Bignè al cioccolato


Nei tre mesi vissuti in reclusione, ci siamo riscoperti a fare i lavori più disparati. Per esigenza, disperazione o noia. Ci siamo trasformati in imbianchini, giardinieri, maestri, chef, colf, sarti, idraulici, muratori e chi più ne ha più ne metta. Ma abbiamo anche riscoperto la gioia di stare insieme, o quanto realmente ci mancano amici e parenti. E' proprio vero che riscopri il valore di ciò che possiedi, solo quando ti viene sottratto.
In quarantena ho cucinato le pietanze più disparate, solo per far felice la mia bambina (e anche un pochino il papà, dai...).
I bignè al cioccolato rientravano tra i suoi desideri. Il nonno, quando tutto era ancora "normale", era solito andarle a comprare le paste, al supermercato Bennet vicino a casa. Quindi non so se prenderlo come un complimento o cosa quando, all'assaggio, Iris mi dice "Mamma, sono buonissimi! Proprio come quelli della Bennet!". In cuor suo, sono sicura che voleva elogiarmi. In cuor mio un po' meno, ma non importa. Mi prendo il complimento e basta.


Per i bignè, ho seguito la ricetta de Il Cucchiaio d'Argento:

120 g di acqua
75 g di farina 00
60 g di burro
2 uova
1 pizzico di sale

per la ganache al cioccolato:
150 g di cioccolato fondente
110 g di panna fresca liquida

In una piccola casseruola portate a bollore l’acqua, il burro e il sale. Fuori dal fuoco unite la farina setacciata, tutta in un colpo solo, e mescolate con una frusta, quindi rimettete la pentola sul fuoco e fate cuocere mescolando con un cucchiaio di legno per far asciugare il composto.
Quando sentirete la pasta sfrigolare ritirate, trasferite in una ciotola e lasciate raffreddare. 
Utilizzando la planetaria con la frusta (o uno sbattitore elettrico) incorporate le uova, una alla volta.
Continuate a lavorare fino a quando otterrete un composto omogeneo e colloso, che scende a nastro. Trasferitelo in una sac à poche con bocchetta liscia da 1,5 cm e formate i bignè componendo tante piccole noci di impasto, su una teglia rivestita di carta forno, avendo cura di distanziarli opportunamente poichè in fase di cottura tendono a crescere di volume.
Fateli cuocere nel forno già caldo a 180° fino a leggera colorazione per circa 25-30 minuti. Lasciateli asciugare ulteriormente nel forno spento per altri 10 minuti, quindi fate raffreddare a temperatura ambiente.

Nel frattempo preparare la ganache al cioccolato. Portare a bollore la panna e versare il cioccolato precedentemente spezzettato. Quindi mescolare con delicatezza aiutandovi con una frusta fino a ottenere un composto lucido. Lasciar raffreddare leggermente prima di utilizzare.

Una volta che tutto è pronto e opportunamento raffreddato, procedere con la farcitura. C'è chi taglia i bignè in due, farcendoli all'interno con un cucchiaio. Oppure c'è chi, come me, riempie una sac-a-poche con bocchetta fine e, praticando un buco sul fondo, li riempie così.

Una volta farciti, ho ricoperto i bignè con una glassa al cioccolato fondente morbida, realizzata facendo sciogliere (a occhio), circa 50 g di cioccolato fondente tritato con un pochino di panna fresca. Ho mescolato bene con una frusta fino a che non ho ottenuto una bella glassa lucida che poi ho trasferito sui bignè con l'aiuto di un cucchiaio.


1 commento

Tomaso
Cara Kiara, al solo vedere questi bignè mi è venuto l'acquerella n bocca.
Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
Tomaso

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli