I Mondeghili


Ciao amici! Per questo 2 gennaio, noi de L'Italia nel Piatto, abbiamo pensato di proporvi la "Cucina degli Avanzi", piatti tipici della tradizione italiana cucinati utilizzando gli avanzi del giorno prima. In occasione di queste feste, un tema del genere è l'ideale per evitare sprechi, senza rinunciare al gusto.
Quale rappresentante della Lombardia, il mio pensiero è volato ai famosi Mondeghili milanesi.
I Mondeghili (o mondeghilo al singolare), sono una delle parole che centocinquant'anni di dominazione spagnola hanno lasciato nel dialetto di Milano. A questo proposito, Francesco Cherubini nella sua opera Dizionario Milanese-Italiano (Milano 1839), riporta: "Mondeghili: specie di polpette fatte con carne frusta, pane, uovo, e simili ingredienti".
Mentre in Italia il termine "polpetta" si riferisce a una preparazione prevalentemente tondeggiante a base di carne trita, a Milano questo stesso tipo di preparazione viene indicata con il termine mondeghilo, o ben più spesso, mondeghili perché non è uso gustare una singola polpetta.
La ricetta, nata per il recupero del manzo avanzato, prevede un impasto arricchito con salsiccia, salame crudo o mortadella, possibilmente di fegato, per dare più sapore.
Quindi pane bagnato nel latte, meglio ancora se mollica, uovo (magari con gli albumi montati a neve), formaggio Grana (naturalmente Grana Padano), aglio o cipolla e noce moscata.
I mondeghili vanno infine fritti nel burro rosso, lo stesso che dovrà essere usato per schiumarli una volta disposti nel piatto di portata. 

L'uso del burro chiarificato è una modernità, come quella di cuocerli in un sugo di pomodoro.

Ingredienti:
300 g di carne cotta avanzata
70 g di mortadella
1 uovo
mollica di pane 
latte
burro
prezzemolo
noce moscata
grana padano grattugiato
pangrattato
sale
pepe

In una ciotola colma di latte, ammorbidite tre-quattro cucchiai di mollica di pane raffermo. 
In un'altra ciotola raccogliete la carne tritata con la mortadella, aggiungete la mollica di pane strizzata, l’uovo, un ciuffo di prezzemolo tritato, un pizzico di noce moscata, un cucchiaio abbondante di grana padano grattugiato. Aggiustate di sale e pepe e amalgamate bene il tutto. Prendendo un po’ di composto alla volta, formate delle polpette rotonde e passatele nel pangrattato. In un tegame lasciate fondere abbondante burro e friggetevi, a fuoco moderato, le polpette da entrambe le parti per pochi minuti. Sgocciolatele su carta assorbente da cucina e servitele ben calde con contorno di spinaci (per me spinaci biologici BioExpress) o purè di patate o anche una semplice insalata mista.  





E ora facciamo un salto nelle altre regioni d'Italia:



Valle d'Aosta: Seuppa de l’ȃno
Piemonte: Torta di pane alla piemontese  
Lombardia: I Mondeghili
Trentino Alto Adige: Scheiterhaufen altoatesino con avanzi
Veneto: La Pinza 

Friuli Venezia Giulia: Polenta concia

Liguria: Tian di verdure
Emilia Romagna: La panàda
Toscana: Lesso rifatto o francesina

Marche: Suricitti marchigiani
Umbria: Pancotto
Lazio: Lesso alla Picchiapò
Sardegna: Is Arrubiolus  
Abruzzo: 
Molise: Pane cotto con i broccoli
Campania: Mozzarella in carrozza
Puglia: Le polpette di pane
Basilicata: Tortino di rape con pane raffermo e peperoni cruschi
Calabria: Pasta con la mollica alla calabrese
Sicilia: La frascatura Siciliana

8 commenti

Laura - Profumo di Sicilia
Prima o poi li faccio... la cucina lombarda ha preso un po' di spazio a quella siciliana. Buonissimi. A presto LA
elena
questi sono sempre i preferiti dai bambini..effettivamente spesso li ho trovati nel sugo al pomodoro... ottimi!
Marianna Manzi
Devono essere una delizia Chiara! Da provare sicuramente! Buon anno cara😍
Tomaso
Cara Kiara, ma che belle queste polpette, non le conoscevo fatte così ma sono deliziose.
Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
Tomaso
Un'arbanella di basilico
Ciao Chiara, ottime le polpettine, sempre e comunque!!! Baci e auguri :)
Natalia
NOn li conoscevo e devono essere proprio buoni.
Li farò
Buon anno.
andreea manoliu
Che dire, un bel piatto ma immagino anche molto gustoso. Buon anno e a presto !
elisa vallereggio
Buon Anno! Complimenti bellissima ricetta

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli