Torta di pere e pistacchi


Ho trovato la ricetta di questa crostata strepitosa in un romanzo...quando leggo un libro nel quale si parla di cucina in maniera del tutto disinteressata, m'incuriosisce sempre. Ora, ho completamente scordato di prendere nota del titolo e dell'autore del libro. La ricetta originale era una torta di pere al profumo di lavanda...avevo in casa tutti gli ingredienti, ma in fase di lavorazione ho cambiato le carte in tavola in base all'istinto del momento. Il risultato è comunque eccezionale. Una delle crostate più buone mai assaggiate (e fatte).
Ah, oggi è il mio compleanno.
Voglio dedicarmi questo post e questa torta, come segno di rinascita.
Ringrazio il Signore per avermi fatto il regalo più bello del mondo, la salute.



Ingredienti per 6 persone (per una torta diametro 20 cm):

Base:
200 g di farina 00
100 g di burro a temperatura ambiente
1 uovo intero
60 g di zucchero
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 pizzico di sale

Farcia:
2 pere biologiche Bioexpress
250 g di panna fresca
60 g di zucchero
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
2 tuorli
2 cucchiai rasi di amido

Finitura:
200 g di Fiordifrutta alle pere Rigoni di Asiago
2 cucchiai di granella di pistacchio Sciara - La Terra del Pistacchio

Preparazione:
Lavorate la farina, il burro, l'uovo, lo zucchero, l'estratto di vaniglia e il sale fino a ottenere un impasto omogeneo. Lasciate raffreddare in frigorifero.
Nel frattempo montate la panna (ben fredda) e mescolatela con lo zucchero, l'estratto di vaniglia, i tuorli, l'amido.
Estraete la frolla dal frigo, stendetela con un mattarello e distribuitela in uno stampo a cerniera imburrato.
Sbucciate le pere, privatele dei semi e del torsolo, tagliatele a fette sottili e disponetele sull'impasto.
Distribuite il composto a base di panna sulle pere, livellate bene.
Fate cuocere nel forno preriscaldato a 175°C per 50' (se la superficie dovesse scurirsi troppo, copritela con un foglio di carta stagnola.
Scaldate la confettura di pere e sbattete fino a ottenere un composto liscio e omogeneo.
Lasciate raffreddare la torta e spennellate la superficie con la confettura.
Decorate con formine ricavate dalla pasta frolla rimanente e granella di pistacchi.




1 commento

Tomaso
Cara Kiara, dalle foto si direbbe che è strepitosamente bella, e immagino pure molto buona.
Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
Tomaso

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli