buon inizio della settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Wow, curiosi questi dolcetti! Sembrano molto molto buoni, li proverò!
    E sì, a febbraio si può fare uno strappo alla regola!!!

    RispondiElimina
  3. Devono essere irresistibili...e che dire di quella confettura?! Fantastica!

    RispondiElimina

Stampa e PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...