Torta di mele e Fiordifrutta alle pesche, senza glutine


Questa torta l'avevo preparata qualche sabato prima del lockdown definitivo. Qui A Lodi, epicentro dell'epidemia, molti di noi hanno iniziato la reclusione dai primi di marzo. Ricordo che quel sabato, avevamo in programma una cena a casa di amici. Giada, la padrona di casa, è celiaca. Per questo motivo avevo preparato questa torta di mele. Alla fine, visto che i casi di contagio aumentavano di minuto in minuto, abbiamo deciso di annullare tutto e starcene ognuno a casa propria. Ci siamo dovuti mangiare anche la torta :-) buonissima anche per chi celiaco non è.



Ingredienti per uno stampo da 22 cm di diametro:

3 uova medie
140 g di zucchero semolato
100 g di olio di semi
250 g di farina di riso
50 g di fecola di patate
16 g di lievito per dolci senza glutine
1 cucchiaio di estratto di vaniglia
2 mele biologiche Bioexpress
200 g di Fiordifrutta alle pesche Rigoni di Asiago
zucchero a velo qb per decorare



Per preparare la Torta di mele e Fiordifrutta alle pesche, senza glutine, in una ciotola grande uniamo le uova con lo zucchero e montiamole con le fruste elettriche fino a ottenere un composto chiaro e spumoso.
Versiamo l'olio di semi a filo e continuiamo a mescolare.
Aromatizziamo l'impasto con un cucchiaio di estratto di vaniglia, poi incorporiamo, poco per volta e la farina di riso, il lievito e la fecola di patate. Mescoliamo con un cucchiaio di legno.
Sbucciamo le mele, priviamole del torsolo e tagliamole a fettine sottili.
Trasferiamo metà dell'impasto in una tortiera da 22 cm di diametro, precedentemente rivestita da carta da forno.Versiamo sulla superficie la marmellata di pesche e ricopriamo con il restante composto.
Decoriamo la superficie con le fettine di mele, disponendole a raggiera o come preferiamo.
Cuociamo in forno ventilato preriscaldato a 180° per circa 60 minuti (in forno statico per 5-10 minuti in più). Se la superficie del dolce tende a scurirsi troppo, copriamola con un foglio di carta stagnola e continuiamo la cottura.
Trascorso il tempo indicato, facciamo la prova stecchino per verificare che l'impasto sia cotto, quindi togliamo dal forno e lasciamo intiepidire prima di servire.

   

Nessun commento

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli