Gli Scarpinòcc di Parre

 

Oggi, insieme a Iris, mi sono cimentata nella realizzazione di un piatto tipico della zona bergamasca, gli Scarpinocc di Parre, un grazioso paese della Val Seriana. Devo prima di tutto ringraziare per la scoperta della ricetta la gentilissima Rossana Pegurri...senza il suo preziosissimo aiuto, non ce l'avrei fatta!

Ma torniamo ai nostri "ravioli". Si tratta di una sorta di casoncello di magro (anche se esiste pure la versione a base di carne) realizzato solo con pane grattugiato, formaggio, burro ed erbe aromatiche. Questo primo piatto, si trova spesso sulle tavole natalizie di Bergamo e si condisce con semplice burro e salvia e abbondante formaggio grattugiato. Una delizia! 

Piccola curiosità: il nome scarpinocc deriva dalla somiglianza della forma del raviolo con le tradizionali calzature indossate nei tempi antichi dagli abitanti del paese di Parre, confezionate dalle donne cuocendo pezza su pezza di panno.

Mi è sembrata una ricetta perfetta per l'uscita de L'Italia nel Piatto: Mare o monti per la cena delle feste.

(Un piatto tipico delle feste con ingredienti tipici che richiamano il mare o i monti).
 

 
Ingredienti (per 4/6 persone)
 
Per la pasta:
400 g di farina “00”
1 uovo
20 g burro a temperatura ambiente
latte se necessita per raggiungere la giusta consistenza
 
Per il ripieno:
350 g Grana Padano grattugiato
150 gr. pane secco grattugiato
1 spicchio aglio tritato
20 g prezzemolo tritato
20 g burro
spezie miste (cannella, chiodi di garofano, noce moscata)
2 uova
latte
 
Amalgamare sulla spianatoia la farina, le uova, un pizzico di sale e il burro, aggiungendo latte quanto basta per ottenere un composto omogeneo e che non si attacchi sulle dita. Llasciar riposare per almeno mezz'ora avvolto in pellicola trasparente.
In una terrina amalgamare il formaggio con il pane grattugiato e le spezie.
Fondere il burro unendo l’aglio ed il prezzemolo finemente tritati.Amalgamare i due composti aggiungendo il latte e le uova fino ad ottenere un composto morbido ed omogeneo.
Stendere la pasta alta 0, 5 cm. circa, ricavando dei dischetti del diametro di 6-8 cm.
Adagiare su ogni disco 1 cucchiaio scarso di ripieno e ripiegare il dischetto in modo da formare una mezza luna. Chiudere bene i bordi, sollevarli in posizione verticale con la parte tondeggiante in basso e schiacciare al centro con l’indice dando la caratteristica forma.
 
Cuocere in abbondante acqua bollente salata, quando vengono a galla (circa 6-7 minuti) scolare e condire con burro fuso, salvia e formaggio grattugiato. 




E ora vediamo che cosa hanno preparato le altre regioni d'Italia:

Friuli Venezia Giulia:
Emilia-Romagna: Cestini di Parmigiano con funghi Porcini trifolati https://zibaldoneculinario.blogspot.com/2020/12/cestini-di-parmigiano-con-funghi.html
Campania: Il baccalà fritto: il piatto della vigilia in Campania https://fusillialtegamino.blogspot.com/2020/12/il-baccala-fritto-il-piatto-della.html

11 commenti

elena
Ma questa può essere una proposta ideale per la vigilia di Natale, ne terrò conto!
Profumo di Sicilia
Wuauuuu vengono a cena da te per gustare queste meraviglie!
speedy70
Complimenti, li conosco questi ravioli ripieni, una bontà!!!!!
Natalia
Il bello della nostra rubrica è proprio questo: scoprire ogni volta nuove ricette e usanze della tradizione, le denominazioni particolari e la loro origine. Che meraviglia questo piatto. Mi incuriosisce l'uso del pane secco nel ripieno. Mai usato. Prenderò spunto. Grazie.
Mary
Che piatto meraviglioso Chiara, dev'essere delizioso e profumatissimo!
Bacio grande,
Mary
marina riccitelli
dev'essere proprio buono questo piatto, interessante l'uso delle spezie!
Sabrina
Un ravioletto bello ricco di gusto!
Un saluto
Sabrina
Kucina di Kiara
Elena, si è tipico prepararli proprio per il pranzo di natale!
Laura ti aspetto!!!
Speedy70, grazie!
natalia hai pienamente ragione! In questa rubrica si viene a conoscienza di piatti interessanti in ogni regione!
Mary grazie mille!
Marina in effetti è molto particolare!
Sabrina si, proprio molto gustoso! Grazie...
Un'arbanella di basilico
Ma che belli questi scarpinocc e le foto non sono da meno! Ciao Chiara buon Natale :)
Tartetatina.it
Sono proprio particolari! Che bello riscoprire ricette quasi dimenticate
Manu
Molto particolari questi scarpinocc dal ripieno speziato, penso che siano anche buonissimi
Ciao e tanti auguri di buone feste

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli