Ravioli con ripieno di baccalà e patate

 
Ho preparato questa ricetta due anni fa. Cucinata, fotografata e dimenticata nel Mac. In questo periodo frenetico, dove non trovo un attimo di respiro (ma è tutto voluto e calcolato), questi ravioli vengono a galla...sono il piatto ideale da preparare per la Vigilia di Natale. Alla fine è inutile ignorare la cosa. Il Natale sta arrivando ragazzi, che lo si voglia o no.




Per la pasta all'uovo:
300 g Farina
3 uova
3 pizzichi Sale
3 cucchiai olio extravergine d'oliva

Per il ripieno:
250 g di patate lesse Bioexpress
350 g di baccalà già ammollato
4-5 pomodorini secchi Citres
prezzemolo fresco
olio extravergine d'oliva
sale

Per prima cosa preparare la pasta fresca. Versare la farina a fontana su una spianatoia, al centro aggiungere le uova leggermente sbattute, aggiungere il sale e l’olio extravergine d’oliva, e impastare fino ad ottenere un’impasto omogeneo, quindi coprirlo e riporlo in frigorifero per mezz’ora a riposare.

Intanto preparare il ripieno. Lessare per 20-25 minuti i pezzi di baccalà in acqua bollente non salata e mettere da parte. Schiacciare le patate lesse ancora calde, salare e aggiungere un filo d’olio. Tritare con una mezzaluna il baccalà e unirlo alla purea di patate, condire con il prezzemolo fresco e i pomodorini secchi tritati e mescolare. Far raffreddare. Si otterrà una consistenza dosabile con le mani. Basta formare delle piccole palline.
Tirate fuori dal frigorifero la pasta e con un mattarello (se siete abbastanza fiduciose) o con la macchina apposita per la sfoglia, tirate la pasta sottile.
Lo spessore va a gusti. Io sono cresciuta con una mamma che tirava la pasta fresca non proprio sottilissima. E a me, personalmente, questo piace.
Distribuite l’impasto (le famose palline) sulla sfoglia, separate l’una dall’altra, appoggiate sopra un’altra sfoglia di pasta e premete delicatamente intorno al ripieno per far uscire l’aria, se vedete che la sfoglia è secca bagnate leggermente con un pennellino i bordi del ripieno (in questo modo la sfoglia aderirà meglio). Con un coppa pasta ricavate i ravioli, premete bene i bordi per evitare che si aprano in cottura, se lo gradite potete fermare il bordo con i lembi di una forchetta. Disponete su un piatto i ravioli in attesa di essere cotti. Potete usare anche una ravioliera (si chiama così?) se ne possedete una. Io me la sono fatta prestare dalla mamma...
Versate dell’acqua in una pentola, salatetela e portatela a bollore, versate i ravioli con ripieno di baccalà e patate e fateli cuocere per un paio di minuti.
Io li ho conditi con un semplice sugo a base di pomodoro. Vi consiglio ad ogni modo un condimento non troppo impegnativo, per esaltare al massimo il sapore delicato dei ravioli.


2 commenti

Profumo di Sicilia
Assolutamente da provareeeeeeeeeeeee!!!!! A presto LA
Jeggy
Deliziosi! Il ripieno con il baccalà decisamente superlativo!

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli